Under construction

Torino - 29/10/2015 : 29/01/2016

Finanza & Futuro, Gruppo Deutsche Bank, all’interno della rassegna promossa dalla Città di Torino, Torino incontra Berlino, propone la mostra Under construction, a cura della galleria Opere Scelte.

Informazioni

Comunicato stampa

Finanza & Futuro, Gruppo Deutsche Bank, all’interno della rassegna promossa dalla Città di Torino, Torino incontra Berlino, propone la mostra Under construction, a cura della galleria Opere Scelte.

Under construction è un progetto focalizzato sulla perenne evoluzione delle città e degli spazi che ci circondano, e rispecchia attraverso i lavori proposti la percezione di questo continuo movimento, spesso brusco e incontrollato. Ciò che emerge è la resilienza che caratterizza una visione artistica del mondo in grado di rielaborare la realtà con significati positivi e inaspettati

Attraverso le opere in mostra vengono indagate le trasformazioni in ambito architettonico e strutturale delle città, ma anche dimensioni maggiormente concettuali, legate alle trasformazioni e sovrapposizioni del tempo, del tessuto sociale e della realtà che ci circonda.
Gli artisti di questo progetto provengono da Torino e Berlino, città al centro del gemellaggio promosso dalla rassegna Torino incontra Berlino; attraverso il dialogo tra i loro lavori prende vita ciò di cui anche la società, ai giorni nostri, è in continua ricerca: la conservazione e la conoscenza della memoria collettiva, bene da diffondere e da preservare.
I sei artisti si avvicinano alla mostra Under construction con stili diversi che evidenziano però un progetto strutturato, quasi geometrico; la razionalità degli autori è contaminata dalla realtà che è fantasiosa e complicata.

La mostra sarà visibile fino al 29 gennaio 2016, presso i locali di Finanza&Futuro, Corso Matteotti 39/B, Torino. Orari di apertura: da lunedì a venerdì ore 9.30-12.30 / 15-18.


Nell’ambito della mostra, sono proposti alcuni momenti di discussione.
Giovedì 12 novembre, Due culture a confronto
Giovedì 3 dicembre, Il mercato dell’arte
Giovedì 21 gennaio, Perché investire in arte

Tutti gli incontri si tengono alle ore 18.30, presso la sede di Finanza&Futuro, Corso Matteotti 39/B, Torino. Ingresso libero, con posti limitati; è richiesta prenotazione mail all’indirizzo: [email protected] o al numero: 349 3509087





Sven Druhl, nato nel 1968 a Nassau (D), vive e lavora a Berlino. La sua è una pittura concettuale, che reinterpreta, o meglio, indaga artisticamente dipinti storici e contemporanei. Il suo lavoro si concentra sulla riorganizzazione sperimentale dei dipinti. Alcuni dittici e trittici in particolare, rappresentano una continuazione del tema remix; sono creati da frammenti di pittura separati e sono citazioni, copie di copie.

Giulia Gallo, nata nel 1988 a Torino dove vive e lavora. Attraverso linee e segni dà vita a particolari mappe, nel tentativo di misurare la realtà. La sua ricerca si basa su esperienze personale e sui territori vissuti tradotti poi con disegni, collage, installazioni, video e azioni performative al fine di svelarne l’essenzialità integra. Nel suo lavoro Gallo propone un processo di trasformazione e sovrapposizione che tende alla purezza, anche attraverso il riciclo e la conversione di materiali.

Silvia Margaria, nata a Savigliano (CN) nel 1885, vive e lavora a Torino. Raccoglie varie tipologie di fotografie con l’atteggiamento di chi ha il compito morale di preservare i ricordi altrui abbandonati e che le dà vita animandole in video suggestivi e sensibili. Così l’implacabile necessità di collezionare si trasforma poi in atto volitivo per dare nuova vita al passato modificando, stratificando e animando i materiali.

Jan Muche, nato nel 1975 a Herford (G), vive e lavora a Berlino. I suoi lavori sono radicati in una tradizione riconducibile a K. H. Hödicke, suo maestro, e a Georg Baselitz. I soggetti delle sue opere prendono spunto dalla vita quotidiana, ma una volta entrati nelle tele vengono mescolati e composti in modo tale da creare scene irreali e paradossali, dove i punti di riferimento spaziali e temporali possono essere facilmente perduti e ribaltati.

Susanne Schuricht, nata nel 1972 a Meschede (G), vive e lavora a Berlino. Il suo lavoro si divide tra installazioni e fotografia e riguarda “la percezione del vedere”. In molte delle sue installazioni sono rilevanti la società umana e l’interazione. Il suo lavoro fotografico è poetico e nello stesso tempo rivela realtà nascoste.

Donatella Tassone, nata a Milano nel 1971, vive e lavora tra Torino e Milano. Il suo lavoro consiste nel trasformare e dare una nuova esistenza a forme già conosciute ed esperite. Le sue città “fantasma” sono costituite da oggetti in disuso collocati in piccoli plastici che, con l’uso di acrilici, terre, plastilina, danno vita a paesaggi metafisici, post- industriali che vengono poi fotografati e reinterpretati attraverso il medium fotografico.







Sempre nell’ambito di Torino incontra Berlino, la galleria Opere Scelte propone Under construction (B)erlin, con Sven Druhl, Jan Muche, Susanne Schuricht. La mostra inaugura venerdì 30 ottobre, in via Matteo Pescatore 11/d, Torino. Visibile fino al 9 gennaio 2016.