V_AiR Art in Residence Vimercate

Vimercate - 25/05/2019 : 30/06/2019

Mostra collettiva con le opere realizzate dai sei giovani artisti vincitori del progetto di residenza V_AIR 2019 VIMERCATE ART IN RESIDENCE,

Informazioni

  • Luogo: VILLA SOTTOCASA
  • Indirizzo: via Vittorio Emanuele II 53 - Vimercate - Lombardia
  • Quando: dal 25/05/2019 - al 30/06/2019
  • Vernissage: 25/05/2019 ore 17
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: dal 25 maggio al 30 giugno - mercoledì e giovedì h 10 – 13 venerdì, sabato e domenica h 10 – 13 / 15 – 19 - Tutti i sabati di giugno anche 20,30 - 22,30
  • Biglietti: ingresso libero

Comunicato stampa

Dopo tre settimane di ricerca, lavoro e creazione artistica nelle sale di Villa Sottocasa a
Vimercate, sabato 25 maggio 2019 alle ore 17 verrà inaugurata la mostra collettiva con le
opere realizzate dai sei giovani artisti vincitori del progetto di residenza V_AIR 2019
VIMERCATE ART IN RESIDENCE, promosso dall'Assessorato alle Politiche Culturali sul tema
“Transiti: tracce, mappe, cammini del nomadismo contemporaneo” e curata da Maria Paola
Zedda

La mostra, che sarà visitabile ad ingresso libero fino al 30 giugno, prevederà
l'esposizione delle opere di:
Emanuele Dainotti, milanese, con il suo progetto “Italiani persi in Italia” presenterà una
installazione con disegni, suono e video, uno spazio immersivo che indaga concetti quali
l’Ungrund, il senza fondo, e la perdita della terra di appartenenza.
Roberto Picchi, nato a Erba, con la sua opera “Emergere” ricrea elementi della storia
produttiva del territorio, una falce e un piccolo faro per carrozze, affiorano al centro del sistema
di decorazioni, ricreati in cera e resina.
Alessandra Sarritzu, cagliaritana, attraverso il suo progetto “Mutamenti”, espone parole e frasi
"chiave" del sociologo Michel Maffesoli accanto a immagini rielaborate a cianotipia dall'archivio
del museo.
Jonida Xherri nata a Durres, Albania. Presenta “Racconti di perle”, due arazzi con ricami di filo
e perle che intessono le testimonianze degli abitanti della città raccolte dall’artista durante il
periodo di residenza.
Raffaella Romano, nata a Sorrento, con “Floating Objects (oggetti fluttuanti)” realizza una
installazione di luci, plexiglass e polietilene che riflette sul tema della non presenza fisica del
reperto archeologico, sui suoi spostamenti nel tempo e nello spazio.
Anne Cecile Surga, originaria di Lavelanet, Francia, attraverso i solchi lasciati dalle mani degli
abitanti, due sculture in marmo raccontano i transiti

V_AiR 2019 Vimercate Art in Residence
Transiti: Tracce Mappe Cammini del Nomadismo contemporaneo
La transitorietà come cifra dei nostri tempi è indagata dagli artisti in
residenza e nel percorso espositivo della mostra, Transiti: Tracce
Mappe Cammini del Nomadismo contemporaneo, nell’ambito di
V_AiR 2019 Vimercate Art in Residence, lasciando apparire un
caleidoscopio della visione delle grandi trasformazioni della
contemporaneità.
Gli strumenti della relazione con il territorio sono stati affrontati dagli
artisti in forme e metodologie diverse: dall’incontro intimo e
ravvicinato con la cittadinanza al rapporto con il patrimonio materiale
e immateriale della realtà urbana, sino all’immersione nelle stanze
della Villa Sottocasa che diventa teatro di echi e rimandi con l‘antico e
con la storia delle collezioni.
Un affresco che riconduce alla storia di Vimercate riletta come una
maglia aperta, attraversabile, dispositivo di riflessione sulle tracce
lasciate dai cammini dell’umanità, dai passaggi del tempo, dalla
relazione con un futuro ancora non scritto.
Maria Paola Zedda