Stazione Maria Zambrano

Palermo - 19/01/2012 : 19/01/2012

Il video Stazione Maria Zambrano nasce da una serie di fogli dedicati al pensiero della filosofa spagnola Maria Zambrano (Vélez-Malaga, 1904 - Madrid 1991) a cui, Tommasina Squadrito attraverso la sua Officina Patosq, ha dedicato diversi lavori continuando il progetto calligrafia senza scrittura di questi anni.

Informazioni

  • Luogo: ANGHELOS CENTRO STUDI
  • Indirizzo: Via Pirandello 40 - Palermo - Sicilia
  • Quando: dal 19/01/2012 - al 19/01/2012
  • Vernissage: 19/01/2012 ore 21
  • Generi: performance – happening
  • Email: patosq@gmail.com

Comunicato stampa

Stazione Maria Zambrano

UN VIDEO UNA PERFORMANCE SONORA UNA LETTURA


Giovanna Cossu Eva Geraci Lelio Giannetto Tommasina Squadrito


Giovedì 19 Gennaio 2012 ore 21
Anghelos Centro Studi sulla Comunicazione Via Pirandello 40 Palermo



Il video Stazione Maria Zambrano nasce da una serie di fogli dedicati al pensiero della filosofa spagnola Maria Zambrano (Vélez-Malaga, 1904 - Madrid 1991) a cui, Tommasina Squadrito attraverso la sua Officina Patosq, ha dedicato diversi lavori continuando il progetto calligrafia senza scrittura di questi anni


A Maria Zambrano è intitolata la Stazione ferroviaria di Malaga e da questa suggestione nasce l’idea del video dedicato ai passaggi e agli esili di uomini, donne, eventi, ore.

Dalla stazione si può solo partire, gli arrivi sono sospesi e già questo inizia a disnucleare gli abitanti. La stazione ha inglobato la città. Si può arrivare in città a piedi, in macchina, in aereo, per via di mare ma nella stazione ferroviaria non arrivano più treni.
Anche gli arrivi negli aeroporti, nei porti, per via di terra sono diradati. La città non è più stabile... e il senso del suolo assume toni inusuali.

Il video è stato presentato in prima nel 2011, decennale della morte della filosofa, alla Artus Gallery per il Forfest forfest.cz/ , festival di musica contemporanea che si svolge annualmente a Kromeriz, Rep. Ceca.
In questa occasione palermitana, viene proposto con un’improvvisazione musicale di Eva Geraci al flauto e Lelio Giannetto al contrabbasso parlante, introdotto da una lettura di alcuni testi sull’esilio di Zambrano da parte di Giovanna Cossu.
Differenti linguaggi espressivi per una possibile esperienza 'consapevole' dell'arte. Introduce Fabio Alfano.

Una notizia sui lavori per Maria Zambrano in http://officinapatosq.blogspot.com/p/maria-zambrano-project.html


ANGHELOS CENTRO STUDI anghelos.org/
CURVA MINORE curvaminore.org/
VICOLO LUVI http://officinapatosq.blogspot.com/2008/03/t-s-43.html#links

Info Officina Patosq 347 33 154 59