Swiss Cross Textile Award 2015

Milano - 23/06/2015 : 23/06/2015

L’Istituto Europeo di Design sarà protagonista della Milano Moda Uomo 2015 portando in scena il ‘Graduates Fashion Show 2015’ e presentando, con il Consolato generale di Svizzera, la terza edizione dello ‘Swiss Cross Textile Award’ in una versione inedita che intreccia l’arte e la moda attraverso il talento degli studenti IED.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA D'ARTE MODERNA DI MILANO - VILLA REALE
  • Indirizzo: Via Palestro 16 - Milano - Lombardia
  • Quando: dal 23/06/2015 - al 23/06/2015
  • Vernissage: 23/06/2015 ore 18 su invito
  • Generi: arte contemporanea, serata – evento, moda
  • Uffici stampa: SEC

Comunicato stampa

IED - Istituto Europeo di Design e Consolato generale di Svizzera
in partnership con UBS e Galleria d'Arte Moderna Milano
presentano

Swiss Cross Textile Award 2015
inspired by “Don't Shoot the Painter

Dipinti dalla UBS Art Collection”
+
IED Graduates Fashion Show 2015

Martedì 23 giugno presso la Galleria d’Arte Moderna Milano
Via Palestro 16, Milano
Ore 18:00 (ingresso su invito)


Milano, martedì 23 giugno - L’Istituto Europeo di Design sarà protagonista della Milano Moda Uomo 2015 portando in scena il ‘Graduates Fashion Show 2015’ e presentando, con il Consolato generale di Svizzera, la terza edizione dello ‘Swiss Cross Textile Award’ in una versione inedita che intreccia l’arte e la moda attraverso il talento degli studenti IED.

Jean-Michel Basquiat, Max Bill, Michaël Borremans, Alice Channer, Gilbert & George, Gerhard Richter, Thomas Struth sono alcuni degli artisti selezionati dagli studenti che partecipano allo ‘Swiss Cross Textile Award’ tra i protagonisti di “Don’t Shoot the Painter. Dipinti dalla UBS Art Collection” la mostra - omaggio alla pittura contemporanea - a cura di Francesco Bonami in programma dal 17 giugno al 4 ottobre alla GAM - Galleria d’Arte Moderna, dove il 23 giugno si svolgerà la premiazione.

Venti fra gli oltre 100 dipinti esposti, appartenenti alla UBS Art Collection - tra le più importanti collezioni corporate a livello internazionale di opere dagli anni ’60 ad oggi - sono stati appositamente selezionati per ispirare la creatività di alcuni fra i migliori studenti del Corso Triennale in Fashion Design di IED Milano. I giovani stilisti saranno in competizione per realizzare altrettanti outfit utilizzando le pregiate stoffe che da sempre caratterizzano l’eccellenza svizzera nella lavorazione dei tessuti, rappresentata dall’Associazione Tessile Svizzera (Swiss Textiles), che raggruppa le più note aziende tessili svizzere, fra cui Bischoff Textil AG, Filtex AG, Jakob Schlaepfer, Rotofil Fabrics SA, Schoeller Textile AG.

I capi, riflesso di ciascun dipinto, sfileranno nella prima parte dell’esclusivo evento e saranno il risultato della duplice sfida per gli studenti IED guidati da Sara Azzone, Direttore IED Moda Milano: celebrare la qualità del tessuto svizzero e interpretare con un progetto concreto le molteplici idee, emozioni e sensazioni scaturite da un’opera d’arte.

L’oufit migliore, che consentirà allo studente di vincere lo “Swiss Cross Textile Award” e di ricevere un premio pari a € 2000,00 messo in palio dall’Associazione Tessile Svizzera, sarà selezionato da una giuria d’onore, composta dalle voci più autorevoli del settore.




Nella seconda parte dell’evento andrà in scena il “Graduates Fashion Show 2015”, il consueto appuntamento di fine anno di IED Moda che presenta i progetti di tesi dei migliori studenti del corso in Fashion Design attraverso capi innovativi e originali, frutto di un lavoro costante che unisce creatività, arte, sperimentazione e artigianalità.

“Il confronto diretto con professionisti del settore, con le eccellenze territoriali e con le realtà artistiche e imprenditoriali della società contemporanea, caratterizza da sempre la formazione IED – commenta Maurizio Cortese, Direttore Generale IED –. In tal senso, la rinnovata collaborazione con il Consolato generale di Svizzera, in questa innovativa edizione dello Swiss Cross Textile Award, rappresenta una preziosa opportunità, per i nostri studenti, di poter toccare con mano cosa significhi essere in concreto un fashion designer. I lavori, realizzati dagli studenti del triennio di Fashion Design in italiano e in inglese e selezionati per la sfilata da Sara Maino, fashion editor di Vogue Italia e docente IED, sono outfit completi, di alta qualità e si presentano come una collezione firmata da venti diversi professionisti".

“Swiss Cross Textile Awards 2015” assume una connotazione svizzera ancora più marcata grazie all’importante presenza di UBS e al prezioso contributo di Swiss Business Hub Milano – commenta Massimo Baggi, Console generale di Svizzera -. Una terza edizione quindi più ricca e particolare che, alla tradizione ormai consolidata del progetto, unisce quest’anno l’innovativa formula che accosta l’arte e la cultura alla moda e alla progettualità nella celebrazione dell’eccellenza dei tessuti svizzeri.


La Giuria di Swiss Cross Textile Award è presieduta dal Cav. Lav. Mario Boselli - Presidente Onorario della Camera Nazionale della Moda Italiana ed è composta dalle voci più autorevoli del settore fra cui: Sara Maino - Senior Fashion Editor Vogue Italia e Vogue Talent, Riccardo Grassi – Fondatore di Riccardo Grassi Showroom, Claudio Antonioli – Titolare Antonioli Milano, Stefano Satta - Head of Marketing UBS (Italia) , Tiziana Cardini - Fashion Director La Rinascente, Davide Dallomo – Presidente Lagente, Giorgio Martelli – Vice Direttore Gruppo Editoriale L’Espresso, Marina Masoni – Presidente Ticino Moda, Laura Lusuardi – Fashion Director Max Mara, Rino Fasol – Direttore STA, Simon Pidoux – Consigliere dell’Ambasciata Svizzera, Anita Clerc – Responsabile Progetti Presenza Svizzera, Elena Ferrari – Docente di Diritto e Sara Azzone - Direttore della Scuola di Moda IED.


Main Sponsors: Presenza Svizzera, Cantone Ticino, Associazione Tessile Svizzera, Ticino Moda, Foxtown, Wella.


Partner: Bischoff Textil AG, Filtex AG, Jakob Schlaepfer, Rotofil Fabrics SA, Schoeller Textile AG.








IED - Istituto Europeo di Design - nasce nel 1966 dall’intuizione di Francesco Morelli. IED è oggi un’eccellenza internazionale di matrice completamente italiana, che opera nel campo della formazione e della ricerca, nelle discipline del Design, della Moda, delle Arti Visive e della Comunicazione. Si posiziona come scuola internazionale di Alta Formazione orientata alle professioni della creatività, con particolare attenzione al design nelle sue diverse e più aggiornate declinazioni. L’offerta formativa IED è basata su crediti formativi (CF) strutturati in conformità ai parametri adottati dalle più avanzate istituzioni europee del settore. Il percorso di formazione ideale mira a condurre lo studente verso una preparazione a tutto tondo nella disciplina del Design prescelta, abbinando un programma Undergraduate ad uno Postgraduate.
IED conta su uno staff di più di 400 professionisti che collaborano con gli oltre 1.900 docenti, attivi nei rispettivi settori di riferimento, per assicurare il perfetto funzionamento delle 11 sedi: Milano, Torino, Roma, Firenze, Venezia, Cagliari, Como, Madrid, Barcellona, San Paolo, Rio de Janeiro.

UFFICIO COMUNICAZIONE
ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN MILANO
Fabrizia Capriati: [email protected] // Tel. 02.5796951

UFFICIO STAMPA
ISTITUTO EUROPEO DI DESIGN
Elena Todisco: [email protected] // Tel. 339.1919562
Delia Dimasi: [email protected] // Tel. 335.6866547
Susanna Tagliento: [email protected] // Tel. 335.6866547


Il Consolato generale di Svizzera a Milano oltre che a sostegno della colonia svizzera nel Nord Italia, la terza più importante al mondo con trentaduemila iscritti, è particolarmente attivo in svariati altri campi come la promozione economica, attraverso lo Swiss Business Hub, e quella transfrontaliera, la politica dei trasporti nonché la promozione dell’immagine della Svizzera in Italia soprattutto nell’anno di Expo Milano 2015.

CONSOLATO GENERALE DI SVIZZERA A MILANO
SWISS BUSINESS HUB
Philippe Praz – Direttore: [email protected] // Tel. 02.77791641


UBS e l’Arte Contemporanea
La mostra “Don’t Shoot the Painter. Dipinti dalla UBS Art Collection” nasce dalla partnership triennale avviata nel 2013 fra UBS e la GAM di Milano, che lo scorso anno ha già portato al restauro e alla riapertura, con un rinnovato percorso espositivo, delle Collezioni Grassi e Vismara e della sala dedicata a Medardo Rosso, oltre alla realizzazione, tra marzo e giugno 2014, della mostra “YEAR AFTER YEAR. Opere su carta dalla UBS Art Collection”, con ampio successo di pubblico. Il sostegno sostanziale e di lungo termine di UBS all’arte contemporanea ha consentito negli anni ai clienti del Gruppo e più in generale al largo pubblico di partecipare al dialogo internazionale sull’arte e al mercato globale dell’arte, attraverso la piattaforma messa a disposizione dal Gruppo. L’impegno di UBS a sostegno dell’arte e della cultura è articolato. Al centro di questo programma è la UBS Art Collection, una delle più ampie collezioni a livello mondiale con oltre 30.000 opere di arte contemporanea dagli anni ’60 ai nostri giorni, collocate in circa 700 uffici in oltre 50 paesi nel mondo; vi è poi il supporto a lungo termine degli appuntamenti internazionali di Art Basel, la più impor tante fiera d’arte contemporanea internazionale, a Basilea, Miami Beach e Hong Kong, dove UBS è il primo







partner globale; a questo si aggiunge una partnership internazionale con il Solomon R. Guggenheim Museum e la sua Fondazione, riguardo l’iniziativa Guggenheim UBS MAP Global Art. Queste attività sono completate da una serie di partnership sul territorio, con importanti enti e istituzioni tra cui la Fondation Beyeler in Svizzera, il Nouveau Musée National di Monaco, il Louisiana Museum in Danimarca e l’Ar t Gallery of New South Wales a Sydney. UBS è inoltre attiva nel fornire ai propri clienti informazioni sul mondo dell’arte contemporanea attraverso la propria innovativa app per Ipad Planet Art e attraverso l’esperienza dell’UBS Art Competence Center e dell’UBS Art Forum. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito: www.ubs.com/art.