Faenza Updates: Giorgio Fasol Uber Alles. Domandina: esiste in Italia un collezionista più lucido?

Panel sul collezionismo –d’altro canto è il tema centrale del festival-, conduce Angela Vettese, pubblico qualificato (Pepi Marcheggi, Giuseppe Alleruzzo, Anna Mattirolo, Maurizio Morra Greco, Adriana Polveroni e via dicendo). Sullo stage i collezionisti Giuseppe Iannaccone, i coniugi Lauro e Giorgio Fasol. Tutti discorsi altamente interessanti, per l’amor del cielo, ma consentiteci di dichiarare tutto […]

Panel sul collezionismo –d’altro canto è il tema centrale del festival-, conduce Angela Vettese, pubblico qualificato (Pepi Marcheggi, Giuseppe Alleruzzo, Anna Mattirolo, Maurizio Morra Greco, Adriana Polveroni e via dicendo). Sullo stage i collezionisti Giuseppe Iannaccone, i coniugi Lauro e Giorgio Fasol. Tutti discorsi altamente interessanti, per l’amor del cielo, ma consentiteci di dichiarare tutto l’innamoramento del nostro giornale per il collezionista veronese. Sia quando racconta come nasce l’acquisto di una sua opera (“non ho tantissimi soldi dunque compro esclusivamente giovani artisti, che abbiano pochi anni, che siano al massimo alla prima o seconda mostra. Così sarò sempre vivo”). Sia quando parla di politica e centra appieno il problema dei rapporti dell’arte contemporanea con le istituzioni (“il politico non capisce l’arte contemporanea, ma è nostro compito fornirgli gli strumenti e soprattutto i numeri. Quando il sistema dell’arte farà capire quanti denari sposta, quanti posti lavoro crea e quanto vale allora avrà anche l’attenzione e le cure della politica. Ad oggi facciamo numeri, ma non sappiamo raccontarli”). Chapeau.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.