terravecchiaventiquattro

Casacalenda - 03/08/2017 : 08/08/2017

Pietro Corsi, uno degli scrittori italo-americani più noti nel panorama internazionale è di recente scomparso lasciando un vuoto incolmabile a Casacalenda, il paese delle radici. Massimo Palumbo e Michele Porsia, hanno pensato di celebrare alle ore 21.30, al crepuscolo, questo compleanno mancato con un happening, un atto poetico, un'istallazione effimera che coinvolgerà la popolazione locale e gli amici d'oltremare.

Informazioni

Comunicato stampa

Pietro Corsi, uno degli scrittori italo-americani più noti nel panorama internazionale è di recente scomparso lasciando un vuoto incolmabile a Casacalenda, il paese delle radici, sradicate e ripiantate ogni estate, quando, “seguendo il sole”, trascorreva quattro mesi nella sua casa in “terravecchia” , la parte più antica del paese, forse la più bella.
Il 3 agosto 2017 lo scrittore avrebbe compiuto ottanta anni.
Massimo Palumbo e Michele Porsia, hanno pensato di celebrare alle ore 21.30, al crepuscolo, questo compleanno mancato con un happening, un atto poetico, un'istallazione effimera che coinvolgerà la popolazione locale e gli amici d'oltremare

L’evento terminerà con un aperitivo offerto da Biosapori.
“Via terravecchia è una via stretta, le macchine non possono passare: appartiene ai gatti e ai bambini che giocano tracciando talvolta dei segni con il gesso sull'acciottolato o traiettorie d'aria, tirando una palla da una parte all'altra. Appartiene a chi ama passeggiare nel pensiero. La porta di terravecchia è aperta, viene varcata dal vento di terra e più di rado dagli abitanti che preferiscono la parte ottocentesca del paese.
Questo homage a Pietro Corsi tenta di ricucire le smagliature di questa area con un atto di disperata vitalità. Le persone presenti potranno liberamente citare stralci tratti dalle opere di Pietro Corsi, mentre da via terravecchia ventiquattro, cercheremo di ricostruire i percorsi, i discorsi, le tracce invisibili lasciate nei vicoli del borgo, le parole forse raccontate alle pietre, la narrativa degli sguardi delle finestre, i legami tra il trauma, l'abbandono e la cura. Prenderà una forma quella necessità di andare via e il bisogno di ritornare. La vita.”
Massimo Palumbo & Michele Porsia
Questi percorsi partiranno da via terravecchia 24
L’amministrazione Comunale di Casacalenda ha colto l'occasione per presentare alle ore 18.00 nella Galleria Libertucci, presso la sala “il filo di Achille Pace”, un concorso letterario dedicato a Pietro Corsi.




Scheda tecnica dell’evento
Titolo AUT_ OUT 2017 UTOPIE AL MAACK

Sede GALLERIA FRANCO LIBERTUCCI/MAACK CASACALENDA_MOLISE

ANTEPRIMA
_sabato 22 luglio 2017 ore 18.30
NELL’ARTE TERESA ZAMBROTTA raccontata da Riccardo Pieroni
a cura di Massimo Palumbo
Galleria Franco Libertucci/MAACK
Sala “i delfini di Teresa Zambrotta”
22 luglio/30agosto
[aperitivo]
_giovedì 3 agosto 2017 ore 21.30
TERRAVECCHIAVENTIQUATTRO al MAACK homage a PIETRO CORSI
Installazione di Michele Porsia e Massimo Palumbo_Via Terra Vecchia
[aperitivo]

SULLASCACCHIERA
_domenica 6 agosto 2017 ore 19.00
chiacchierata informale di mezza estate con
Luciano De Bonis, Michele Porsia
A PROPOSITO DI PAESAGGI CULTURALI,
TRA L’ADRIATICO E IL TIRRENO, IL MOLISE_IL MAACK
a cura di Massimo Palumbo
_danza sulla scacchiera
coreografie Paola Di Tullio
[aperitivo]
_lunedì 7 agosto 2017 ore 19.00
chiacchierata informale di mezza estate con
Stefania Crobe, Marianna Fazzi, Lucia Giardino, Michele Porsia
RETE: SITI, SEMINARASOGNINTERRA, GUILMI ARTPROJECT, MAACK
a cura di Massimo Palumbo
_sulla scacchiera
Patrizia Pastore e la sua chitarra
[aperitivo]
_martedì 8 agosto 2017 ore 19.00
chiacchierata informale di mezza estate con
Vincenzo Latina, Beniamino Servino, Paolo Valerio Mosco
UTOPIE AL MAACK_
a cura di Claudia di Bello
_sulla scacchiera
‘An Evening of Song’
Con Professor Jacquelline Ross al violino e Bruno Heinen al piano
[aperitivo]