Tullio Pericoli – Una storia di segni

Pisa - 29/11/2014 : 15/03/2015

Nelle suggestive sale del Palazzo Lanfranchi, affacciate sul Lungarno, Pisa e il Museo della Grafica ospitano una grande mostra dedicata a Tullio Pericoli e alla sua opera incisa.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO DELLA GRAFICA - PALAZZO LANFRANCHI
  • Indirizzo: Lungarno Galileo Galilei 9 - Pisa - Toscana
  • Quando: dal 29/11/2014 - al 15/03/2015
  • Vernissage: 29/11/2014 no
  • Autori: Tullio Pericoli
  • Generi: personale, disegno e grafica
  • Orari: Dal martedì alla domenica: dalle ore 9:00 alle ore 18:00 Lunedì: chiuso Giorni di chiusura: 01/01 (Capodanno) 06/01 (Epifania) 25/12 (Natale)
  • Biglietti: € 3,00
  • Uffici stampa: SPAINI & PARTNERS

Comunicato stampa

Nelle suggestive sale del Palazzo Lanfranchi, affacciate sul Lungarno, Pisa e il Museo della Grafica ospitano una grande mostra dedicata a Tullio Pericoli e alla sua opera incisa.
Una storia di segni. Le incisioni di Tullio Pericoli prevede infatti un percorso che, attraverso oltre 100 incisioni realizzate dal 1980 al 2013, racconta la splendida ricerca dell’artista marchigiano, dominatore delle tecniche grafiche e raffinatissimo narratore di volti e paesaggi.
La mostra, promossa dal Museo della Grafica (Comune di Pisa, Università di Pisa), è realizzata in collaborazione con la Galleria Ceribelli di Bergamo.
Nota biografica

Tullio Pericoli nasce a Colli del Tronto (Ascoli Piceno) e dal 1961 vive a Milano. Si afferma come pittore e disegnatore in campo internazionale ed espone le sue opere presso musei e gallerie private. Dal 1995 in qualità di scenografo e costumista realizza opere per l’Opernhaus di Zurigo, il Teatro alla Scala e il Teatro Studio di Milano.
Tra i suoi ultimi libri: Terre, Milano, Rizzoli, 2000; Dreamscapes, New York, Rizzoli International Publications, 2001; I ritratti, Milano, Adelphi, 2002 (II ed. 2009); Otto scrittori, Milano, Adelphi, 2003; Viaggio nel paesaggio, Milano, Edizioni Nuages, 2004; La casa ideale di Robert Louis Stevenson, Adelphi, 2004; L’anima del volto, Milano, Bompiani, 2005; Robinson Crusoe di Daniel Defoe, Milano, Adelphi, 2007; Paesaggi, Milano, Rizzoli, 2007; Attraverso l’albero. Piccola storia dell’arte, Milano, Adelphi 2012; 80 ritratti per 10 scrittori, Mondadori 2012; I Paesaggi, Adelphi 2013; Pensieri della mano, Adelphi 2014.

Tra le mostre più recenti: Nature, Palazzo Lanfranchi, Pisa (2002), Dipinti per Torrecchia Museo Nazionale di Palazzo Venezia, Roma (2004) , Drawings, watercolours, and paintings of Samuel Beckett by Tullio Pericoli, Oscar Wilde House, Dublino (2007), Sedendo e mirando, Museo d’Arte Contemporanea Osvaldo Licini, Ascoli Piceno (2009), Lineamenti. Volto e paesaggio, Museo dell’Ara Pacis, Roma (2010), L’infinito paesaggio, Villa Necchi Campiglio, Milano (2010), Moby Dick. Opere 2008-2012, Milano, Cartiere Vannucci, (2012); Graffiature. I paesaggi di Tullio Pericoli e Mario Giacomelli, Senigallia, Rocca Roveresca (2012); Quelques riens pour Rossini, Pesaro, Galleria Mancini (2012). Areonatura. Lo sguardo di Tullio Pericoli sul paesaggio dell’Alto Garda, MAG, Riva del Garda; I paesaggi, MART, Rovereto; Volti di volti, Galleria Paggeriarte, Sassuolo - in occasione della manifestazione Festivalfilosofia (2014).