Lo Strillone: Bordighera riparte dalla cultura su Panorama. E poi Mario Botta autobiografico, la Torre di Babele a Lille, Aika modella per Giacometti…

Mario Botta si racconta in Vivere l’architettura (edizioni Casagrande): un fondo su Corriere della Sera per l’autobiografia del’architetto ticinese. Fausto Melotti al Mart e Plamen Dejanoff al MAMBo (recensione di Barilli) per L’Unità; Renzo Vespignani in mostra a Villa Torlonia con Libero. Elisabetta Sgarbi racconta la sua Milanesiana a Quotidiano Nazionale; da Kiefer a Gautel […]

Quotidiani
Quotidiani

Mario Botta si racconta in Vivere l’architettura (edizioni Casagrande): un fondo su Corriere della Sera per l’autobiografia del’architetto ticinese. Fausto Melotti al Mart e Plamen Dejanoff al MAMBo (recensione di Barilli) per L’Unità; Renzo Vespignani in mostra a Villa Torlonia con Libero.

Elisabetta Sgarbi racconta la sua Milanesiana a Quotidiano Nazionale; da Kiefer a Gautel per la collettiva che indaga, a Lille, il mito della Torre di Babele, con richiamo in prima su Italia Oggi.

Pure su Il Venerdì la persona del giorno è M.me Sgarbi; il fratello Vittorio racconta su Panorama come Bordighera, comune ligure commissariato per infiltrazioni mafiose, riparta dalla cultura. L’Expo coreana di Yeosu spiegato da Fuksas per L’Espresso; la storia di Aika, modella per Giacometti, nel reportage di Francesca Pini uscito su Sette.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.