T.A.Z. – Zona Artistica Temporanea

Palagiano - 23/01/2015 : 07/02/2015

T.A.Z. – Zona Artistica Temporanea - Sistema dell’Arte: Istruzioni per l’uso 5 workshop per acquisire strumenti utili ad uno sviluppo consapevole e professionale di progetti auto imprenditoriali nell’Arte Contemporanea.

Informazioni

Comunicato stampa

Parte il 23 gennaio 2015 il Laboratorio dal Basso “T.A.Z. – Zona Artistica Temporanea – per un Sistema dell’Arte Contemporanea in Puglia” promosso da Associazione Teatrarsi in sinergia con i partners Z.N.S.project, ThULab | Spazio per le Arti Visive, Laboratorio Urbano THE FACTORY di Palagiano (TA), Officine Culturali di Bitonto (BA), Manifatture Knos di Lecce, Laboratorio Urbano Fasano, RivaArtecontemporanea, Lecce. Laboratori dal Basso è un’azione sperimentale promossa e gestita dall’ARTI – Agenzia Regionale per la Tecnologia e l’Innovazione e dal programma regionale Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

La misura appartiene alla più ampia azione “Innovazione per l’Occupabilità” cofinanziata dall’UE attraverso il PO FSE 2007–2013.

“T.A.Z. – Zona Artistica Temporanea” prevede il coinvolgimento di addetti ai lavori del Sistema dell’Arte Contemporanea Italiana, da critici a curatori e artisti di fama riconosciuta che si alterneranno in cinque workshop per offrire ai partecipanti gli strumenti utili e indispensabili ad uno sviluppo consapevole e professionale di iniziative auto imprenditoriali legati all’Arte Contemporanea sia nel ramo dell’inserimento e promozione artistica del proprio lavoro che nella curatela e ragionamento su un Sistema dell’Arte Contemporanea in Puglia.
Argomenti del corso saranno: Come è organizzato il sistema dell’arte: attori principali, meccanismi, aspetti pratici; acquisizione di strumenti fondamentali per proporre il proprio lavoro: curriculum espositivo; lo statement; il portfolio; sviluppo delle capacità di presentazione e comunicazione della propria ricerca artistica; “criticality”; il ruolo del critico, gallerista e artista oggi e l’interfaccia col sistema artistico; elaborazione dei feedback con gli addetti ai lavori; ricerca fondi e finanziamenti, il crowdfunding declinato su progetti Artistici.
A chi si rivolge: aperto a tutti, in particolare a giovani avviati nel campo dell’Arte e della curatela, studenti dell’Accademia di Belle Arti e Beni Culturali. La partecipazione è gratuita, richiesta una preiscrizione per motivi organizzativi all’indirizzo mail: [email protected]
I docenti invitati saranno in ordine di intervento: VALERIA FARILL (Città del Messico, 1980) Art Manager, ha lavorato alla gestione e coordinamento di gallerie e musei italiani e internazionali, collaborando con artisti riconosciuti come Tino Sehgal, Franz West, Kounellis e Joan Jonas. Attualmente è curatrice del progetto Forward. ALESSANDRO RAVEGGI (Firenze, 1980) scrittore, insegna letteratura alla New York University di Firenze ed è curatore di Forward. Autore di romanzi, raccolte e saggi letterari, ha collaborato con riviste e quotidiani come Doppiozero, Minima&Moralia, La Repubblica, Corriere della Sera, Alfabeta2. FRANCESCO LAURETTA Artista (video, pittura, disegno, scrittura e performance). Si forma con Emilio Vedova. E’ influenzato dall’artista James Lee Byars e dall’arte povera. Espone in personali e collettive in Italia e all’estero. Si definisce “ingegnere” ponendo l'accento sulla costruzione piuttosto che sulla rappresentazione. ALBERTO ZANCHETTA Critico, curatore, saggista. Dal 2007 insegna alla LABA di Brescia, presso cui è responsabile del Dipartimento di Arti Visive. Nel 2011 ha pubblicato il libro “Frenologia della vanitas” per i tipi di Johan&Levi. Dal 2012 è direttore artistico del MAC - Museo d'Arte Contemporanea di Lissone. IVAN QUARONI Critico, curatore, giornalista, ha curato oltre 150 mostre in spazi pubblici e gallerie private. Nel 2012 ha curato la Biennale Italia – Cina, Villa Reale di Monza. E’ curatore del premio Windsor & Newton per l’Italia (già Premio AOP Academy). Collabora con le riviste FlashArt e Arte.
“T.A.Z. – Zona Artistica Temporanea” nasce dalla constatazione di quanto sia complesso per un giovane artista “entrare” e comprendere le dinamiche e “regole del gioco” del Sistema dell’Arte Contemporanea. Per questo proponiamo dei workshop tematici individuando addetti ai lavori qualificati per una diversificazione di punti di vista e sguardo più ampio sul Sistema dell’Arte Contemporanea. Il percorso individuato sarà un importante punto di svolta nella professionalità dei giovani artisti pugliesi e contestualmente dei giovani addetti ai lavori che contribuiranno a porre le basi professionali per un Sistema dell’Arte Contemporanea in Puglia. La conoscenza delle “regole del gioco”, in ogni ambito, rende liberi e artefici del proprio successo. Di riflesso la comunità pugliese avrà nuove opportunità di conoscenza dell’Arte, nuovi punti di vista e un’attenzione differente e più accessibile rispetto a ciò che comunemente è definito “Bene Rifugio” per eccellenza.

Calendario:
- 23 e 24 gennaio con Valeria Farill e Alessandro Raveggi – “Crowdfunding e progetti artistici – la visibilità dell’artista” Laboratorio Urbano THE FACTORY, via Oronzo Massa, 25 – Palagiano (TA);
- 28 gennaio “Talk con l’artista Francesco Lauretta” - Laboratorio Urbano THE FACTORY, via Oronzo Massa, 25 – Palagiano (TA);
- 30 gennaio con Alberto Zanchetta – “Da curatore free lance a Direttore del MAC di Lissone” - Officine Culturali di Bitonto (Ba), Palazzo Regio, Ex Scuola di Disegno, Largo Gramsci, 7 (zona Centro Storico, piazza Cattedrale);
- dal 5 al 7 febbraio con Ivan Quaroni – “Sistema dell’Arte: Istruzioni per l’uso” - Manifatture Knos, via Vecchia Frigole, 34 - Lecce.