Temporary Museum for New Design 2012

Milano - 16/04/2012 : 22/04/2012

Al Superstudio Più torna per il quarto anno, allargato dalla Extension al Superstudio 13, il Temporary Museum for New Design, manifestazione ideata per ospitare in modo originale i progetti di grandi brand ma anche di sicure promesse, seguendo il concept di successo “meno fiera e più museo”.

Informazioni

  • Luogo: SUPERSTUDIO 13
  • Indirizzo: Via Vincenzo Forcella 13 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 16/04/2012 - al 22/04/2012
  • Vernissage: 16/04/2012 ore 15 per la stampa
  • Generi: design, serata – evento, collettiva
  • Orari: Press Preview 16 Aprile, ore 15-20 solo stampa 17 – 21 Aprile 2012, ore 10-21 solo professionisti 22 Aprile 2012, ore 10-21 ingresso anche ai non professionisti
  • Email: designweek@superstudiopiu.com

Comunicato stampa

UISNESS E CULTURA – MENO FIERA PIU’ MUSEO – DUE LOCATION: SUPERSTUDIO PIU’ / SUPERSTUDIO 13 – ATTITUDINE INTERNAZIONALE: GIAPPONE, POLONIA, SVEZIA, THAILANDIA, DANIMARCA, BRASILE, NORVEGIA, ITALIA, TURCHIA, GERMANIA, KOREA, SPAGNA, INGHILTERRA, ARGENTINA, MESSICO, AUSTRIA, CANADA, OLANDA, ISRAELE, LIBANO, SVIZZERA, IRAN, AUSTRALIA, FINLANDIA, SLOVENIA – RICERCA, CREATIVITA’, TECNOLOGIA, QUALITA’, INNOVAZIONE – TELLING A STORY, DESIGN WORDS – MOSTRE, INSTALLAZIONI, PERFORMANCE, ESPERIENZE – DISCOVERING: LA NUOVA GENERAZIONE DEL DESIGN



In via Tortona 27, al Superstudio Più torna per il quarto anno, allargato dalla Extension al Superstudio 13, il Temporary Museum for New Design, manifestazione ideata per ospitare in modo originale i progetti di grandi brand ma anche di sicure promesse, seguendo il concept di successo “meno fiera e più museo”. Il progetto di Gisella Borioli, con la direzione artistica di Giulio Cappellini, prevede una successione di più di 40 mostre, con presentazioni spesso firmate dalle star del design come Italo Rota (per Samsung), Giulio Cappellini (per Alcantara), Carlo Colombo (per Cristalplant), i fratelli Fernando e Humberto Campana (per Cosentino), Oki Sato (per Nendo). Nel Basement il sorprendente vivaio di circa 90 nuovi nomi dal mondo.

I numeri in crescita parlano più di mille parole: 40 brand internazionali, 200 designer da scoprire, 2 location, 3 ristoranti, 1 temporary shop, 13.000 metri quadrati, partnership con più di 40 testate internazionali, attesi oltre 100.000 visitatori e 3000 giornalisti (dati 2011), con un aumento dei professionisti delle aree del Medio Oriente e asiatiche.

Quest’anno l’evento propone una linea conduttrice inedita: “Telling a Story”, il design raccontato da parole, aforismi, lettering lungo il percorso comune del Temporary Museum con il pensiero di grandi architetti e intellettuali, per riflettere, per capire. Installazione grafica dell’artista Flavio Lucchini.

Al Superstudio Più un grande spazio underground di circa 2.000 mq è dedicato a giovani talenti di tutto il mondo. Discovering, other talents, other worlds, other ideas è un viaggio tra le promesse del design nel Basement di Superstudio Più, cui si accede da un nuovo ingresso indipendente collocato accanto all’ingresso principale.


Espositori Temporary Museum for New Design 2012

Al Superstudio Più, via Tortona 27: Alcantara, Canon, Ciclotte, City of Poznań, Cosentino Group, COTTO, Cristalplant, De Ponte Studio | DPSA+D, Diesel, Foscarini, Functionals, Ichimura Sangyo, Inredia, Kabiljo Inc., Kusch+Co GmbH & Co. KG, LIXIL Corporation, Lumiotec, Marshal Office of the Wielkopolska Region, Melogranoblu, Royal Mosa, Museo d’Arte Contemporanea di Lissone, NgispeN, Ronda Design, Samsung Electronics Italia, Tagina Ceramiche d’Arte, Thailand’s Slow Hand Design, The Danish Design Centre, Turkish Stones, TurriniBY, WelcHome Santhià. Discovering-nel Basement: 9 Across, Sakura Adachi & John Bennett, Arredi Marziani, Artbeat, Baumgartner, Giorgio Biscaro, Simona Boiardi, PG Bonsignore, Andrea Borgogni, CAI Light, Francesco Citterio, Designing Light by Giesse-Technology, Dvelas, Falabrac-Workshop of Ideas, Ivan Casoni per FC Arredamenti, Enrico Girotti per ForHouse, Hierve, Timo Hoisko e Matti Korpela, Chicako Ibaraki, Ghigos ideas, Ilide, karpet, Annamaria Litterio, Lucirmás, Alessandro Marelli, Noushaz Mahini Tehrani, Ministry of Senses (MOS), Musei di Carta-Aliantedizioni, Giorgia Paolini, PlanAbacus, rossifaravelli, Elena Salmistraro Designer, Verónica Posada- Si Studio, S.M.ART B.E.Ar. design, Smooth Plane, Henrik Sørig, studio mist-o, Leonardo Talarico, Timothy Tuppence, Valentin Vodev, ZETA (Zaven & Matteo Zorzenoni). Al Superstudio 13, via Forcella 13/via Bugatti 9: Bureau Detours, Costa Crociere, Cube on Cube, HIKO, HOWE, Alê Jordão, Layup Carbonio, Leucos, LG Hausys, Ryszard Mańczak, Marmo Elite, Phormalab, Pierpaolo Pitacco, Planika, Rex Kralj, SlideArt. Mostre e performance: “Still & Sparkling” di Nendo con Lasvit, “City Alphabet” di Piotr Welniak e Michal Bartkowiak, “ARTernative” di Luca Gnizio, “AbstrAct” di Giovanna Vitale, “Jump into the sun” di Carrera, “tu Sottsass” di Fabrizio Sclavi.