White For

Bologna - 13/11/2014 : 13/11/2014

Primo appuntamento del focus sulla nuova scena performativa viennese commissionato a Xing da INTPA Austria e Tanzquartier Wien, che nel corso di novembre e dicembre porterà a Bologna tre progetti interdisciplinari inediti.

Informazioni

  • Luogo: RAUM
  • Indirizzo: Via Ca' Selvatica 4/D - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 13/11/2014 - al 13/11/2014
  • Vernissage: 13/11/2014 ore 22
  • Generi: performance – happening

Comunicato stampa

Giovedi 13 novembre alle 22 Raum presenta il primo appuntamento del focus sulla nuova scena performativa viennese commissionato a Xing da INTPA Austria e Tanzquartier Wien, che nel corso di novembre e dicembre porterà a Bologna tre progetti interdisciplinari inediti. Si parte con White For, azione di Karl Karner e Linda Samaraweerová con Royl Culbertson e Rosi Rehformen (prima italiana)



Oggetti, persone e ambiente, sono i semplici elementi da cui Karl Karner, artista visivo, e Linda Samaraweerová, performer e coreografa, partono per la realizzazione di White For, perfomance, o scultura dinamica polimorfica e cangiante, capace di immergerci invece in uno scenario decisamente astruso. Partendo da diverse provenienze disciplinari, e ausiliati dagli interventi dei sound artist Rosi Rehformen e Royl Culbertson, Karner e Samaraweerová procedono in uno stravolgimento di cose e gesti, dispiegando una successione di rotture distorsive del repertorio comportamentale e del campionario d’arredo, che alla prima apparenza poteva sembrare familiare, e spodestando in questo modo il primato della ‘usabilità'. Immersi in un paesaggio artificiale/naturale abitato da canne di bambù, pezzi di plastica e componentistica varia, convertitori catalitici e una mountain bike, i quattro artisti viennesi sviluppano nell'insieme dei paesaggi sonori e dei pattern comportamentali assurdi, allo steso tempo spaventosi e ironici.

ideazione & coreografia Karl Karner e Linda Samaraweerová
performers Roy Culbertson, Karl Karner, Rosi Rehformen, Linda Samaraweerová
produzione KASAL col supporto di MA7 Kulturabteilung der Stadt Wien e bm:ukk

Karl Karner, nato nel 1973, è un artista visivo, scultore e performer austriaco, basato a Vienna e Feldbach. Ha studiato alla Akademie der Bildenden Künste di Vienna con Heimo Zobernig, e dal 2007 ha partecipato a mostre, happening e eventi in gallerie e festival internazionali. Nel 2008 ha vinto il Premio Styria per l'arte contemporanea. Tra i progetti realizzati: The-Solo-Projects, White For, Fake Fukò, Verdigris Grünspan Greenspan, Black Sea Calling, Who is the boy from the wood. Dal 2005 collabora stabilmente con la danzatrice Linda Samaraweerová, con cui ha creato di recente le performance White For per la Vienna Art Week al Tanzquartier Wien, e Alan Greenspangrünspan al Donaufestival di Krems. Il duo si muove tra arti visive e performative, sviluppando lavori coreografici che vedono convivere scultura, installazione, performance, danza, teatro e video.
www.karner-samara.com

Linda Samaraweerová, danzatrice, coreografa e performer nata nel 1977 a Praga, vive tra Vienna e Feldbach. Ha studiato danza a Bruxelles a P.A.R.T.S. Performing Arts Research and Training Studios. Dal 2005 collabora con l’artista visivo Karl Karner con cui crea lavori sospesi tra scultura, installazione, performance, danza, video; è un connubio contraddistinto dalla fusione dei generi, delle forme e degli elementi artistici messi in scena. Nel loro lavoro la reazione dei fruitori e la manipolazione dell’ambiente creano uno spazio coreografato, inteso come realizzazione di un oggettivo mondo estetico, popolato da idee e possibilità inedite. In questo mondo, l'osservatore è spinto a scoprire le zone di cedimento. Dal 2013 Karner e Samaraweerová hanno aperto KS ROOM, uno spazio per mostre e performance in Styria, in cui invitano artisti austriaci e internazionali a rendere visibili i propri processi creativi.
www.karner-samara.com

Royl Culbertson, musicista e sound artist nato nell'Illinois e basato a Vienna, è stato membro delle formazioni Kuu Sekt, e Skarekrau Radio per oltre un decennio, facendo circolare la parola della pseudo-setta alpino-himalayana "kuu", con le band MAHTPA, Burlin Mud, Tempel Solaire, e Tripstrü. Ha studiato alla Akademie der Bildenden Künste di Vienna. Attualmente è coinvolto nelle performance di Karner-Samaraweerovà White For e nel progetto sonoro Metal Mangs: Sound sculptures horror landscape con Burlin Mud.

Rosi Rehformen (Réka Kutas), sound artist e performer nata a Budapest e basata a Vienna, utilizza il suo violoncello e la voce principalmente nell'area dell'improvvisazione e della musica non idiomatica. E' attiva nel campo della musica contemporanea, in quello del video, della performance e danza. Al centro del suo interesse c'è l'aspetto spaziale del suono e la sua matericità. Ha partecipato a vari festival tra cui Musikprotokoll (Graz), Tanzquartier Wien, Transformania festival (Praga).
rosirehformen.wordpress.com

PROSSIMI APPUNTAMENTI:
gio 27 novembre h 22 - Krõõt Juurak/Alex Bailey (A/Est/UK) - Animal Jokes (For Animals) - performance (prima italiana)
mer 17 dicembre h 22 - Alix Eynaudi/Lise Lendais/Quim Pujol/Cecile Tonizzo (A/F/E) - The Fellowship of the Quilted Dance - performance (prima assoluta)

Col supporto di Regione Emilia-Romagna, Comune di Bologna, Edizioni Zero, Radio Città del Capo, INTPA International Net for Dance and Performance Austria del Tanzquartier Wien e col contributo di BKA e BMeiA.