Stanze d’artista / Le due nature / Origini

Castro dei Volsci - 08/10/2011 : 30/11/2011

Tre eventi in occasione della settima ‘Giornata del Contemporaneo’ promossa dall’AMACI.

Informazioni

Comunicato stampa



In occasione della settima ‘Giornata del Contemporaneo’ organizzata dall’AMACI con il contributo del COMUNE DI CASTRO DEI VOLSCI:

STANZE D’ARTISTA
Kirka de Jorio _ Antonio Picardi
A cura di Simona Perchiazzi

Opening sabato 8 ottobre 2011 alle 18.00: ‘LOCANDA DEL DITIRAMBO’ Via dell’Orologio, 11/A - Castro dei Volsci (Fr)

8 Ottobre_30 novembre 2011
ALBERGO DIFFUSO ‘ La locanda del Ditirambo’ CASTRO DEI VOLSCI (FR)

INFO: ‘La locanda del Ditirambo’ 0775. 66.20.91
Daniela Accolla 345. 40.45

337
www.albergodiffusocastro.it
www.amaci.org



L’ opera site specific di Antonio Picardi, realizzata con l’intervento fotografico di Teresa Mancini, abiterà fino al 30 novembre gli spazi di una delle stanze dell’albergo diffuso: ‘La locanda del Ditirambo’ nel borgo di Castro dei Volsci.
Picardi ha letto gli spazi e gli oggetti contenuti nelle stanze e li ha catalogati attraverso la fotografia, per poi raccontare quei luoghi attraverso il disegno e la grafica.

Tracce del lavoro di Kirka de Jorio saranno presenti all’interno di un’altra stanza dell’albergo, la de Jorio rende visibile con il segno e la materia l’urgenza del suo profondo sentire.



La settima Giornata del Contemporaneo fornirà anche un’ottima occasione per visitare l’antico borgo di Castro dei Volsci.


In occasione della settima ‘Giornata del Contemporaneo’ organizzata dall’AMACI con il contributo del COMUNE DI CASTRO DEI VOLSCI:


ORIGINI
Patrizia Molinari
A cura di Simona Perchiazzi

Opening sabato 8 ottobre 2011 dalle 18.00: ‘CIVITA37 SPAZIO PER L’ARTE CONTEMPORANEA’ Castro dei Volsci (Fr)

8 ottobre_ 30 novembre 2011
CASTRO DEI VOLSCI (FR) ALBERGO DIFFUSO

INFO: ‘La locanda del Ditirambo’ 0775 66 20 91
Simona Perchiazzi 366.534.20.61
www.albergodiffusocastro.it
www.amaci.org


La ricerca della Molinari è da sempre concentrata sull’ acqua, sulla luce e sul bianco, forme-sostanza delle origini dell’uomo e di quelle dell’intero universo, elementi comuni ai popoli di ogni razza, universali e senza tempo. Presenta, in occasione della settima edizione della GIORNATA DEL CONTEMPORANEO, il suo ultimo lavoro: ORIGINI.
Il misterioso fascino che sprigionano le isole ha incantato la Molinari nella sua ricerca, sostiene infatti che la loro identità è nell’acqua nella quale sono sommerse, questa riflessione l’ha spinta a considerare l’origine dei feti, embrioni immersi nell’acqua, la vita separata dalla luce da un diaframma, il feto esiste in una luminosità soffusa, circondato da un suono sommesso.
‘Siamo stati Isole’ e conteniamo la memoria di questo.
L’assoluto bianco, l’acqua, il rigore della luce sono presenti già nei primi quadri dalle trenta velature sovrapposte, ritornano nelle sculture di ferro e fibre ottiche o di acciaio e gun-light in ‘Verso lo Spazio’ obelisco di luce installato nella città di Roma.
Le grandi pietre illuminate da una luce interna: VENERE, nel Parco Archeologico di Capo Colonna a Crotone, ARTURO, a Senigallia, o i monoliti, nel museo di Delfi, sono il continuo incontro tra due materie dissimili che generano un dialogo significativo per la Molinari.
Nelle grandi installazioni di vetro ‘Ghiaccio di Fondo’ o ‘Oltre lo Specchio’, nelle sculture di vetro soffiato e foglia d’oro, realizzate a Murano, nelle fotografie recenti il segno d’oro diventa elemento sacrale nell’immacolato silenzio del bianco.

La settima Giornata del Contemporaneo fornirà anche un’ottima occasione per visitare l’antico borgo di Castro dei Volsci.

In occasione della settima ‘Giornata del Contemporaneo’ organizzata dall’AMACI con il contributo del COMUNE DI CASTRO DEI VOLSCI:


ORIGINI
Patrizia Molinari
A cura di Simona Perchiazzi

Opening sabato 8 ottobre 2011 dalle 18.00: ‘CIVITA37 SPAZIO PER L’ARTE CONTEMPORANEA’ Castro dei Volsci (Fr)

8 ottobre_ 30 novembre 2011
CASTRO DEI VOLSCI (FR) ALBERGO DIFFUSO

INFO: ‘La locanda del Ditirambo’ 0775 66 20 91
Simona Perchiazzi 366.534.20.61
www.albergodiffusocastro.it
www.amaci.org


La ricerca della Molinari è da sempre concentrata sull’ acqua, sulla luce e sul bianco, forme-sostanza delle origini dell’uomo e di quelle dell’intero universo, elementi comuni ai popoli di ogni razza, universali e senza tempo. Presenta, in occasione della settima edizione della GIORNATA DEL CONTEMPORANEO, il suo ultimo lavoro: ORIGINI.
Il misterioso fascino che sprigionano le isole ha incantato la Molinari nella sua ricerca, sostiene infatti che la loro identità è nell’acqua nella quale sono sommerse, questa riflessione l’ha spinta a considerare l’origine dei feti, embrioni immersi nell’acqua, la vita separata dalla luce da un diaframma, il feto esiste in una luminosità soffusa, circondato da un suono sommesso.
‘Siamo stati Isole’ e conteniamo la memoria di questo.
L’assoluto bianco, l’acqua, il rigore della luce sono presenti già nei primi quadri dalle trenta velature sovrapposte, ritornano nelle sculture di ferro e fibre ottiche o di acciaio e gun-light in ‘Verso lo Spazio’ obelisco di luce installato nella città di Roma.
Le grandi pietre illuminate da una luce interna: VENERE, nel Parco Archeologico di Capo Colonna a Crotone, ARTURO, a Senigallia, o i monoliti, nel museo di Delfi, sono il continuo incontro tra due materie dissimili che generano un dialogo significativo per la Molinari.
Nelle grandi installazioni di vetro ‘Ghiaccio di Fondo’ o ‘Oltre lo Specchio’, nelle sculture di vetro soffiato e foglia d’oro, realizzate a Murano, nelle fotografie recenti il segno d’oro diventa elemento sacrale nell’immacolato silenzio del bianco.

La settima Giornata del Contemporaneo fornirà anche un’ottima occasione per visitare l’antico borgo di Castro dei Volsci.