Lo Strillone: Tremonti Vs. Galan su Il Giornale. E poi Pompei, Biennale, Jodice…

Se c’è da beccare intercettazioni e sgallettate che ocheggiano ad Arcore è sempre un passo avanti Il Fatto Quotidiano. Ma, Saturno a parte, in tema di arte e cultura dorme della grossa: oggi ci propone Pistoletto al Maxxi – alla buon’ora! Ha inaugurato un mese fa! Recensione che puzza dalla testa. Amo, amo, amo La […]

Quotidiani
Quotidiani

Se c’è da beccare intercettazioni e sgallettate che ocheggiano ad Arcore è sempre un passo avanti Il Fatto Quotidiano. Ma, Saturno a parte, in tema di arte e cultura dorme della grossa: oggi ci propone Pistoletto al Maxxi – alla buon’ora! Ha inaugurato un mese fa! Recensione che puzza dalla testa.

Amo, amo, amo La Padania! E solo perché contestualizza ogni pezzo con i toponimi in vernacolo locale! Scopriamo così dal corrispondente da “Venéxia” che a Palazzo Grimani si vedono, da ieri, i tre teleri delle Storie di Ester che Paolo Veronese aveva composto per San Sebastiano, oggi restaurati.

Si nascondeva sotto 58 tonnellate di rifiuti speciali, stoccati illegalmente dalla camorra. Avvenire racconta il ritrovamento di un mausoleo del II secolo d.C. trovato dalla Guardia di Finanza a Pozzuoli. Resta in zona pure Il manifesto, con un’inchiesta che offre alla disastrata Pompei il “modello Ercolano”, considerato esempio virtuoso di gestione.

Tremonti: socialista! Il garofano equiparato ad insulto sulla prima pagina de Il Giornale, che riporta le dichiarazioni al vetriolo di Giancarlo Galan, titolare del dicastero dei Beni Culturali. “Un liberale come me non può stare dalla sua stessa parte”; e ancora: “Tremonti è spietato, ma la sua politica dei tagli lineari equivale a non scegliere”, tant’è che “con Tremonti si perdono le elezioni, è per questo che chiedo a Berlusconi una scossa”. Scossa che potrebbe anche potare Galan alle dimissioni: “se il presidente mi chiedesse di fare un passo indietro a favore di un giovane non avrei nessun problema a dire di sì”.

E contro Galan scende in campo Libero, che nella diatriba sulla nomina alla soprintendenza del Polo museale veneziano sta con Vittorio Sgarbi. Un caso cui La Repubblica dedica un ricco primo piano dal titolo apocalittico: “Caos Biennale”.

Clima pasquale su La Stampa: viaggio in Italia a caccia di mostre angeliche… alucce ed aureole a Forlì con Melozzo, Firenze con la Ghirlandaio crew, Guariento a Padova e i Preraffaelliti a Roma. Sotto la Mole spazio anche al coccodrillo per la scomparsa di Robert Vickrey che ha spento a 84 anni la sua finestra sul realismo magico.

Un Corriere della Sera formato museale, oggi: Mimmo Jodice interviene al Louvre con i ritratti dello staff; primo piano sulla GAM di Torino, analizzata come esempio illuminato di programmazione e gestione.

Lo Strillone di Artribune è Francesco Sala

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesco Sala è nato un mesetto dopo la vittoria dei mondiali. Quelli fichi contro la Germania: non quelli ai rigori contro la Francia. Lo ha fatto (nascere) a Voghera, il che lo rende compaesano di Alberto Arbasino, del papà di Marinetti e di Valentino (lo stilista). Ha fatto l'aiuto falegname, l'operaio stagionale, il bracciante agricolo, il lavapiatti, il cameriere, il barista, il fattorino delle pizze, lo speaker in radio, l'addetto stampa, il macchinista teatrale, il runner ai concerti. Ha una laurea specialistica in storia dell'arte. Ha fatto un corso di perfezionamento in economia e managment per i beni culturali, così sembra tutto più serio. Ha fatto il giornalista per una televisione locale. Ha condotto un telegiornale che, nel 2010, ha vinto il premio speciale "tg d'oro" della rivista Millecanali - Gruppo 24Ore. Una specie di Telegatto per nerd. E' molto interista.