Teatro Deluxe – Animalità residua

Roma - 24/05/2013 : 24/05/2013

Il manto animale è un totem, paradossale custode di un’ umanità in cerca di fuga dalla propria destinazione mortale. Macchia nel ghiaccio di un tempo immisurabile, esso restituisce brandelli di corpo in cerca di un dialogo sulla rinviabilità della fine, evento di un futuro certo che da solo basta a spingere l’essere cosciente alla ricerca di una via d’uscita.

Informazioni

Comunicato stampa

ANIMALITÀ RESIDUA_INSTALLAZIONE PERFORMATIVA
Il manto animale è un totem, paradossale custode di un’ umanità in cerca di fuga dalla propria destinazione mortale. Macchia nel ghiaccio di un tempo immisurabile, esso restituisce brandelli di corpo in cerca di un dialogo sulla rinviabilità della fine, evento di un futuro certo che da solo basta a spingere l’essere cosciente alla ricerca di una via d’uscita / The animal coat is a totem, paradoxical guardian of humanity looking for an escape from its mortal end

As a blemish on the eternal ice, it gives back body’s shreds looking for a dialogue about end deferrability, certain event in the future that pushes the self-consciousness being to looking for a way out. teatrodeluxe.org


GIORNATA DI STUDI_CONFINI (IN)VALICABILI > 24.05 _ FREE ENTRY
Il Laboratorio di studi femministi Anna Rita Simeone «Sguardi sulle Differenze» presenta la giornata di studi Confini (in)valicabili, un’occasione di confronto sul senso dei confini, e sulla possibilità di attraversarli, da una prospettiva femminista e di genere. Per discutere sul significato delle frontiere tra pubblico e privato e della marginalità intesa come luogo di oppressione oppure come spazio di apertura e di resistenza / The Laboratory of Feminist Studies Anna Rita Simeone «Looks on Differences» presents the study day Confini (in)valicabili ( (In) penetrable boundaries), an opportunity for discussion on the meaning of boundaries, and the ability to pass through, from a feminist and gender perspective. To discuss the significance of borders between public and private and marginality as a place of oppression or as a space of openness and resistance.sguardisulledifferenze.org