Vincoli d’Amore

Mantova - 18/10/2013 : 06/01/2014

La mostra è allestita negli ambienti in cui alcune delle protagoniste di questa esposizione hanno mosso i primi passi della loro vita coniugale.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO DI PALAZZO DUCALE
  • Indirizzo: Piazza Sordello, 40 - Mantova - Lombardia
  • Quando: dal 18/10/2013 - al 06/01/2014
  • Vernissage: 18/10/2013 ore 16.30
  • Curatori: Daniela Ferrari, Paola Venturelli
  • Generi: documentaria
  • Orari: 8.15-19.15
  • Biglietti: intero € 6,50, ridotto € 3,25
  • Patrocini: promossa dall'Archivio di Stato di Mantova in collaborazione con la Soprintendenza BSAE di Mantova.

Comunicato stampa

Si inaugura venerdì 18 ottobre alle ore 16.30 nell'Atrio degli Arcieri la mostra "Vincoli d'Amore. Spose in casa Gonzaga tra XV e XVIII secolo", a cura di Paola Venturelli e Daniela Ferrari e promossa dall'Archivio di Stato di Mantova in collaborazione con la Soprintendenza BSAE di Mantova.
Insieme alle curatrici intervengono Giovanna Paolozzi Strozzi, Soprintendente e Direttore del Museo di Palazzo Ducale, Francesca Zaltieri, Assessore alla Cultura della Provincia di Mantova e Renata Casarin Presidente del Soroptimist International Club di Mantova



Spose di casa Gonzaga o spose giunte in casa Gonzaga lungo un arco di tempo che coincide con gli anni del dominio di questa grande dinastia, dagli inizi del XV secolo all'aprirsi del XVIII.
Solo di alcune conosciamo le fattezze. Di poche gli interessi, i pensieri e le attitudini, rimanendo la maggior parte quasi priva di spessore storico e relegata nello sfondo della Grande Storia.
Pedine, le cui mosse, abilmente studiate, porteranno tuttavia a costruire la Grande Storia dei Gonzaga. I loro matrimoni, voluti per allacciare vincoli di parentela con i principali casati, italiani o d'Oltralpe, erano infatti il frutto di oculate strategie dinastiche. Vincoli, qualche volta "d'amore", anche spirituale - sull'imitazione del matrimonio mistico di Santa Caterina -, che cambiarono il panorama esistenziale delle nostre protagoniste.
La mostra è allestita negli ambienti in cui alcune delle protagoniste di questa esposizione hanno mosso i primi passi della loro vita coniugale. Presenti le duchesse Eleonora d'Asburgo ed Eleonora de' Medici, ritratte nella supersite porzione della pala della Santissima Trinità, eseguita da Pieter Paul Rubens (ca. 1605), che domina la Sala degli Arcieri.