Universo Greenaway/Greenaway’s Universe

Genova - 09/06/2016 : 02/10/2016

i Musei di Nervi ospiteranno Universo Greenaway/Greenaway’s Universe, due mostre dedicate a Peter Greenaway, famoso regista inglese, ma ancor prima noto pittore.

Informazioni

  • Luogo: MUSEI DI NERVI - GALLERIA D'ARTE MODERNA
  • Indirizzo: VILLA SALUZZO SERRA, Via Capolungo 3 - 16167 - Genova - Liguria
  • Quando: dal 09/06/2016 - al 02/10/2016
  • Vernissage: 09/06/2016 ore 18
  • Autori: Peter Greenaway
  • Generi: personale, arte contemporanea
  • Orari: da martedì a venerdì 11-18; sabato e domenica, 12-19 lunedì chiuso
  • Biglietti: Prezzi per l’ingresso a una mostra: Intero € 6,00 - Ridotto € 5,00 Biglietto cumulativo per le due mostre: € 8,00

Comunicato stampa

al 10.06.2016 al 02.10.2016
Universo Greenaway/Greenaway’s Universe
Musei di Nervi - Galleria d’Arte Moderna
Museo Raccolte Frugone


Galleria d’Arte Moderna di Genova
inaugurazione: 9 giugno 2016, ore 18
sarà presente Peter Greenaway
Quintetto Architorti – Musica per Peter Greenaway

Raccolte Frugone
inaugurazione: 18 giugno 2016, ore 17
nell’ambito del 22° Festival Internazionale della Poesia

Musei di Nervi - Galleria d’Arte Moderna
Via Capolungo, 3 - 16167 Genova

www.museidigenova.it


Dal 10 giugno al 2 ottobre 2016 i Musei di Nervi ospiteranno Universo Greenaway/Greenaway’s Universe, due mostre dedicate a Peter Greenaway, famoso regista inglese, ma ancor prima noto pittore, in collaborazione con il 22° Festival Internazionale della Poesia (www.festivalpoesia.org ) e con Luperpedia Foundation di Amsterdam.
Le mostre sono realizzate con il sostegno di Iren, Coop Liguria, Hotel Esperia e Astor Hotel.

La prima mostra sarà alla Galleria d’Arte Moderna di Genova e si inaugurerà il 9 giugno 2016, alle ore 18, alla presenza di Peter Greenaway.
Il regista sarà poi presente il giorno dopo, venerdì 10 giugno 2016, alle ore 21 a Palazzo Ducale, per leggere al pubblico le sue Short-stories inedite in Italia.

In occasione dell’inaugurazione sarà presente anche il quintetto italiano Architorti, compositori di riferimento per i film di Peter Greenaway e suoi collaboratori da dieci anni, che, quella sera di apertura della mostra, omaggeranno il regista e artista con un concerto contemporaneamente alla proiezione del corto sperimentale "The European Shower Bath"(2004). Suoneranno Efix Puleo, violino primo - Marco Gentile, violino secondo - Elena Saccomandi, viola - Marco Robino, violoncello - Matteo Giai, contrabbasso.

La seconda mostra si terrà alle Raccolte Frugone, si inaugurerà il 18 giugno 2016 alle 17 per dare il via all’ultima serata di eventi del Festival Internazionale della Poesia con un ricco programma per adulti e bambini.

Le esposizioni, curate da Maria Flora Giubilei, propongono quasi cento opere fra dipinti e disegni di Peter Greenaway, variamente datati tra il 1995 e il 2015.

L’evento si costituisce come una grande occasione internazionale per Genova: una mostra monografica sugli ultimi vent’anni della carriera di pittore di Peter Greenaway (1942) il quale, prima ancora di scegliere la macchina da presa come mezzo espressivo, ha dato ampio spazio alla sua vena creativa e artistica su fogli di carta, tele e tavole sin dai primi anni Sessanta, grazie a una giovanile formazione accademica.

L’evento rientra nelle proposte del 22° Festival Internazionale della Poesia, che, per la sezione di "Poevisioni. Rassegna di cinema, poesia e realtà" curata da Maurizio Fantoni Minnella, ha scelto la figura del regista e artista Peter Greenaway come "guest star", per la parte cinematografica ed artistica, dell’edizione 2016.

Due sono dunque le esposizioni nei Musei di Nervi: una, in Galleria d’Arte Moderna, relativa a 52 dipinti suddivisi in nove sezioni, che si inaugura giovedì 9 giugno; l’altra, alle Raccolte Frugone, si apre al pubblico sabato 18 giugno e propone 44 inchiostri su carta. Sono i disegni con cui Peter Greenaway ha voluto rendere omaggio a Sergei Eisenstein, riflettendo sulla suggestione che l’arte azteca ebbe sul maestro russo. Proprio Eisentein è il protagonista del recente film biografico (2015) di Greenaway ispirato al viaggio in Messico di Eisenstein, nel 1931, per girarvi Que viva Mexico.

INFO
MUSEI DI NERVI – Galleria d’Arte Moderna
Orari di apertura: da martedì a venerdì 11-18; sabato e domenica, 12-19
lunedì chiuso
Prezzi per l’ingresso a una mostra: Intero € 6,00 - Ridotto € 5,00
Biglietto cumulativo per le due mostre: € 8,00

MUSEI DI NERVI – Raccolte Frugone
Orari di apertura: da martedì a venerdì 9-19;
il primo e l'ultimo venerdì del mese 9-21 (10/6; 1 e 22/7; 5 e 26/8; 2 e 23/9; 7/10);
sabato e domenica 10-19.30;
lunedì chiuso
Prezzi per l’ingresso alla mostra: Intero € 5,00 - Ridotto € 4,00
Biglietto cumulativo per le due mostre: € 8,00

Info e prenotazioni visite guidate: 010.3726025 e 010.5574739-18
[email protected]

www.festivalpoesia.org
www.luperpediafoundation.com


Note

A 16 anni dalla mostra di Parma, le due mostre di oggi, nei Musei di Nervi, - “Universo Greenaway/Greenaway’s Universe” - rivisitano l’attività artistica di Greenaway tra il 1995 e la contemporaneità con opere del tutto inedite, realizzate in questi ultimi anni, in un gioco di sistematica contaminazione tra la sua attività di regista (i 44 disegni per il film “Eisenstein in Mexico” che nel 2015 ha dedicato al grande regista russo Eisenstein nel suo viaggio in Messico nel 1931, per girare un film sulla rivoluzione messicana del 1911), e la sua attività di scrittore. Greenaway ha infatti puntualizzato le 10 sezioni delle due mostre genovesi con sue riflessioni.

La forza di queste due mostre genovese risiede, inoltre, nel fatto che le opere inedite non saranno esposte in sale vuote, incontaminate, ma in un contesto di opere dell’Ottocento e del Novecento, con le quali l’artista ingaggerà un confronto/dialogo mai tentato prima; una nuova contaminazione e un omaggio all’artista inglese, conoscitore appassionato del patrimonio artistico italiano che oggi lo accoglie coi suoi dipinti nelle sale museali.

Parallelamente e per tutta la durata della mostra, per restituire la completezza della figura di Greenaway, verranno proiettati alle Raccolte Frugone, sede della sezione dei disegni “I fantasmi messicani di Eisenstein”, i “corti” sperimentali di Greenaway : Revolution, 19667; Intervals, 1969; M is for Man, Music, Mozart, 1991; The European Showerbath, 2004; Obedience – An Installation in 15 Rooms by Saskia Boddeke & Peter Greenaway. Tutto questo, mentre, durante il 22° Festival Internazionale della Poesia, di cui le mostre fanno parte, alcune sale cinematografiche tra Genova e Nervi proporranno molti tra film più famosi dell’artista, dai Misteri dei Giardini di Compton House ai Racconti del Cuscino.