Virgilio Sieni – Cenacoli Fiorentini

Firenze - 07/07/2015 : 22/07/2015

Prende il via “Cenacoli Fiorentini _ Grande adagio popolare” di Virgilio Sieni. Sei azioni coreografiche inedite in sei Cenacoli della città che coinvolgono oltre 120 interpreti tra danzatori e gente comune di tutte le età.

Informazioni

Comunicato stampa

7 > 22 luglio 2015
CENACOLI FIORENTINI #5_ Grande adagio popolare
Sei azioni coreografiche di Virgilio Sieni


Prende il via “Cenacoli Fiorentini _ Grande adagio popolare” di Virgilio Sieni.
Sei azioni coreografiche inedite in sei Cenacoli della città che coinvolgono oltre 120 interpreti tra danzatori e gente comune di tutte le età.
Un Grande adagio popolare di partiture corali sul tema dell’Esodo che evocano l’epopea biblica e quella contemporanea dei migranti


Domani e mercoledì – 3 repliche a sera: ore 20, 21 e 22 – verrà presentato Esodo#1 al Cenacolo di Sant’Apollonia (via XXVII aprile 1) affrescato da Andrea del Castagno.
23 interpreti di età diverse e di diversa nazionalità animano lo spazio sulla musica di Michele Rabbia e la coreografia di Virgilio Sieni (durata 25 minuti circa).
Alle ore 20.30 – tra il 1° e il 2° turno – una introduzione alla visione a cura del critico d’arte Sergio Risaliti.
L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria (055 2280525).


• martedì 7 e mercoledì 8 luglio ore 20, ore 21, ore 22 (via XXVII Aprile 1)
CENACOLO DI SANT’APOLLONIA, AFFRESCO DI ANDREA DEL CASTAGNO
ESODO#1
coreografia e regia Virgilio Sieni
assistenti Giulia Mureddu, Maurizio Giunti
musica Michele Rabbia
con Maria Bizzarri, Luca Carli, Daniel Dos Prazere Brinco, Giulia Giorgi, Beatrice Martinelli, Diana Laure Mboumba, Eloisa Nesi, Eduardo Pacheco Antonio, Mila Scarlatti, Julia Soba, Elena Turchi, Rossella Vitantonio _ Marisa Agostini, Marta Benedetti, Dina Berni, Matteo Bianchini, Otello Cecchi, Myriam Company, Sara Fallani, Paola Sangioro, Anna Stefani, Ilaria Tocchi, Marco Viciani



Esodo di Virgilio Sieni
Un tempo era il luogo in cui si spezzava il pane, nutrimento del corpo e dello spirito. Luogo del pasto quotidiano e dell’Ultima Cena, dipinta sulle pareti a memoria del sacrificio. Luogo di comunione domestica, adiacente, nella scansione quotidiana, alla solitudine della cella e alla condivisione della chiesa. E ancora, luogo di accoglienza e di letture ad alta voce.
Oggi sono spazi museali, mete appartate per turisti colti, che non respirano più al ritmo della quotidianità: plurali, silenziosi, vuoti.
Riportare i Cenacoli a essere luoghi da abitare - luoghi d’arte in cui, attraverso una frequentazione inedita, si rivitalizza la percezione del corpo e si rinnova una consapevolezza condivisa, luoghi di pensiero in dialogo con la contemporaneità - è quanto si propone questo progetto ideato per Firenze, giunto quest’anno alla quinta edizione.
Ai Cenacoli già frequentati in passato - Sant’Apollonia, Ognissanti e San Salvi - si aggiungono quest’anno Santa Croce, Santo Spirito e San Marco a delineare una mappa che si estende per la prima volta in Oltrarno, coinvolgendo alcuni dei luoghi più rappresentativi della città.
Ad animarli saranno danzatori e persone comuni di tutte le età - bambini, adulti e anziani - chiamati a interpretare sei azioni coreografiche appositamente realizzate per questa edizione a comporre un Grande adagio popolare sul tema dell’Esodo.
Sono partiture corali che evocano l’epopea biblica ma anche quella contemporanea dei tanti migranti che ogni giorno abbandonano la loro terra in cerca di accoglienza e di pace. A volte sono drappelli solitari, a volte gruppi che si incrociano lungo il cammino, profughi senza tempo, avvolti in vecchie coperte pesanti o in leggerissimi tessuti termici. Non sappiamo da quale paradiso perduto si allontanino, né verso quale paradiso da riconquistare siano diretti.
Nella fragilità del passaggio, è il procedere insieme - tra incrinature e lievi contatti, quasi fossero un unico corpo - a dargli forza e speranza.
ESODO#1
mar 7, mer 8 luglio h 20, 21, 22 (via XXVII Aprile 1)
CENACOLO DI SANT’APOLLONIA, AFFRESCO DI ANDREA DEL CASTAGNO

ESODO#2
gio 9, ven 10 luglio h 20, 21, 22 (borgo Ognissanti 42)
CENACOLO DI OGNISSANTI, AFFRESCO DI DOMENICO GHIRLANDAIO

ESODO#3
sab 11 luglio h 21, 22 (piazza Santa Croce 16)
CENACOLO DI SANTA CROCE, AFFRESCO DI TADDEO GADDI

ESODO#4
mar 14, mer 15 luglio h 20, 21, 22 (piazza Santo Spirito 30)
CENACOLO DI SANTO SPIRITO, AFFRESCO DI ANDREA ORCAGNA

ESODO#5
gio 16, ven 17 luglio h 20, 21, 22 (via di San Salvi 16)
CENACOLO DI SAN SALVI, AFFRESCO DI ANDREA DEL SARTO

ESODO#6
mar 21, mer 22 luglio h 21, 22 (piazza San Marco 3)
BIBLIOTECA DI SAN MARCO, ARCHITETTURA DI MICHELOZZO


LE LINGUE DEI CENACOLI
introduzioni alla visione a cura di Sergio Risaliti

• mar 7 luglio h 20.30 / Cenacolo di Sant’Apollonia
• gio 9 luglio h 20.30 / Cenacolo di Ognissanti
• mar 14 luglio h 19.45 / Cenacolo di Santo Spirito
• ven 17 luglio h 19.45 / Cenacolo di San Salvi





CENTRO DI PRODUZIONE SUI LINGUAGGI DEL CORPO E DELLA DANZA
Accademia sull’arte del gesto / Compagnia Virgilio Sieni
con il sostegno di Estate Fiorentina 2015

Un progetto di Virgilio Sieni

Assistenti Maurizio Giunti, Giulia Mureddu, Daina Pignatti, Irene Stracciati
Tecnici Mattia Bagnoli, Luca Ciccone, Flavio Innocenti, Giacomo Ungari

I Cenacoli fanno parte del Polo Museale Regionale della Toscana (Ognissanti, Sant’Apollonia, San Marco, San Salvi); Musei Civici Fiorentini (Santo Spirito); Complesso Monumentale di Santa Croce (Santa Croce). Si ringrazia l’Opera di Santa Croce per la collaborazione e la disponibilità.


INGRESSO GRATUITO, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA.
Cenacoli di Ognissanti, Sant’Apollonia, San Salvi e Santo Spirito: 60 persone a replica.
Biblioteca di San Marco: 100 persone a replica. Cenacolo di Santa Croce: 150 persone a replica.

INFO e PRENOTAZIONI: CANGO Cantieri Goldonetta, via Santa Maria 23/25 Firenze
Tel. 055 2280525 | [email protected] www.cango.fi.it