Lo Strillone: Emanuele Viscuso & Vip alla Red Trombone Gallery sul Quotidiano Nazionale. E poi David McAdam Freud, tanto Carlo Fruttero, Settis sul disastro del naufragio Costa…

Morto un Freud se ne fa un altro. Corriere della Sera racconta la pietosa vicenda di David McAdam Freud, uno dei 14 figli riconosciuti di Lucian: riavvicinatosi al padre dopo una gioventù di stenti, lo ritrae sul letto di morte. Abbandonato il lavoro di manager per i pennelli, ora ci fa i soldi. E soldi […]

Quotidiani
Quotidiani

Morto un Freud se ne fa un altro. Corriere della Sera racconta la pietosa vicenda di David McAdam Freud, uno dei 14 figli riconosciuti di Lucian: riavvicinatosi al padre dopo una gioventù di stenti, lo ritrae sul letto di morte. Abbandonato il lavoro di manager per i pennelli, ora ci fa i soldi. E soldi sperano di farne gli iscritti a quello che Il Giornale definisce il “primo super master per diventare manager dell’arte”, istituito – chiaramente – da un istituto privato.

Fiera dei carneade su Quotidiano Nazionale: la rubrica “Vip e dintorni” ci aggiorna sul chiccéra al vernissage per Emanuele Viscuso alla Red Trombone Gallery di Fort Lauderdale. Ok i “dintorni”: ma i “vip” chi sarebbero ?!? Per l’amor di Dio: siamo tutti dispiaciuti per la scomparsa di Carlo Fruttero, quindi i coccodrilli assortiti sono più che giustificati. Ma quattro pagine – dico: quattro! – ancorché su La Stampa sono forse esagerate.

Il disastro del Giglio esce dalla cronaca: le grandi navi a ridosso della costa incidono pesantemente sul paesaggio. Il ministro dell’ambiente pensa a fasce di garanzia per rotte particolarmente a rischio: immancabile sul tema la requisitoria di Salvatore Settis su La Repubblica.

– Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.