Viola Cappelletti – Spazi senza nome

Milano - 17/11/2013 : 21/12/2013

Spazi senza nome è un progetto fotografico che mira a riprodurre istantanee riprese durante gli spostamenti, in automobile o a piedi.

Informazioni

  • Luogo: METROPOLIS CAFE'
  • Indirizzo: Via Vittor Pisani 5 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 17/11/2013 - al 21/12/2013
  • Vernissage: 17/11/2013 ore 19,30
  • Autori: Viola Cappelletti
  • Curatori: Giorgia Loda
  • Generi: fotografia, personale

Comunicato stampa

METROPOLIS presenta SPAZI SENZA NOME. Mostra personale di Viola Cappelletti.
Inaugurazione Domenica 17 novembre 2013 dalle ore 19.30 accompagnata da performance pittorica live dei Fu*Turisti Iucu, Lele Picà e Giammatteo Rona
L’esposizione proseguirà fino al 21 dicembre p.v.
Presso: METROPOLIS Via Vittor Pisani 5 Milano – www.cafemetropolis.it

Metropolis Cafè è lieto di presentare Spazi senza nome, mostra personale di Viola Cappelletti, a cura di Giorgia Loda

Viola Cappelletti, nata a Bolzano, si trasferisce a Pavia nell'anno 2000 per iniziare il proprio cammino universitario con il corso di laurea in Ingegneria Edile/Architettura, che la porterà a sviluppare una doppia anima razionale e creativa. L'incontro con la fotografia consente all'autrice di raccontare paesaggi naturali ed urbani attraverso il proprio particolare sguardo, incentrato sull'uso del colore, su contrasti di luce attenuati e sulla rappresentazione di sensazioni mentali ed emozionali.
Spazi senza nome è un progetto fotografico che mira a riprodurre istantanee riprese durante gli spostamenti, in automobile o a piedi; il progetto è articolato in più capitoli e di essi viene esposto in questa occasione il primo, che delinea la cronaca di un viaggio suburbano nelle periferie del nulla, tra la provincia di Pavia e Milano. Lo scopo del progetto è cogliere la suggestione di spazi entro i quali ci troviamo quotidianamente immersi e che spesso passano inosservati, in quanto privi di un carattere che li connoti; le immagini narrano dunque un racconto senza trama, dove inizio e fine si confondono in una successione di luoghi senza identità. Tutti transitiamo per quelle strade, vediamo quei palazzi, attraversiamo quei tratti urbani, eppure nessuno di noi saprebbe identificare dove siano stati raccolti questi paesaggi, quale sia stato il percorso fisico seguito per riprodurre questa antologia di spazi anonimi, senza nome appunto. Le fotografie in mostra sono scattate in modo casuale, durante un viaggio in automobile, lasciandosi guidare dal nonsenso che colpisce la coda dell'occhio: nonsenso fruitivo del contesto indifferenziato, nonsenso del viaggio che non può più essere inteso in quanto movimento che si riflette nell'arricchimento interiore, ma risulta esclusivamente finalizzato al raggiungimento di una meta, anch'essa infine indistinguibile da tutto il resto. Ogni immagine potrebbe rappresentare inizio e fine di questo viaggio, non esiste una vera sequenza narrativa, se non quella meramente legata alla successione dello spostamento, dove la figura precedente e quella successiva risultano prive di interrelazione ed incapaci di instaurare un collegaMETROPOLIS presenta SPAZI SENZA NOME. Mostra personale di Viola Cappelletti.
Inaugurazione Domenica 17 novembre 2013 dalle ore 19.30 accompagnata da performance pittorica live dei Fu*Turisti Iucu, Lele Picà e Giammatteo Rona
L’esposizione proseguirà fino al 21 dicembre p.v.
Presso: METROPOLIS Via Vittor Pisani 5 Milano – www.cafemetropolis.it

Metropolis Cafè è lieto di presentare Spazi senza nome, mostra personale di Viola Cappelletti, a cura di Giorgia Loda. Viola Cappelletti, nata a Bolzano, si trasferisce a Pavia nell'anno 2000 per iniziare il proprio cammino universitario con il corso di laurea in Ingegneria Edile/Architettura, che la porterà a sviluppare una doppia anima razionale e creativa. L'incontro con la fotografia consente all'autrice di raccontare paesaggi naturali ed urbani attraverso il proprio particolare sguardo, incentrato sull'uso del colore, su contrasti di luce attenuati e sulla rappresentazione di sensazioni mentali ed emozionali.
Spazi senza nome è un progetto fotografico che mira a riprodurre istantanee riprese durante gli spostamenti, in automobile o a piedi; il progetto è articolato in più capitoli e di essi viene esposto in questa occasione il primo, che delinea la cronaca di un viaggio suburbano nelle periferie del nulla, tra la provincia di Pavia e Milano. Lo scopo del progetto è cogliere la suggestione di spazi entro i quali ci troviamo quotidianamente immersi e che spesso passano inosservati, in quanto privi di un carattere che li connoti; le immagini narrano dunque un racconto senza trama, dove inizio e fine si confondono in una successione di luoghi senza identità. Tutti transitiamo per quelle strade, vediamo quei palazzi, attraversiamo quei tratti urbani, eppure nessuno di noi saprebbe identificare dove siano stati raccolti questi paesaggi, quale sia stato il percorso fisico seguito per riprodurre questa antologia di spazi anonimi, senza nome appunto. Le fotografie in mostra sono scattate in modo casuale, durante un viaggio in automobile, lasciandosi guidare dal nonsenso che colpisce la coda dell'occhio: nonsenso fruitivo del contesto indifferenziato, nonsenso del viaggio che non può più essere inteso in quanto movimento che si riflette nell'arricchimento interiore, ma risulta esclusivamente finalizzato al raggiungimento di una meta, anch'essa infine indistinguibile da tutto il resto. Ogni immagine potrebbe rappresentare inizio e fine di questo viaggio, non esiste una vera sequenza narrativa, se non quella meramente legata alla successione dello spostamento, dove la figura precedente e quella successiva risultano prive di interrelazione ed incapaci di instaurare un collegamento con l'osservatore, anch'esso vittima del nonsenso, non essendo più fruitore di uno spazio strutturato, ma pedina indifferentemente decontestualizzata.
Informazioni sullo spazio espositivo:
Metropolis Cafè, noto locale situato nel cuore di Milano in via Vittor Pisani 5. La zona è tra le più rinomate della città, sede di numerose aziende e società finanziarie, a pochi passi da Piazza della Repubblica. Metropolis Cafè è un progetto ambizioso diventato realtà grazie alla sinergia tra i migliori promoters di Milano. Un managment esclusivo propone un nuovo concetto di cafè metropolitano realizzando un lounge – bar & restaurant polivalente e aperto tutti i giorni, ideale per la colazione, il pranzo di lavoro, l’aperitivo e la cena o semplicemente per trascorrere la serata in un ambiente curato ed elegante per poi trovarsi nel week end a condividere il tipico brunch internazionale. Il sito ufficiale è: www.cafemetropolis.it. Le mostre sono organizzate da Studio Sant'Agnese™, progetto ideato e curato da Giorgia Loda, che da diversi anni pone al centro del proprio lavoro la promozione di giovani artisti emergenti e la divulgazione dell’arte contemporanea, anche in luoghi non convenzionali. www.studiosantagnese.com
mento con l'osservatore, anch'esso vittima del nonsenso, non essendo più fruitore di uno spazio strutturato, ma pedina indifferentemente decontestualizzata.
Informazioni sullo spazio espositivo:
Metropolis Cafè, noto locale situato nel cuore di Milano in via Vittor Pisani 5. La zona è tra le più rinomate della città, sede di numerose aziende e società finanziarie, a pochi passi da Piazza della Repubblica. Metropolis Cafè è un progetto ambizioso diventato realtà grazie alla sinergia tra i migliori promoters di Milano. Un managment esclusivo propone un nuovo concetto di cafè metropolitano realizzando un lounge – bar & restaurant polivalente e aperto tutti i giorni, ideale per la colazione, il pranzo di lavoro, l’aperitivo e la cena o semplicemente per trascorrere la serata in un ambiente curato ed elegante per poi trovarsi nel week end a condividere il tipico brunch internazionale. Il sito ufficiale è: www.cafemetropolis.it. Le mostre sono organizzate da Studio Sant'Agnese™, progetto ideato e curato da Giorgia Loda, che da diversi anni pone al centro del proprio lavoro la promozione di giovani artisti emergenti e la divulgazione dell’arte contemporanea, anche in luoghi non convenzionali. www.studiosantagnese.com