The Renaissance

Milano - 18/06/2020 : 18/07/2020

Mostra collettiva che celebra la riapertura al pubblico della galleria.

Informazioni

  • Luogo: LUCA TOMMASI
  • Indirizzo: Via Cola Montano, 40 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 18/06/2020 - al 18/07/2020
  • Vernissage: 18/06/2020 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: martedì – venerdì dalle ore 15-19 su appuntamento sabato solo su appuntamento.

Comunicato stampa

THE RENAISSANCE

Artisti in mostra:
Phillip Allen, Davide Benati, Ian Davenport, Chiara Dynys, Mark Francis, Alexis Harding, Patrick Tabarelli, Peter Zimmermann.

18 giugno -18 luglio 2020
Inaugurazione: 18 giugno ore 18,00


Luca Tommasi è lieto di annunciare The Renaissance, la mostra collettiva che celebra la riapertura al pubblico della galleria.
Il Rinascimento fu un fervente periodo di "rinascita" culturale, artistica, politica ed economica dopo il Medioevo. Definito anche come "Dark Age", il Medioevo si caratterizzò come un tempo di guerra, carestia e pandemie come la Morte Nera

Conosciuta anche come la Grande Pestilenza, la “morte nera” è stata la pandemia più fatale registrata nella storia umana, causando milioni di morti in Europa. Il Rinascimento segnò quindi il passaggio dall’ “oscurità” alla “luce”, dalla paura a un rinnovato ottimismo nelle capacità umane.
Le opere esposte in occasione di questa mostra sono una celebrazione del “ritorno alla vita”, della luce sulle tenebre e un’esaltazione dell’ingegno umano. Tutti gli artisti invitati rappresentano l’ideale rinascimentale dell’homo faber suae quisque fortunae. Ciascuno di essi è un esploratore di materiali e tecniche che rispondono all’esigenza di sapere dell’uomo. Il caso non viene subito passivamente ma viene dominato e piegato dall’intelligenza umana. È l’affermazione della centralità dell’uomo come forza attiva e trasformatrice. Il filo conduttore che unisce opere di stili e tecniche diverse (siano essi acquarelli, oli, resine o metacrilati), è un marcato cromatismo che sublima la luce e la rende protagonista.