Training for the Future: Pretendiamo un milione di anni

Informazioni Evento

Luogo
FONDAZIONE SANDRETTO RE REBAUDENGO
Via Modane 16, Torino, Italia
Date
Dal al
Vernissage
28/06/2022
Generi
serata - evento
Loading…

nuova edizione del progetto di Jonas Staal, curato e co-programmato da Florian Malzacher.

Comunicato stampa

Dal 28 al 30 giugno Fondazione Sandretto Re Rebaudengo ospita Training for the Future: pretendiamo un milione di anni, nuova edizione del progetto di Jonas Staal, curato e co-programmato da Florian Malzacher.

In un momento in cui si moltiplicano le crisi globali in campo politico, economico ed ecologico, e in cui prevale una narrazione distopica, il Training for the Future si propone come un campo di addestramento utopico in cui lə partecipanti diventano allievə per esercitarsi in scenari alternativi e reclamare i mezzi di produzione del futuro. Con il Training prende avvio la stagione finale di VERSO, il programma artistico ed educativo progettato da Fondazione Sandretto Re Rebaudengo con l’Assessorato Politiche Giovanili della Regione Piemonte.

Tema centrale del Training saranno le cronopolitiche: le politiche del tempo in un momento in cui non c’è più tempo. Il titolo, Pretendiamo un milione di anni, risponde direttamente alla scala temporale limitata che si impiega nell’immaginare il futuro: mentre la politica parla al massimo a due generazioni (i figli dei nostri figli), i combustibili fossili che vengono bruciati per accelerare il movimento nel presente non solo renderanno il futuro invivibile, ma essi stessi rappresentano milioni di anni di eredità terrestre, che viene sistematicamente distrutta. L’attenzione si concentrerà sul rifiuto del paradigma lineare ed estrattivo del tempo che domina il nostro presente, per imparare a rivendicare senza sosta futuri profondi: diecimila anni, centomila anni, un milione di anni in più di mondi viventi per tutti.

Nel corso dei tre giorni intensivi, artistə, filosofə, attivistə così come presenze non-umane guideranno i training sul viaggio nel tempo, l’ascolto profondo, la lentezza radicale, il presente inconscio, il tempo vegetale e la politica planetaria. Queste esercitazioni collettive renderanno manifesta una diversa cronopolitica – una diversa politica del tempo.

La riflessione sul tempo informa anche la progettazione dell’installazione in cui ha luogo il training. Jonas Staal ha concepito un’installazione i cui elementi costitutivi sono portatori di differenti indici temporali tra loro interconnessi: ammoniti fossili, una famiglia di polipi e calamari scomparsi nella 5° estinzione di massa 66 milioni di anni fa; pneumatici usati, simbolo dell’industria automobilistica e di un boom economico – il cosiddetto Miracolo italiano – che è archeologia recente dell’area di Torino; e infine petrolio, l’eredità fossile la cui combustione alimenta la distruzione di futuri comuni. Assemblati in configurazioni scultoree e supporti funzionali, questi elementi insieme danno forma a un’arena cronopolitica, in cui i mondi viventi memorizzati nei fossili sono concepiti non solo come testimoni, ma come formatori a tutti gli effetti: nessuno può insegnare cosa sia un milione di anni in più, se non il milione di anni stesso.
L’installazione rimarrà visibile oltre il tempo del campo intensivo, fino a settembre, e funzionerà come ambiente di formazione continua, sia per esperienze di addestramento autonome, sia per ulteriori occasioni di eventi collettivi e strutturati nell’ambito del programma Verso e in relazione con il contesto locale.

Training for the Future è un progetto di Jonas Staal, curato e co-programmato da Florian Malzacher. L’edizione 2022 è stata ideata insieme a Irene Calderoni e Bernardo Follini.

Con i training di: Diana Anselmo & Giuseppe Comuniello (Al.Di.Qua.), Viviana Druga (Tarot de Berlin), Kite & Robbie Wing, Charl Landvreugd, Lorenzo Marsili, MELT (Ren Loren Britton & Isabel Paehr), Egle Oddo, Sista Oloruntoyin (ARRiVATi).

Training for the Future: WE DEMAND A MILLION YEARS è commissionato dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo nell’ambito di VERSO, programma sviluppato in collaborazione con Regione Piemonte e Dipartimento nazionale Politiche Giovanili.

Il Training for the Future è realizzato anche grazie ai contributi di Mondriaan Fund, Amsterdam e Goethe-Institut Turin.

Si ringraziano per il supporto la Direzione Rifiuti, Bonifiche e Sicurezza Siti Produttivi della Città Metropolitana di Torino; Amiat Gruppo Iren; Turin Carta.

PROGRAMMA COMPLETO E INFORMAZIONI

I training si svolgeranno in italiano e in inglese, e sarà disponibile un servizio di traduzione. Allə partecipanti saranno offerti cibo e bevande nel corso della giornata. Per garantire una più ampia accessibilità al programma stiamo lavorando con la responsabile dell’accessibilità della Fondazione e con una consulente di cultura Sorda.