Sconvolt show. Ecco la festa di Toilet Paper, la rivista di Cattelan. Qui foto

Il luogo è l’Isola di San Servolo, scenario e palcoscenico di numerosi party durante questi giorni di opening della Biennale (forse perché è al di là del Canal Grande, sufficientemente mal collegata da scoraggiare una percentuale di imbucati?). Il tema è festeggiare Toilet Paper, rivista curata, inventata e diretta da Maurizio Cattelan. L’umile compito di […]

Il luogo è l’Isola di San Servolo, scenario e palcoscenico di numerosi party durante questi giorni di opening della Biennale (forse perché è al di là del Canal Grande, sufficientemente mal collegata da scoraggiare una percentuale di imbucati?). Il tema è festeggiare Toilet Paper, rivista curata, inventata e diretta da Maurizio Cattelan. L’umile compito di Artribune è portarvi all’interno dei party anche se non siete invitati (su su non fate quella faccia). E allora ecco le foto (naturalmente solo quelle pubblicabili in fascia protetta).

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

5 COMMENTS

  1. Questo progetto di cattelan non lo capisco, è tornato indietro…20 foto a caso per la scusa di fare festini alla moda…..ci starebbe bene berlusconi o briatore là dentro…questo non è da cattelan, non capisco…..forse è venuto il momento di prendersi qualche responsabilità….forse la paura si sconfigge e si supera prendendosi qualche responsabilità…lui sa a cosa mi riferisco…

  2. Per un commento, se poi ce ne sarà bisogno, sui contenuti, aspetto di scaricare un bel pdf scandito da un ventenne ucraino e postato su megaupload. Per il party…. bella gente, bei vestiti, molto cool, andiamo avanti così, fino alla fine.

  3. @trippa
    a me pare proprio da cattelan… ha sempre fatto questo… o tu hai l’hai visto produrre qualcosa di diverso che festini alla moda… magari io mi son perso qualcosa… costosissimi oggettini per ricchi spreconi… l’arte al servizio del sistema con copertura sobillante…

Comments are closed.