SoReal UnReal – Uno

Terni - 21/12/2018 : 21/01/2019

Secondo appuntamento per SoReal UnReal alla Galleria CRAC - Chiara Ronchini Arte Contemporanea, con STICKS AND STONES dell’artista romano UNO.

Informazioni

  • Luogo: CRAC - CHIARA RONCHINI ARTE CONTEMPORANEA
  • Indirizzo: Via Paolo Braccini 30 05100 - Terni - Umbria
  • Quando: dal 21/12/2018 - al 21/01/2019
  • Vernissage: 21/12/2018 ore 18
  • Autori: Uno
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa


Secondo appuntamento per SoReal UnReal
alla Galleria CRAC - Chiara Ronchini Arte Contemporanea,
con STICKS AND STONES dell’artista romano UNO.

Pietra, legno e carta, i protagonisti dei nuovi lavori presentati per la prima volta in mostra a Terni.
Un mondo dove i molteplici elementi scelti dall’artista vengono decontestualizzati acquisendo un valore altro e nuova bellezza.
In Sticks and Stones, reale e irreale, giocano con la seduzione delle forme, attraverso un dialogo fatto di affascinanti suggestioni


Dipinti con spray, collage e sculture eclettiche, entrano con dirompente energia in Galleria, mettendo in scena spettacolari contrasti tra intensi colori fluorescenti e rigorosi bianchi e neri.
Un’animazione creata appositamente per la mostra è il manifesto scelto dall’artista: Sticks and stones may break your bones!

UNO è un artista che vive e lavora a Roma dai primi anni del 2000.

Le tecniche utilizzate nella sua produzione sono quelle classiche della Street Art e del muralismo, benché la sua predilezione, già dalle prime esperienze in strada, vada ai poster, la ripetizione di elementi iconici, i collage, i decoupage e gli stencil. Accogliendo e attualizzando la lezione di Warhol, di Debord, e di Rotella, UNO, attraverso la ripetizione all'infinito e il frequente uso di colori accesi e pitture fluorescenti, gioca con la tecnica pubblicitaria e la cambia di segno.
Partendo dal volto simbolo della famosa pubblicità di una cioccolata, lo rende un'icona della possibile rivoluzione del singolo nei confronti della società di massa. Un volto liberato dal ruolo assegnatogli dai suoi creatori che diventa paradossalmente lo strumento ideale per una critica alla pratica pubblicitaria stessa. A rafforzare il messaggio c'è la carta strappata dei decoupages e stencil-collages realizzati dall'artista, che rimandano alla lacerazione dell'individuo e della sua unicità, continuamente manipolata fino a perdersi nella molteplicità della società di massa.
Centomila, nessuno, UNO.

L’artista vanta interventi in varie città, sia nazionali che internazionali: Los Angeles (USA), San Francisco (USA), Chicago (USA), Londra (GB), Mosca (RUS), Berlino (D), Madrid (E), Lisbona (P), Roma (I), Milano (I), Torino (I), Siracusa (I), Catania (I), Bologna (I), Potenza (I), Cassino (I), Pizzo Calabro (I), Rogliano (I), Salerno (I), Venezia (I), Barcellona (E), Dortmund (D), Marsiglia (F), Atene (GR), La Turbie (F), per citarne alcune.