Vincenzo Ruocco – L’ombra che fugge

Salerno - 04/06/2014 : 12/06/2014

L’evento si presenta come una rassegna di metafore visive su ciò che è l’uomo e lo spirito dei luoghi che lo accolgono.

Informazioni

Comunicato stampa

L’evento si presenta come una rassegna di metafore visive su ciò che è l’uomo e lo spirito dei luoghi che lo accolgono.
Tutte le opere presentate sono in stretta connessione con le caratteristiche culturali dell’artista i cui luoghi di origine non sono solamente geografici, ma storici, “preistorici”.
In sostanza le opere seguono un filo che, partendo da epoche lontane, lontanissime nel tempo, e passando per civiltà arcaiche, antiche, moderne, si dipana nella contemporaneità con tutte le influenze possibili


La mostra, in prevalenza dipinti su legno, traccia un percorso emotivo che non vuole essere una collocazione di immagini in uno spazio-tempo ben definito ma, piuttosto, un recupero di quella “primordialità” che è sempre presente nel comportamento umano e nei luoghi del suo vivere.

Vincenzo Ruocco

Vincenzo Ruocco è pittore e docente di Storia dell’ Arte e Discipline Pittoriche nella scuola secondaria superiore dove si occupa anche di Laboratori per la Sperimentazione dei Linguaggi Visivi.
Vive e lavora a Salerno.
Hanno scritto di lui Michele Prisco (scrittore), Michele Bonuomo (direttore pagina culturale “Il Mattino”), Massimo Bignardi (critico, curatore), Beatrice Salvatore (critico), Marco Alfano (critico, curatore), Gabriella Taddeo (direttrice Museo di Ogliara (SA), Antonio Castaldi (scrittore).