Vuoto

Milano - 30/10/2014 : 13/11/2014

Mostra collettiva di pittura e scultura.

Informazioni

  • Luogo: STUDIO AMBRE ITALIA
  • Indirizzo: Via Garigliano 5, 20159 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 30/10/2014 - al 13/11/2014
  • Vernissage: 30/10/2014 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: Dal Martedi al Venerdì dalle 15:30 alle 19:30.

Comunicato stampa

VUOTO
Solo il vuoto ha una dimensione infinita

Mostra collettiva di pittura e scultura

Milano, quartiere Isola. Giovedì 30 Ottobre si inaugura "Vuoto" con i più interessanti artisti sperimentali della attuale scena milanese.
Espongono: BLuigino, Angelo Conte, d-Egon, Lucio Forte, Martin Gerull, Alessandra Locatelli, Domenico Lombardo, Andrea Renda e Francesco Spatara.
La mostra è curata dall' Arch. Lucio Forte ed allestita nell' elegante sede dello Studio Ambre Italia di via Garigliano 5.
Durante la serata di apertura incursione teatrale e canora di Rita Tekeyan e Giulio Valentini.
Aperta al pubblico fino al giorno 13 Novembre


Dal Martedi al Venerdì dalle 15:30 alle 19:30.
Inaugurazione con rinfresco a partire dalle ore 18:00.
Free entry.

Info

[email protected]
tel 347 7686415
www.studioambreitalia.eu
www.giuliovalentini.it


Testo Critico

Solo il vuoto ha una dimensione infinita.
Nascita e morte.
Eterno ritorno.
Noi non ci siamo.
In tutto l' infinito noi non ci siamo.
Teatro del nulla e di tutto per chi non vive.
Teatro dell' infinito, incommensurabile per una realtà estrema.
Interdipendenze gravitazionali.
L' unico protagonista è l' Universo, di cui noi non sappiamo.
L' unico protagonista è lo scambio di corpi non autocosciènti, in movimento altalenante diretti a differenti gradi di entropia.
Dare una definizione ad un disordine, un disordine è ciò che è complesso ed indefinibile.
Per noi che non sappiamo, l' Universo è entropia, caso limite della misura del disordine.
Solo il vuoto ha una dimensione assoluta.
L'unica vera protagonista è la morte, il non esistere.
Il solo vuoto possibile è assoluto.
Il vuoto è il solo senso possibile infinito.

Lucio Forte 2014