Stefano Bertolucci

Bologna - 01/02/2019 : 28/02/2019

Gallery Strada Romana spazio Majestic arte contemporanea apre il suo ciclo di mostre con lo shooting che il fotografo Stefano Bertolucci di Doc Visioni dedica al suo stile inconfondibile, perfettamente incastonato nello stile del Grand Hotel Majestic.

Informazioni

  • Luogo: GRAND HOTEL MAJESTIC
  • Indirizzo: via Indipendenza 8 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 01/02/2019 - al 28/02/2019
  • Vernissage: 01/02/2019 ore 17Incontro con Cecilia Matteucci Lavarini: conversazione tra l’icona di stile e collezionista eclettica Cecilia Matteucci Lavarini e Federico Chiara, culture editor Vogue Italia.
  • Autori: Stefano Bertolucci
  • Generi: fotografia, incontro – conferenza, personale

Comunicato stampa

In uno dei salotti più eleganti di Bologna, affrescato con le Metamorfosi di Ovidio – a firma dei fratelli Carracci - va in scena la brillante conversazione tra l’icona di stile e collezionista eclettica Cecilia Matteucci Lavarini e Federico Chiara, culture editor Vogue Italia.



Quello in programma al Grand Hotel Majestic “già Baglioni” è uno degli incontri più glamour del lungo weekend di Artefiera, momento clou del palinsesto di eventi in città che affiancano la fiera d’arte contemporanea (in programma dall’1 al 4 febbraio a Bologna)





Appuntamento venerdì 1 febbraio, alle ore 17.00, tra gli affreschi della Sala Europa, contigua a Palazzo Fava: ospite speciale, Cecilia Matteucci Lavarini, archivio vivente della moda e collezionista di veri tesori, dai kimono ottocenteschi ai grandi brand storici e contemporanei. Toscana di nascita ma bolognese d’adozione, vive circondata da arte e moda, tra Morandi e De Chirico, Chanel, Dior e molti altri. La sua è un’immersione verticale, attraverso secoli di bellezza e un’esplorazione orizzontale, una ricognizione guidata dal suo istinto infallibile.









Il suo talento è riconosciuto a livello internazionale: recentemente anche Roger Vivier l’ha voluta al suo fianco. Cecilia Matteucci Lavarini compare nel cortometraggio natalizio della Maison Roger Vivier ispirato al celebre componimento rossiniano “Duo des Chats”, diretto da Michael Haussman, che vede come protagonista Catherine Deneuve. Il corto sarà proiettato durante la serata per gentile concessione della Maison guidata dal direttore creativo Gherardo Felloni.



La personalità eccentrica fuori dai canoni di Cecilia Matteucci è perfetta per la cornice che le offre il 5 stelle lusso bolognese: sulle pareti danzano e prendono vita racconti come il Ratto di Europa e Giove trasformato in toro, incorniciati da fregi e coppie di satiri dorate. Storie racchiuse in una “capsula del tempo”, uno scrigno con un antico soffitto a cassettoni come coperchio. E altrettanto libera dalle convenzioni, sottratta alla dittatura della moda che privilegia il nuovo al bello, Cecilia Matteucci racconta e si racconta agli ospiti dell’hotel in questo appuntamento pensato appositamente per Artefiera. Negli anni ’80 ha iniziato una collezione che, come la biblioteca di Borges, non può avere fine. Ad oggi conta più di 3000 capi, tra haute couture e prêt-à-porter, un patrimonio di cui ha già donato 309 pezzi alla Galleria del Costume di Palazzo Pitti, a Firenze.



Con il tributo a Cecilia Matteucci Lavarini, il Grand Hotel Majestic apre anche un nuovo e suggestivo spazio espositivo al suo interno. La strada romana – meravigliosamente custodita al piano inferiore dell’albergo (un tratto di strada secondaria romana facente parte della "Flaminia Militare" del 187 a.C.) – diventa Gallery Strada Romana spazio Majestic arte contemporanea e aprirà il suo ciclo di mostre con lo shooting che il fotografo Stefano Bertolucci di Doc Visioni dedica al suo stile inconfondibile, perfettamente incastonato nello stile del Grand Hotel Majestic.



6 scatti iconici in 6 location iconiche tra cui la Suite Torreggiani che porta il nome dell’architetto che realizzò il palazzo; la Giambologna una delle più belle e storiche camere di stile classico veneziano e preferita da Lady D; la Junior Suite Morandi; le maestose ed eleganti Gallerie del primo piano e ovviamente le stanze 106 e 108 che insieme compongono la Royal Suite Giuseppe Verdi, senza dubbio la più ricca e sfarzosa del Palazzo. Scatti unici per outfit indimenticabili: Chanel, Dior, Schiaparelli, Gucci di Alessandro Michele, Tom Ford e Prada proprio a dimostrare che quando arte e moda si fondono il risultato è l’eccellenza.



La mostra sarà allestita al Majestic dall’1 fino al 28 febbraio, per poi lasciare il posto all’esposizione del progetto Moschino che rimarrà fino a fine marzo in concomitanza del Cosmoprof.