Chi vincerà il Premio Italia Arte Contemporanea del Maxxi? Di Massimo, Paci, Andreotta Calò o Trevisani? Nell’attesa del verdetto, ecco in anteprima il video della mostra

Pre-preview blindata per il Premio Italia Arte Contemporanea 2012, al Maxxi di Roma. Il premio, alla sua seconda edizione, si sta consolidando e rappresenta un impegno significativo per il museo romano ed un appuntamento ambito per i giovani artisti del paese. Si tratta pur sempre dell’unico premio autenticamente nazionale e il blasone c’è tutto. Esattamente […]


Pre-preview blindata per il Premio Italia Arte Contemporanea 2012, al Maxxi di Roma. Il premio, alla sua seconda edizione, si sta consolidando e rappresenta un impegno significativo per il museo romano ed un appuntamento ambito per i giovani artisti del paese. Si tratta pur sempre dell’unico premio autenticamente nazionale e il blasone c’è tutto. Esattamente come non c’è motivazione economica: il vincitore non percepisce neppure un eurocent, bensì la pubblicazione di una monografia sulla sua opera e la sua ricerca.
La giuria? Elena Filipovic (curatore al WIELS Contemporary Art Center di Bruxelles), Udo Kittelmann (direttore dello Staatliche Museen di Berlino ), Anna Mattirolo (direttore del MAXXI Arte), Jessica Morgan (curatore alla Tate Modern) e l’artista Luigi Ontani. Questo panel ha avuto il compito di selezionare la rosa dei quattro finalisti da un ‘database’ di nomi inviati da segnalatori che rispondono al nome di: Lorenzo Benedetti, Andrea Bruciati, Irene Calderoni, Mario Codognato, Francesco Manacorda, Chiara Parisi, Cristiana Perrella e Alessandro Rabottini.
Ed eccoli, i quattro finalisti. Nel videoblitz che pubblichiamo qui si vedono, allestita nella sala più alta del Maxxi, la wunderkammern di Luca Trevisani, il teatro di Patrizio Di Massimo, i video appesi lungo le incredibili scale del museo di Adrian Paci. Non si vede, purtroppo, la camera oscura di Giorgio Andreotta Calò, visitabile solo nelle ore di luce.