Transnational Dialogues

Roma - 15/11/2014 : 16/11/2014

Artisti, curatori, architetti, designer e ricercatori da Europa, Cina e Brasile animeranno gli spazi del MAXXI con discussioni e performance.

Informazioni

  • Luogo: MAXXI - MUSEO DELLE ARTI DEL XXI SECOLO
  • Indirizzo: Via Guido Reni 4a - Roma - Lazio
  • Quando: dal 15/11/2014 - al 16/11/2014
  • Vernissage: 15/11/2014
  • Generi: performance – happening, incontro – conferenza
  • Biglietti: Per accedere agli eventi è necessario munirsi di biglietto d'ingresso al museo MAXXI, via Guido Reni 4A - 00196 Roma (€11/€8/gratuito)

Comunicato stampa

In occasione della mostra Open Museum Open City, allestita all'interno degli spazi del Museo MAXXI di Roma, il 15 e 16 novembre 2014 un programma ricco di incontri coinvolgerà giovani creativi e studiosi provenienti da Europa, Cina e Brasile. Si alterneranno dibattiti, performance e proiezioni per riflettere e dialogare sul ruolo degli artisti e della produzione culturale nel creare futuri alternativi


Tra le performance da segnalare quella inaugurale di Zhou Bin (sabato 15), uno dei performer più conosciuti e apprezzati in Cina, quella di Luca Forcucci (sabato 15), artista e compositore italo-svizzero di base a Berlino che proporrà una rielaborazione di suoni registrati live e in situ nella Foresta Amazzonica, la camminata negli spazi esterni del museo condotta da Lorenzo Romito, Robin Resch e Bel Falleiros (domenica 16) e, infine, quella di Wellington Dias (domenica 16), artista e performer brasiliano e tra i coordinatori di Casa Gira Mundo a Rio de Janeiro, che chiuderà gli eventi.
Un ampio spazio sarà poi dedicato a discussioni e confronti, tra i temi affrontati le proteste in corso a Hong Kong per approfondire il ruolo dei social media, dell’arte digitale e del web nella "rivoluzione degli ombrelli" (sabato 15) e il rapporto tra musei e pubblico in Cina e Brasile (domenica 16). Inoltre, la curatrice austriaca Petra Pölzl presenterà una selezione di video di performance art in Cina (sabato 15).
Per conoscere meglio il progetto, in occasione della due giorni, sarà presentato e distribuito il Transnational Dialogues Journal 2014, un giornale che raccoglie articoli da filosofi, curatori, policy maker, artisti e altre figure di primo piano nei campi dell'arte e della cultura tra cui: Luiz Camillo Osorio (curatore, MAM Rio de Janeiro), Hu Fang (fondatore, Vitamin Creative Space, Guangzhou), Juca Ferreira (già Ministro della Cultura del Brasile) e Barbara Szaniecki (teorica del design, Rio de Janeiro).

Transnational Dialogues è un programma di scambio che vede protagonisti giovani artisti, curatori, architetti, designer e ricercatori da Europa, Cina e Brasile. Avviato nel 2011, dall'associazione no-profit European Alternatives (Alternative Europee), il progetto promuove la condivisione d'informazioni, il networking e lo scambio tra individui e organizzazioni che lavorano in diverse discipline in un'ottica transnazionale e offre un trampolino di lancio per collaborazioni e iniziative future. Con lo slogan "Change Utopia!" nel 2014 Transnational Dialogues sta portando avanti una specifica collaborazione tra queste tre regioni che riflette sui fallimenti degli attuali modelli economici e sociali. Il programma ha coinvolto giovani creativi tramite collaborazioni virtuali, incontri, seminari e viaggi di ricerca.
La programmazione è realizzata con il sostegno del Programma Youth in Action dell'Unione Europea, del Museo MAXXI di Roma e dell'Istituto Svizzero di Roma. Inoltre, si ringraziano il Goethe-Institut di Chongqing, l'UK Arts Council’s Artist’s International Development Fund e il Bundeskanzleramt Österreich – Kunst.
Gli eventi saranno accompagnati dall'interpretariato simultaneo italiano-inglese. Per accedere agli eventi è necessario munirsi di biglietto d'ingresso al museo MAXXI, via Guido Reni 4A - 00196 Roma (€11/€8/gratuito)

Programma completo e aggiornato:
http://www.transnationaldialogues.eu/td-2014/final-event-europe/transnational-dialogues-maxxi/
Profili dei partecipanti:
http://www.transnationaldialogues.eu/people/third-caravan-europe/