Teatri della Visione – Opera

Bologna - 13/03/2013 : 15/03/2013

Due giornate pubbliche al gruppo di ricerca artistica OPERA, compagnia fra le più ardite della nuova scena italiana, già presente a Bologna nel 2008 per il ventennale del Centro La Soffitta, con la loro creazione di debutto. Opera è nato nel 2002 da un progetto di Vincenzo Schino come sperimentazione in abito teatrale, poi evoluto con contaminazioni musicali e dalle arti visive.

Informazioni

  • Luogo: LABORATORI DELLE ARTI
  • Indirizzo: via Azzo Gardino 65/a - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 13/03/2013 - al 15/03/2013
  • Vernissage: 13/03/2013 ore 20
  • Generi: performance – happening, serata – evento, teatro
  • Biglietti: MODALITA’ D’INGRESSO: Spettacolo SONNO (15 marzo): Biglietteria ai Laboratori delle Arti la sera stessa dalle ore 20; Intero E 10; ridotto studenti unibo Euro 5. Prevendita anche nel circuito vivaticket.it Spettacolo ECO e tutti gli altri eventi in programma: Ingresso libero fino esaurimento posti.
  • Email: l.bernardini@unibo.it

Comunicato stampa

nell'ambito della rassegna LA SOFFITTA 2013

TEATRI DELLA VISIONE. DECLINAZIONI DELLO SGUARDO IN OPERA
progetto a cura di Silvia Mei, dedicato al gruppo teatrale OPERA

Mercoledì 13 e Venerdì 15 marzo 2013
ai LABORATORI DELLE ARTI, piazzetta Pasolini – Bologna


Il Centro La Soffitta del DIPARTIMENTO DELLE ARTI – Università di Bologna dedica due giornate pubbliche al gruppo di ricerca artistica OPERA, compagnia fra le più ardite della nuova scena italiana, già presente a Bologna nel 2008 per il ventennale del Centro La Soffitta, con la loro creazione di debutto

Opera è nato nel 2002 da un progetto di Vincenzo Schino come sperimentazione in abito teatrale, poi evoluto con contaminazioni musicali e dalle arti visive.
Il progetto TEATRI DELLA VISIONE a cura di Silvia Mei, interamente programmato ai Laboratori delle Arti, prevede due diversi spettacoli, che segnano epoche di produzioni distanti, Eco e Sonno; una mostra pittorica, proiezioni video e incontri con gli artisti.
Questo progetto culmina nello spettacolo SONNO (venerdì 15 marzo ore 21, ingresso con biglietteria) seguìto da un incontro con la compagnia e preceduto, alle ore 19 dello stesso 15 marzo, da IL BOSCO. I MOSTRI DELLA RAGIONE GENERANO SONNO una installazione d’arte, per gentile concessione della Galleria Formatoquattro di Bari, con otto tele del pittore tarantino Pierluca Cetera, artefice anche delle tre tele inserite nello spettacolo “Sonno” (ingresso libero). L’evento sarà preceduto da una giornata di approfondimento su OPERA (mercoledì 13 marzo, tutto ad ingresso libero): alle ore 21 ANAMNESI NELLA CREAZIONE DI SONNO conferenza con materiali, immagini e parole, con Martha Bichisao, Letizia Buoso, Vincenzo Schino; poi, alle ore 21.45 proiezione di un montaggio video di brani dai loro principali spettacoli; alle ore 22.15 Opera presenta ECO: una installazione/performance con fruizione libera da parte del pubblico, che si muove liberamente all’interno dello spazio teatrale allestito con video, suoni, una marionetta di Gigi Ottolino, in scena la danzatrice Marta Bichisao, cura della visione e regia Vincenzo Schino.
Questo progetto, inserito nella XXV rassegna LA SOFFITTA 2013, si completa con un laboratorio gratuito, riservato agli studenti dell’Università di Bologna, condotto da V. Schino e Marta Bichisao.

Spiega la curatrice del progetto, Silvia Mei: “Opera, raggruppamento di varie abilità e competenze, prevede un amalgama originalissimo di figure e figurazioni, di elementi plastici e macchinerie, di maschere e pitture corporee, di tecniche del corpo e contraffazioni fisiche, che restituiscono una scena inedita. Si tratta di una poetica connotata da marchi d’artista, secondo una ricerca dove le maschere dell’Arte si restaurano in corpi pericolanti, figure mosse come le impressioni estatiche di Watteau, ma capace anche di confrontarsi con drammaturgie preesistenti (Shakespeare) senza arrendersi a inerti allestimenti. A partire dallo spettacolo eponimo del gruppo, Opera (2006), fino all’ultimo Sonno (2011), lo spazio iconografico del teatro si esalta in configurazioni e doppi scenici rifuggendo formalismi estetizzanti. (…)”

Opera è un gruppo di ricerca artistica il cui luogo di lavoro è il teatro. Nasce da un progetto di Vincenzo Schino - che debutta come regista nel 2002 con lo spettacolo Mo_nò (woyzeck?) - cui aderisce nel 2005 la danzatrice Marta Bichisao e nel 2006 gli attori Gaetano Liberti e Riccardo Capozza, con la partecipazione in quell’anno allo spettacolo Opera - nome della compagnia a partire dal 2010. A questo nucleo stabile di lavoro si aggiungono Emiliano Austeri, scenografo, Marco Betti, organizzatore, e Letizia Buoso, dramaturg. Oltre alla sperimentazione all’interno del teatro, Opera intrattiene fertili collaborazioni per la contaminazione e la ricerca specifica in altre arti con H.E.R. (Erma Castriota) cantante, violinista, compositrice; Pierluca Cetera, artista visivo, pittore; Leonardo Cruciano Workshop, laboratorio di effetti plastici e pittorici; Ernaldo Data, video maker; Federico Ortica, compositore e musicista. Il gruppo ha fatto inoltre parte dei progetti di Officina Valdoca, che ha ospitato e prodotto artisti emergenti.

Spettacolo SONNO (15 marzo): Biglietteria ai Laboratori delle Arti la sera stessa dalle h. 20; Intero E 10; ridotto studenti unibo Euro 5. Prevendita anche nel circuito vivaticket.it
Spettacolo ECO e tutti gli altri eventi in programma: Ingresso libero fino esaurimento posti.
Informazioni al pubblico: CENTRO LA SOFFITTA tel. 051.2092000 - www.dar.unibo.it

TEATRI DELLA VISIONE
Declinazioni dello sguardo in Opera
Progetto a cura di Silvia Mei
nell’ambito della XXV rassegna LA SOFFITTA 2013

PROGRAMMA

mercoledì 13 marzo, h 21 | Laboratori delle Arti/saletta seminari
ANAMNESI NELLA CREAZIONE DI SONNO
materiali, immagini, parole a cura di Marta Bichisao, Letizia Buoso, Vincenzo Schino Ingresso gratuito.

a seguire, h. 21.45 | Laboratori delle Arti/saletta seminari
PROIEZIONI
montaggio di estratti dagli spettacoli Opera (2006), Voilà (2008), Limite anticamera (2009). Ingresso gratuito.

a seguire, h. 22.15 | Laboratori delle Arti/teatro
OPERA e Teatro di Roma presentano
ECO
Installazione/performance; cura della visione e regia Vincenzo Schino | scenotecnica Emiliano Austeri | video Gaetano Liberti | suono Federico Ortica | realizzazione marionetta Gigi Ottolino | con Marta Bichisao | cura Marco Betti | durata ’45 minuti. Ingresso gratuito.

venerdì 15 marzo, h 19 | Laboratori delle Arti/hall
IL BOSCO I mostri della visione generano Sonno
di Pierluca Cetera con la gentile concessione della galleria FORMAQUATTRO di Bari | INGRESSO LIBERO

Il Bosco è un’installazione di otto tele in cui l’opera pittorica, illuminotecnica e sonora si accordano nella creazione di uno spazio di sospensione, l’intimità di un sonno, che il visitatore è invitato a percorrere. Le figure dormienti emergono dal buio per entrare in risonanza con il respiro dello spettatore. I ritratti sono dipinti alternando zone materiche a strati di velature, tali che la tecnica pittorica e la luce permettono di osservare nel tempo le diverse fasi della creazione. La tensione è quella di entrare letteralmente nel colore, nella pennellata.
Artefice e pittore tarantino, Pierluca Cetera espone a partire dal 2000 in collettive e personali in Italia e all’estero. Con lo spettacolo Limite anticamera (2009) inizia una collaborazione con Opera declinando un nuovo rapporto tra pittura e teatro, per un’installazione in cui lo spettatore incontra le opere ed entra in relazione con esse attraverso lo scorrere del tempo. Da questo percorso nasce anche lo spettacolo Sonno (2011), in cui questa relazione si approfondisce: qui le tre grandi tele creano, al pari delle azioni e della macchineria, l’intera drammaturgia visiva.

venerdì 15 marzo, h 21 | Laboratori delle Arti/teatro
SONNO
cura della visione e regia Vincenzo Schino | pittura Pierluca Cetera | dramaturg Letizia Buoso | cura del movimento Marta Bichisao | scenografia Emiliano Austeri, Vincenzo Schino | aiuto regia Marco Betti | progettazione, realizzazione scenotecnica e macchinistica Emiliano Austeri | suono Giacomo Agnifili | special art effects Leonardo Cruciano Workshop | con Emiliano Austeri, Marta Bichisao, Riccardo Capozza, Gaetano Liberti, Fabio Venturelli | una produzione Opera, laLut/Festival Voci di Fonte, Festival delle Colline Torinesi, Linea d’Ombra/Festival Culture Giovani 2010, Kilowatt Festival | progetto vincitore Premio Lia Lapini 2010 e Bando Linea d’Ombra 201

Sonno nasce dalla frequentazione di due mondi: quello visivo del pittore del settecento Francisco Goya (El sueño de la razón produce monstruos) e quello visionario del Macbeth di Shakespeare. Il lavoro apre le sue fonti per indagare la consistenza e le soglie del regno dei vivi e dei morti, dell’umano e dell’animale, del soggetto e del suo ritratto, del logico e del sacro. Il teatro diventa un dispositivo per la visione, luogo di apertura della percezione. Nella ricerca sull’origine della sua funzione è indagato ogni singolo elemento e ogni movimento della materia, del pensiero e della sensazione. La necessità della rappresentazione sin dalle origini dell’uomo nasce nell’assenza di qualcosa o di qualcuno: per questo motivo è necessario inciderne un’immagine e conservarla. Attraverso il teatro, la domanda sulla rappresentazione è aperta al nostro vivere e immaginarci nel presente e il ritratto diventa un mezzo di conoscenza dell’essere umano. È una ricerca di intimità, di accordo e respiro comune. In questo respiro è incluso lo spettatore.