Werner Gasser – Prima serata non spettacolare

Merano - 13/11/2015 : 13/11/2015

Installazione performativa dell'artista Werner Gasser in occasione del progetto "to be continued_2".

Informazioni

  • Luogo: KUNST MERAN/O ARTE
  • Indirizzo: Via Portici 163 - Merano - Trentino-Alto Adige
  • Quando: dal 13/11/2015 - al 13/11/2015
  • Vernissage: 13/11/2015 ore 20
  • Autori: Werner Gasser
  • Generi: arte contemporanea, serata – evento

Comunicato stampa

"Prima serata non spettacolare"

Installazione performativa dell'artista Werner Gasser
in occasione del progetto "to be continued_2"


Introduzione: Heinrich Schwazer


Venerdì 13 Novembre 2015
ore 20.00

Merano Arte
Portici 163
39012 Merano



Venerdì 13 Novembre si terrà a Merano Arte la "Prima serata non spettacolare" proposta dall'artista Werner Gasser (Merano 1969, vive e lavora a Berlino) in occasione del progetto "to be continued_2"

L'installazione performativa, introdotta da Heinrich Schwazer, rappresenta il primo contatto col pubblico da parte dell'artista riguardo al progetto in corso, e consisterà in un'interazione performativa pensata appositamente per gli spazi della sede espositiva meranese.

Come esprime il titolo, “to be continued_2” è la seconda tappa di un progetto dell’artista che ha preso il via nel 2000. Gasser ha trasformato una serie di scatti realizzati in diverse parti del mondo in una serie di 40 cartoline prodotte in edizione limitata. Dal primo di Settembre 2015 e per ogni mese fino alla fine di Giugno 2016, presso Merano Arte e altri sei luoghi dell’arte e cultura in Alto Adige, sono a disposizione gratuita del pubblico 4 cartoline parte della serie.
Gli scatti dell'artista sono stati realizzati in occasione dei suoi viaggi in tutto il mondo: Firenze, Berlino, Chicago, Assuan, Mumbay; colgono diversi punti di vista su paesaggi, spazi, città, paesi e abitanti.

La "Prima serata non spettacolare" di Werner Gasser ricalca nell'espressione del titolo lo spirito che anima il progetto: il lavoro dell'artista infatti, intende destare l'interesse del pubblico in senso "non spettacolare", con immagini piccole, replicate in serie, distribuite gratuitamente, e in questo modo riflettere sui concetti di valore, appropriazione e reimpiego.

"to be continued_2" invita le persone a portare con sé parte del progetto artistico, a scegliere un'immagine che le colpisca, e a farne poi quello che preferiscono nel corso della vita quotidiana: utilizzarle come vere e proprie cartoline, impiegarle come segnalibri, appenderle in casa o altro ancora.
L'artista è interessato al fatto che parte della sua opera possa vivere autonomamente, che possa acquisire una certa libertà indipendentemente dalle proprie aspettative, ma anche al fatto di poter monitorare le reazioni del pubblico a seconda di quante e quali cartoline vengono ritirate ogni mese.
Una sorta di personale diario di viaggio, che rimanda a situazioni, elementi e soggetti molto diversi tra loro, e che attraverso il mezzo fotografico è stato oggetto di un processo di appropriazione da parte dell'artista, subisce un ulteriore processo di appropriazione.
Facendo leva su una riflessione che prende in esame il concetto di immaginario collettivo e di riconoscimento di talune iconografie del mondo contemporaneo, Werner Gasser ci rende partecipi e detentori della sua opera, lasciandola libera di trasformarsi in oggetto di uso comune.


La "Seconda serata non spettacolare" si terrá alla Galerie Prisma di Bolzano, la terza e la quarta avranno luogo a ES gallery, Merano e a Museion, Bolzano.


Altre sedi che ospitano il progetto“to be continued_2”:
MUSEION, Bolzano; ES gallery Merano; Kunstraum Café Mitterhofer, San Candido; Galleria Lungomare, Bolzano; Ripartizione cultura tedesca, Bolzano; Galerie Prisma SKB Bolzano.



Werner Gasser (Merano 1969, vive e lavora a Berlino) ha partecipato a mostre e rassegne nazionali e internazionali quali: "messages/mitteilungen" 6. europäischer Monat der Fotografie Berlin (2014), "more words" festival della fotografia Photissima Art Festival, Torino (2013), "embassy goes contemporary", Ambasciata Italiana a Berlino (2012/2013), "disturbances and disorders", Biennale di Alessandria (2011), "new entries", Museion (2009/2010), "Focus MLAC, stati e gradi di percezione", museum laboratory for contemporary arts, Università La Sapienza Roma, "memory imprint", Studio d'arte Contemporanea Pino Casagrande Roma (2008), FotoGrafia, International Festival of Photography Roma, "tra-monti" Galerie Museum AR/GE Kunst Bolzano, manifesta 7 eventi paralleli 2007, "neue Fotografien" Galerie artMbassy Berlin 2. europàischer Monat der Fotografie Berlin (2006), "uncertain location" Northern Illinois University, NIU Art Museum, DeKalb/Chicago, "In front of the world- the contemporary portrait in the photographic medium", Museo Villa Croce, Genova (2003).