Sono solo parole

Sesto San Giovanni - 18/05/2013 : 15/06/2013

Con questi venti autoscatti su supporto istantaneo abbiamo ricostruito un momento complesso e controverso nella vita di due persone: un uomo e una donna a confronto con la vita e l’amore, nella consapevolezza della propria condizione e nella sorpresa di scoprirsi nudi e sensibili alle parole sino a soffrirne, sino a morirne, eppure "Sono solo parole".

Informazioni

Comunicato stampa

Mi bucarono l'anima laceranti parole le avevo sulla pelle nell'alito, negli
occhi. Si spensero i colori avvezzo divenni nero, cicatrice sanguinante che
sbattè e fece male. Amore porta passione, passione porta dolore, dolore
porta solitudine. Madre terra, tu guardi, silenziosa e incredula, l'amore
paga il conto la vita mai perdona

Il castello è crollato, fracassando i
sogni …

Bramante



Il dialogo, una forma di confronto che spesso trascende la sua natura
puramente verbale e si trasforma, a volte involontariamente, in un duello
fisico fatto di affondi, colpi bassi e ferite che forse non si rimargineranno mai, eppure "Sono solo parole".

Con questi venti autoscatti su supporto istantaneo abbiamo ricostruito un
momento complesso e controverso nella vita di due persone: un uomo e una
donna a confronto con la vita e l’amore, nella consapevolezza della propria
condizione e nella sorpresa di scoprirsi nudi e sensibili alle parole sino
a soffrirne, sino a morirne, eppure "Sono solo parole".

Le parole compaiono sovraimpresse, sospese sopra l’immagine, legate da un
filo rosso alla loro destinazione. Come un pugile, come un cecchino, chi ci
sta di fronte conosce i nostri punti deboli, le nostre zone d’ombra e cosi
le parole si insinuano nella carne facendosi strada e insediandosi dentro
di noi, dentro il cuore e l’anima, eppure "Sono solo parole".