Snail Time

Roma - 02/10/2018 : 02/10/2018

Il libro, edito nel cinquantenario della morte di Marcel Duchamp, sarà presentato presso il MACRO – Museo di arte contemporanea di Roma, via Nizza 138.

Informazioni

Comunicato stampa

QUADERNI DELLA FONDAZIONE ECHAURREN SALARIS
La Fondazione Echaurren Salaris è lieta di annunciare l’uscita di Snail Time di Mary Ann Caws.
Il libro, edito nel cinquantenario della morte di Marcel Duchamp, sarà presentato martedì 2 ottobre,
alle ore 18, presso il MACRO – Museo di arte contemporanea di Roma, via Nizza 138.
Interverranno Mary Ann Caws, Pablo Echaurren, Claudia Salaris e Raffaella Perna


Quaderni della Fondazione Echaurren Salaris
La Fondazione Echaurren Salaris pone per statuto fra le proprie attività non soltanto la gestione
della collezione - che comprende, tra l’altro, la raccolta di pubblicazioni futuriste, una delle
principali del settore, e i materiali legati alla controcultura italiana - ma anche la promozione di
studi ed edizioni che ruotino attorno a tali argomenti. Con questa collana intendiamo mettere in
pratica il progetto di incrementare ricerche e approfondimenti compresi in un arco che vada dalle
avanguardie storiche agli esiti della cultura underground del nostro dopoguerra. Presenteremo
importanti saggi dimenticati, o non facilmente reperibili, accanto alle riflessioni della giovane critica.
E auspichiamo che i nostri libri, nella varietà delle proposte, possano avere per comune
denominatore la caratteristica di percorrere strade poco battute fino a guardare laddove altri non
guardano.
Claudia Salaris
Presidente della Fondazione Echaurren Salaris
La collana della Fondazione Echaurren Salaris nasce allo scopo di promuovere e diffondere lo
studio dell’arte e della cultura visiva del XX e XXI secolo, attraverso la pubblicazione di saggi,
traduzioni, riedizioni e volumi miscellanei che approfondiscano la storia delle prime avanguardie,
delle neoavanguardie e, soprattutto, della controcultura italiana e internazionale. Ambiti, questi
ultimi, al centro del lavoro di ricerca promosso dalla Fondazione sin dalla sua istituzione, nel 2010,
e che in questa collana, pubblicata da Postmedia Books, vengono affrontati secondo metodologie
e prospettive molteplici, da studiosi di varie generazioni e diversa appartenenza disciplinare, con
l’obiettivo di contribuire all’attuale riflessione storico-critica e gettare nuova luce su vicende,
personalità e temi poco esplorati, anche attraverso l’analisi di opere e documenti presenti nella
collezione custodita e gestita dalla Fondazione.
Raffaella Perna
Direttrice della collana
Mary Ann Caws
Snail Time
Postmedia Books 2018
76 pp
Italiano & inglese
146 x 208 mm
isbn 9788874902125
€ 12,60
http://postmediabooks.it/echaurrensalaris.htm
In questa conversazione su Marcel Duchamp, tenuta nel 2018 presso la City University of New
York, Mary Ann Caws prende spunto dalle impressioni ricevute un anno prima visitando la mostra
di Pablo Echaurren Du champ magnétique alla Scala Contarini del Bovolo, a Venezia, in cui il
pubblico era invitato a salire e scendere lungo una vertiginosa scala a chiocciola, in omaggio
all’opera che ha reso celebre nel mondo l’autore del Nu descendant un escalier. Secondo questo
concetto espositivo il “nudo” (“nu” in francese) diventava per assonanza “noi” (“nous” in francese),
alludendo al fatto che i visitatori coinvolti nel percorso dovevano essere non semplici spettatori ma
protagonisti dell’evento. Rievocando tale esperienza, Mary Ann Caws fa scattare una serie di
cortocircuiti mentali, analogie, citazioni, flashback tra immaginato e vissuto, che attestano la vitalità
del lascito duchampiano.
In appendice: Duchamperie, aforismi, osservazioni e giochi di parole scritti e illustrati da Pablo
Echaurren sin dal 1977, quando temporaneamente smise di “fare il pittore” per calarsi nel
movimento degli “indiani metropolitani” e usare il pensiero di Duchamp come uno strumento di
intervento politico irrituale e dissacrante.
Mary Ann Caws è Distinguished Professor di letteratura comparata, inglese e francese, presso il
Graduate Center della City University of New York. Le sue numerose aree di interesse per la
letteratura e l’arte d’avanguardia del ventesimo secolo includono il Surrealismo, i poeti René Char
e André Breton,Virginia Woolf e il gruppo Bloomsbury, gli artisti Robert Motherwell, Joseph Cornell,
Pablo Picasso e Salvador Dalí. La sua ricerca è incentrata sulle interrelazioni tra arti visive e testi
letterari. Autrice e curatrice di numerosi volumi, tra cui l’antologia Manifesto: A Century of Isms
(2001), ha pubblicato in Italia il saggio biografico Pablo Picasso (Bollati Boringhieri 2008) e il libro
Undoing Art (con Michel Delville, Quodlibet 2017).