Soprasotto – disequilibri della visione

Sesto Calende - 12/06/2016 : 03/07/2016

Mostra collettiva a partire dalle riconfigurazioni di Ugo la Pietra.

Informazioni

Comunicato stampa

SOPRASOTTO

DISEQUILIBRI DELLA VISIONE
A partire dalle riconfigurazioni di Ugo la Pietra
Alessia Armeni, Umberto Cavenago, Elena Ceci e Ana Victoria Bruno,
Ermanno Cristini, Silvia Hell, Sergio Limonta, Corrado Levi, Joikix,
Michele Lombardelli, Monica Mazzone, Yari Miele, Bruno Muzzolini,
Giancarlo Norese, Luca Scarabelli, Miki Tallone, Sophie Usunier
A cura di Ermanno Cristini e Luca Scarabelli con un contributo critico di Rossella Moratto
Coordinamento organizzativo Elena Ceci e Ana Victoria Bruno
EX SUPERMERCATO BOTTEGONE
VIA IV NOVEMBRE, SESTO CALENDE (VA) 12 GIUGNO - 3 LUGLIO 2016
Opening Domenica 12 giugno ore 18
Questa mostra è disegnata intorno alle nozioni di sopra e sotto essendo interamente sviluppata sul soffitto e sul
pavimento, con la sola digressione di una discesa ed una salita: 70 cm in giù dal soffitto e 70 cm in su dal pavimento
(spazio della misura). Si vuole percorrere un “altro” paesaggio, con opere che sono sotto lo sguardo ma sopra il
pavimento e sotto il soffitto ma sopra lo sguardo.
Il sopra e il sotto descrivono lo spazio per possederlo, toccarlo ed orientarsi, ma sembrano anche negare la profondità
antropologica dell’orizzonte con cui ci confrontiamo quotidianamente. Alto e basso hanno una forte valenza simbolica e
la stessa logica binaria che secondo Lévi-Strauss ci aiuta ad ordinare il mondo. Un ordine geometrico esplorato dai
sensi. Ma se si scambiano i termini e i piani, la coppia oppositiva si fa tramite di uno smarrimento, un disequilibrio,
entro il quale si prospettano inganni e visioni inedite. In senso proprio, come esercizio dello sguardo, e, in senso
metaforico, in quanto luogo in cui vacillano le certezze. Una sorta di movimento tellurico, che è anche la condizione
dell’utopia, un esercizio salutare in tutti quei casi in cui ci si trova a dover percorrere i bordi di un mondo per
disegnarne un altro.
Ermanno Cristini, Luca Scarabelli
Domenica 12 Giugno ore 19
“Performance Disturbante” MANAGER DISINTEGRATOR QUARTET + Corrado Levi
(Tiziano Doria, Sergio Montemagno, Andrea Reali, Paolo Romano)
Giovedi 23 Giugno ore 21
conversazione di Roberto Pugina sul tema CONCETTI SPAZIALI. Lo spazio nel linguaggio visivo.
Domenica 3 Luglio ore 18 finissage
. presentazione del catalogo della mostra
. concerto di NITON
. performance di Martina Vesco e Giulio Frigerio