Vibo Le forme della misura

Milano - 10/01/2012 : 26/02/2012

Triennale Design Museum presenta Vibo. Le forme della misura, una selezione di strumenti per il disegno (righe, squadre, normografi, goniometri, maschere normografiche, trasferibili) realizzati dalla storica azienda Vibo.

Informazioni

  • Luogo: TRIENNALE DESIGN MUSEUM
  • Indirizzo: Viale Emilio Alemagna 6 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 10/01/2012 - al 26/02/2012
  • Vernissage: 10/01/2012 ore 19
  • Generi: design, collettiva
  • Orari: martedì-domenica 10.30-20.30 giovedì e venerdì 10.30-23.00
  • Uffici stampa: SEC

Comunicato stampa

Triennale Design Museum presenta Vibo. Le forme della misura, una selezione di strumenti per il disegno (righe, squadre, normografi, goniometri, maschere normografiche, trasferibili) realizzati dalla storica azienda Vibo.
La mostra si pone come testimonianza di una eccellenza nella produzione di articoli tecnici di precisione costretta a cessare la propria attività nel dicembre 2011, a causa di una serie di fattori: l’avvento del Cad negli anni novanta, la crisi economica e l’inserimento sul mercato di prodotti a basso costo dalla Cina



Il primo nucleo dell’azienda, fondata da Angelo Bonini, sorge a Milano nel primo dopoguerra e si afferma commercializzando oggettistica per ufficio in bachelite.
Già nei primi anni cinquanta questa prima impresa si specializza e comincia a realizzare articoli tecnici per il disegno. Nel 1954 nasce VIBO sas dei Fratelli Bonini: articoli di precisione per il disegno. I due soci sono Luciana e Vittorio Bonini, figli di Angelo.
In questi anni la Vibo ha sede in via Cuzzi a Milano. Nel 1980 l’azienda si trasferisce a Cusago e i fratelli Bonini si separano: Vittorio prosegue con Tecnotype VIBO Linea Grafica la produzione di trasferibili mentre il marchio Vibo per il Disegno passa a Luciana che, con i figli, fonda Ortecnica srl VIBO per il Disegno e prosegue la produzione di articoli tecnici per il disegno.

Il marchio Vibo, presente nel mercato in Italia e all’estero, è apprezzato dagli operatori del settore cartotecnico che lo richiedono per la loro clientela: architetti, ingegneri, studenti, accademie di belle arti, studi di progettazione di grandi aziende.
Dagli anni cinquanta agli anni novanta, il marchio Vibo è diffuso su tutto il territorio italiano con numerosi articoli in catalogo, fra cui maschere normografi che contengono oltre 4000 simboli.

La precisione degli strumenti Vibo è garantita da lavorazioni a freddo che non deformano il materiale impiegato, il plexiglass, più trasparente del vetro e molto resistente.
Ogni manufatto è realizzato per la maggior parte a mano e in media la finitura di ogni prodotto avviene dopo oltre venti passaggi di lavorazione: tutto questo garantisce un oggetto di alta qualità ma comporta un costo di produzione molto alto.
Oltre alla produzione standard Vibo realizza maschere da disegno e normografi su richiesta e tra i clienti annovera l’Esercito e la Marina Italiani, Snam progetti, Eni, Veneta Cucine e moltissime altre aziende che richiedono maschere speciali per i loro progettisti.