USB Gallery – Collettivo FX – Dietro ogni Matto c’è un Villaggio

Jesi - 13/11/2015 : 14/11/2015

Dietro ogni Matto c'è un Villaggio: tour di "pittanza" del Collettivo FX.

Informazioni

Comunicato stampa

USB GALLERY esce dal suo cortile e vi invita a partecipare al tour
DIETRO OGNI MATTO CÈ UN VILLAGGIO

di Collettivo FX

tappa jesina a cura di Annalisa Filonzi

in collaborazione con

ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata e Assessorato alla Cultura Comune di Jesi

Jesi: venerdì 13 novembre: Muro di Villa Borgognoni
sabato 14 novembre: ore 16.00 Teatro Valeria Moriconi, ore 18.30 piazza della Repubblica, ore 19.30 Teatro Moriconi


Dietro ogni Matto c'è un Villaggio: tour di "pittanza" del Collettivo FX

A Jesi con il festival T.E.S.P.I./mente festival di teatro sociale - promosso dall’ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata, da Fondazione Primo Maggio e dall’AMAT Associazione Marchigiana Attività Teatrali

Jesi 13 e 14 novembre 2015



Quando una comunità definisce qualcuno “matto” è perché sta elaborando una propria idea di “normalità”, al di fuori della quale ogni comportamento è “diverso”. In una comunità unita e sicura dei propri valori, però, la diversità viene inglobata con tenerezza e senso di protezione; è l’occasione per la derisione benevola, il richiamo alla leggerezza e alla spontaneità e al racconto collettivo.

Partendo da questi valori, in cui USB Gallery crede e che vorrebbe vedere rinnovati attraverso l’arte, per la prima volta la home gallery curata da Annalisa Filonzi esce dai propri spazi e promuove a Jesi il progetto del Collettivo FX che gira l'Italia alla ricerca di matti, storie di matti e storie di villaggi. “Perché un matto è tale dentro il suo villaggio. E il villaggio non è tale senza il proprio matto”. Il tour parte da Bolzano il 5 novembre e arriva a Marsala il 1 dicembre passando per Mantova, Oderzo, Palagano, Cotignola, Cesena, Pesaro, Jesi, Teramo, Roma, Napoli, Bonito Irpino, Ariano Irpino, Grassano, Cosenza, Messina, Mazara del Vallo.



A Jesi il progetto è stato accolto dall’ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata che lo ha inserito nel festival T.E.S.P.I./mente festival di teatro sociale e dall’Assessorato alla Cultura. Due sono i momenti di incontro: venerdì 13 novembre quando lo street artist dipingerà un murales di un matto cittadino sul muro di confine di Villa Borgognoni, presso la fermata dell’autobus, e sabato 14 novembre quando alle ore 16.00 parteciperà al laboratorio teatrale e artistico presso il Teatro Moriconi, per uscire poi alle 18.30 nelle vie del centro storico fino a piazza della Repubblica per dare vita ad una performance tra arte e teatro. A seguire ci sarà un’apericena di nuovo presso il teatro Moriconi, in attesa dello spettacolo serale delle ore 21.15 Greta la matta della Compagnia OcchiSulMondo, dove sarà allestita una mostra delle opere dell’artista in collaborazione con alcune classi dell’IIS IPSIA E. PIERALISI e liceo artistico E. MANNUCCI di Jesi.



Il personaggio iconico che è stato scelto per la tappa jesina del tour DIETRO OGNI MATTO C’È UN VILLAGGIO è Bruno Carto’, figura amatissima da tutti i cittadini per la sua dolcezza e generosità, lo si vedeva percorrere le strade cittadine con l’eterna sigaretta in bocca e gli occhiali spessi raccogliendo cartoni nel suo carretto che poi rivendeva per ricavarne un po’ di spicci. Un antesignano della raccolta differenziata, anche quando non esistevano le “campane” apposite, appassionato tifoso della Juventus (motivo di scontro giocoso con lo jesino Roberto Mancini), Bruno è il protagonista di mille aneddoti tra cui un incontro particolare con il principe Carlo d’Inghilterra.



Il COLLETTIVO FX è un collettivo che ha come obiettivo inquinare il cemento armato. Le incursioni sono realizzate direttamente dal Collettivo o in modo Collettivo cioè coinvolgendo numerose persone che agiscono utilizzando il materiale del collettivo. Il principio che regola le incursioni by FX è l’Articolo 9 della Costituzione Italiana: La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione. Nasce nel 2010 in provincia di Reggio Emilia da un gruppo di formatori e un gruppo di pittori. I primi ne determina il metodo e i secondi il linguaggio.



USB GALLERY è una home gallery della critica d’arte e curatrice Annalisa Filonzi. Come la porta usb dei nostri strumenti elettronici attraverso cui oggi passano tutti i nostri pensieri, deve servire da collegamento tra le tante esperienze e riflessioni che attraversano l’arte. Si trova a Jesi, in via Mura Occidentali 27, nel cortile della sua casa e apre su invito quando ha qualcosa di interessante da proporre alla città, senza programmazione.



Tour DIETRO OGNI MATTO C’È UN VILLAGGIO

Nei tarocchi. "Il Matto invita le persone ad affrontare la vita con leggerezza, ad essere spontanee e ad affrontare le cose così come vengono, senza paura di quello che accadrà".


Quando si dipinge il Matto del paese la situazione è diversa dal solito: i passanti si fermano, stupiti, con l'espressione "è veramente lui?", appena ricevono conferma spuntano aneddoti, ricordi, episodi divertenti che appartengono non alla singola persona ma al paese, alla comunità. Mentre si "pitta", lì dietro si accumula sempre un gruppo di persone che per una volta mettono da parte i commenti e si dedicano alla condivisione. Si riforma così quella vita di comunità e quella socialità che caratterizza (o caratterizzava) la vita delle piazze e delle strada d'Italia da nord a sud.


Il progetto: il Collettivo FX attraverserà l'Italia da Bolzano a Marsala per dipingere i "Matti del villaggio". Persone con cui tutto il paese o quartiere scambiava una battuta o un sorriso. Il Matto del paese spesso è un personaggio che porta allegria e positività, ma ancor più, è al "centro" della comunità; dedicarli un intervento significa parlare del paese e della vita che lo circonda. Il soggetto del progetto è quindi il Matto, ma il vero argomento è il Villaggio, cioè la vita della comunità, in un momento in cui si sta sempre più a casa propria e si vive sempre meno la vita collettiva.

Qualche esempio di personalità protagonista del viaggio: Hans Cassonetto il Clochard di Bolzano con duecentocinquantamilaeuro in banca, il Borghetti il professore ciclista di Modena, Rossetta la "bocca di rosa" di Ariano Irpino e l'Uomo Cane il forse Ettore Majorana di Mazara del Vallo fino a San Francesco d'Assisi che a Roma si spoglio e scambio i vestiti con un mendicante.

Gli interventi sono realizzati in accordo con Associazioni ed Istituzioni pubbliche e privata.



DIETRO OGNI MATTO CÈ UN VILLAGGIO

di Collettivo FX

tappa jesina a cura di Annalisa Filonzi di USB Gallery

in collaborazione con

ATGTP Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata e dall’Assessorato alla Cultura Comune di Jesi

Jesi

Muro di Villa Borgognoni, Teatro Valeria Moriconi, piazza della Repubblica

venerdì 13 e sabato 14 novembre 2015
Il progetto su:

www.facebook.com/collettivofxstreetart

www.facebook.com/USB-Gallery

e-mail: [email protected]