Vincenzo Maugeri – Ritratti e variazioni

Roma - 01/10/2012 : 17/10/2012

La mostra è incentrata sulla recente ricerca stilistica dell'artista legata alla ritrattistica e allo studio quindi della fisiognomica, concettualmente riscontrabile nell’opera e nella teoria di Piero della Francesca.

Informazioni

  • Luogo: MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA' CULTURALI
  • Indirizzo: Via Del Collegio Romano 27 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 01/10/2012 - al 17/10/2012
  • Vernissage: 01/10/2012 ore 17
  • Autori: Vincenzo Maugeri
  • Generi: arte contemporanea, presentazione, personale
  • Orari: lunedì dalle 17,30 alle 19,30 e mercoledì dalle 9,30 alle 17,00

Comunicato stampa

Eventi
presentazione del volume PIERO DELLA FRANCESCA. ALTRE PROSPETTIVE VISIVE
inaugurazione mostra VINCENZO MAUGERI. RITRATTI E VARIAZIONI

Data
lunedì 1 ottobre 2012, ore 17,00

Interventi di
Maria Concetta Petrollo Pagliarani
Claudio Strinati

Luogo
Roma, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Palazzo del Collegio Romano,
Sala della Crociera, via del Collegio Romano 27

Durata mostra e aperture
Dal 1 al 17 ottobre; lunedì dalle 17,30 alle 19,30 e mercoledì dalle 9,30 alle 17,00.

Erreciemme Edizioni pubblica il secondo volume della collana RinnovaMenti

Studi sul Rinascimento, diretta da Claudio Crescentini, con la quale vengono approfonditi argomenti legati ai grandi protagonisti dell’arte del Rinascimento, a volte lasciati in ombra dalla critica del Novecento, cominciando da Michelangelo (2010), per continuare con la scultura a Venezia e nel Veneto da Donatello a Sansovino (2012), la pittura di Raffaello (2013), la scuola scultorea romana del Quattrocento (2014) e Donatello (2015). A seguire verranno affrontati Bramante, Barocci e l’estetica del Manierismo.
Il presente volume, Piero della Francesca. Altre prospettive visive (2011), si compone di saggi inediti curati da sei studiosi specialisti del settore - Arianna Antoniutti, Marcello Ciccuto, Bonita Cleri, Claudio Crescentini, Monica Grasso, Cesare Panepuccia - i quali sono tornati ad analizzare uno dei protagonisti della storia dell’arte moderna focalizzando la loro attenzione su opere fondamentali per l’evoluzione della cultura rinascimentale europea, con particolare riferimento al periodo urbinate, a quello riminese e a quello romano di Piero della Francesca.
Una specifica veste grafica, appositamente studiata sulle impostazioni editoriali di gusto umanistico della collana ma con un’estetica spiccatamente contemporanea, e un importante apparato iconografico, fanno di questo libro uno strumento essenziale sia per gli studiosi e gli studenti d’arte sia per tutti quegli appassionati del Rinascimento che vogliano entrare in relazione più approfondita con l’argomento, senza rinunciare alla scientificità della trattazione.
Alla presentazione interverranno: Maria Concetta Petrollo Pagliarani (Direttrice Biblioteca di Archeologia e Storia dell’Arte di Palazzo Venezia), Claudio Strinati (MiBAC, Direttore Generale). Seguirà tavola rotonda degli studiosi curatori dei saggi pubblicati.

Alla presentazione del volume è abbinata una mostra di arte contemporanea dal titolo VINCENZO MAUGERI. RITRATTI E VARIAZIONI, incentrata sulla recente ricerca stilistica dell'artista legata alla ritrattistica e allo studio quindi della fisiognomica, concettualmente riscontrabile nell’opera e nella teoria di Piero della Francesca. Maugeri, infatti, appositamente per la mostra e con un elegante e minimale allestimento espositivo, appositamente studiato per la prestigiosa Sala della Crociera, rielaborerà alcuni suoi famosi ritratti pubblici, ricolorandoli a mano e riproponendoli così in una veste nuova e molto attuale, di tipo neo-pop. A questa serie pittorica verrà unita la novità assoluta della mostra, la riproduzione inedita dei ritratti di Piero della Francesca, le “variazioni” del titolo, riletti però cromaticamente dall’artista in modo da creare un rarefatto collegamento artistico fra passato e presente, con la riattualizzazione del passato colto di Piero tramite il presente cromatico di Maugeri.

VINCENZO MAUGERI (Catania 1961), vive e lavora tra Roma e Sabaudia, si dedica alla pittura da giovanissimo, utilizzando le tecniche più varie (olio, acquerello, acrilico, oltre che collage e incisione).
Ha tenuto numerose mostre personali, fra le quali ricordiamo: 1985, Capri, Palazzo Comunale; 1986, Ferrara, Palazzo dei Diamanti; 1988, Roma, Galleria L'Indicatore; 1991, Roma, Associazione Culturale Europea (EPLE); 1993, Roma, Centro Culturale della Banca d'Italia; 1995, Roma, Galleria Artespazio; 1995, Capri, Palazzo Cerio; 2000, Palestrina, Museo Pierluigi da Palestrina; 2003, Roma, Accademia di Romania; 2004, Roma, A.R.G.A.M., Studio S; 2005, Sabaudia, Museo Emilio Greco; 2006: Roma, Biblioteca Nazionale Centrale; 2007, Napoli, Palazzo Marigliano, Sovrintendenza Archivistica Regione Campania; 2007, Arezzo, Archivio Centrale di Stato. E le tre ultime personali: 2009, Roma, Complesso dei Dioscuri al Quirinale (catalogo Gangemi); 2010, Roma, Complesso del Vittoriano (catalogo Electa); 2011, Venezia, Sale Monumentali della Biblioteca Nazionale Marciana (catalogo Skira) alla quale ha partecipato anche Italo Benedetti con le sue poesie. Nel 2012 a Roma ha esposto sue opere nell’ex-chiesa di Santa Marta ispirate al libro di poesie di Italo Benedetti “La vita poetante” (Gangemi), di cui ha realizzato la copertina. Numerose anche le collettive alle quali ha partecipato: 1995, Roma, Italarte; 2000, Roma, Premio Internazionale Louis, Italia-Francia; 2004, Istanbul Art Fair in Turchia; 2004, Bakù, Azerbaijan; 2004, Roma, Complesso del Vittoriano; 2006-2007, Roma, Archivio Centrale dello Stato; 2007, Roma, Gallery of Art Temple University; 2008, Cairo, Gezira Art Senter; 2008, Roma, Archivio Centrale dello Stato; 2009, Rieti, Centro Studi Fondazione Varrone. Sempre nel 2009 è entrato a far parte del libro storico del 75° anniversario della nascita della città di Sabaudia “Sabaudia tra sogno e realtà” (Gangemi ed.). Tra i vari riconoscimenti ha ottenuto a Roma, nel 2000, il Primo Premio al “Premio Internazionale Italia-Francia” e, nel 2004, a Pizzo Calabro, il Primo Premio “Angelo Savelli”. Hanno scritto di lui, fra gli altri: Maria Teresa Benedetti, Palma Bucarelli, Carlo Fabrizio Carli, Renato Civello, Claudio Crescentini, Maurizio Fallace, Domenico Guzzi, Danilo Maestosi, Elio Mercuri, Alessandro Nicosia, Giovanni Russo, Giacinto Spagnoletti, Claudio Strinati, Luigi Tallarico, Ferruccio Ulivi.


organizzazione ufficio stampa


[email protected]
347.1006230