Viaggio nella fantasia: Emanuele Luzzati nella collezione Albini

Sesto San Giovanni - 26/01/2017 : 16/04/2017

Nel decennale della morte, il gruppo ospedaliero lombardo rende omaggio a uno dei più grandi interpreti della cultura figurativa italiana.

Informazioni

  • Luogo: IRCCS MULTIMEDICA
  • Indirizzo: via Milanese 300 - Sesto San Giovanni - Lombardia
  • Quando: dal 26/01/2017 - al 16/04/2017
  • Vernissage: 26/01/2017 ore 18,30
  • Generi: arte contemporanea, disegno e grafica
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Milano, 24 gennaio 2017 - Giovedì 26 gennaio, alle ore 18.30, sarà inaugurata, presso l’IRCCS MultiMedica (via Milanese 300, Sesto San Giovanni – MI), la mostra “Viaggio nella fantasia: Emanuele Luzzati nella collezione Albini”. Un percorso espositivo di circa 50 opere, tra serigrafie e collage, realizzate da Luzzati a partire dal 1970, raccolte e conservate dall’amico letterato Umberto Albini e rese disponibili dalla figlia, Adriana Albini, direttore scientifico della Fondazione MultiMedica onlus
Il gruppo MultiMedica intende così omaggiare, a 10 anni dalla scomparsa, uno dei più grandi interpreti della cultura figurativa italiana



Sei sezioni tematiche: “Pulcinella”, “Pinocchio”, “Flauto Magico”, “Il Teatro”, “Re, Regine, Soldati e Combattenti” e “Varie Fantasie”, per raccontare chi fosse Luzzati, mostrando di quanta ricchezza di fantasia, immediatezza ed espressività fosse composto il suo personalissimo stile.

La mostra si sviluppa al piano terra dell’IRCCS MultiMedica, nelle sale d’attesa che quotidianamente ospitano pazienti e loro familiari, trasformandole in una vera e propria galleria d’arte. Prosegue così il progetto “Curarsi ad Arte”, ideato dal Gruppo MultiMedica e avviato nel 2016 all’Ospedale San Giuseppe in partnership con l’Accademia di Belle Arti di Brera. L’obiettivo, dare vita a un sodalizio virtuoso tra Arte e Scienza medica, che permetta a chi entra in Ospedale, per lavoro o per necessità, di respirare un’aria nuova, fatta di empatia e condivisione di emozioni e sentimenti.

“La capacità dell’arte di produrre effetti benefici sull’umore, sull’ansia e sulla depressione sono ormai riconosciuti in ambito medico – afferma Daniele Schwarz, Amministratore Delegato del Gruppo MultiMedica – e, nel contempo è altresì dimostrato che il paziente, entrando in ospedale, cerca non solo prestazioni “tecniche”, ma anche accoglienza, condivisione ed empatia”

L’opera di Luzzati risponde perfettamente a questo obiettivo. La sua leggerezza espressiva, infatti, guida il visitatore attraverso mondi di fantasia senza, però, perdere mai il contatto con la realtà

“Le opere di Lele Luzzati hanno sempre riempito di luce la mia casa – commenta Adriana Albini, figlia del collezionista -.Era un mio sogno che potessero esprimere il loro contenuto di fantasia e di immaginazione in un ambiente dedito alla cura e alla ricerca. Sono felice che la MultiMedica abbia offerto questa possibilità”