Simona Tavassi – Cromatica

Roma - 11/05/2021 : 10/09/2021

L'Aleph Rome Hotel, Curio Collection by Hilton, premiato miglior luxury design hotel in Italia dal prestigioso World Luxury Travel Award, prosegue il suo programma di mostre personali di arte contemporanea curato da Gabriella Perna con l’esibizione di Simona Tavassi.

Informazioni

  • Luogo: ALEPH ROME HOTEL
  • Indirizzo: Via di S. Basilio, 15, 00187 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 11/05/2021 - al 10/09/2021
  • Vernissage: 11/05/2021
  • Autori: Simona Tavassi
  • Generi: arte contemporanea, personale

Comunicato stampa

L'Aleph Rome Hotel, Curio Collection by Hilton, premiato miglior luxury design hotel in Italia dal prestigioso World Luxury Travel Award, prosegue il suo programma di mostre personali di arte contemporanea curato da Gabriella Perna con l’esibizione di Simona Tavassi. Dopo le opere di Tommaso Cascella, Giuseppe Modica e di Pino Procopio è la volta delle opere materiche dell’artista, che riassumono, in un certo senso, le sue esperienze creative e il bagaglio dei suoi innumerevoli viaggi





“Siamo particolarmente lieti di ospitare la mostra di Simona Tavassi “ha dichiarato Massimiliano Perversi, direttore generale dell’Aleph Rome Hotel” La bellezza delle sue opere, le citazioni al viaggio e alle esperienze creative ad ampio raggio ci fanno sentire vicini sia per filosofia che contenuti all’autrice. L’Aleph è fiero di ospitare una pittrice che comunica in modo così moderno e gradevole le tematiche della scoperta”.



La pittrice stessa, infatti, afferma “I luoghi che ho visitato, tutto quello che i miei occhi hanno visto e guardato, è tutto qui nella mia pittura, il colore è diventato il mio modo di esprimermi: i pigmenti mi consentono di collegarmi al passato, di rivivere esperienze emozionali legate avite precedenti dove schiacciare, sbriciolare e mescolare le polveri era l’attività quotidiana del pittore; quando scegli una polvere, prima la guardi, la fai tua e poi la cominci a lavorare tirandone fuori il timbro cromatico. Il colore è il mio “spirito guida”, attraverso di esso comunico i miei stati d’animo. L’architettura delle forme e l’equilibrio sono i miei maestri: è attraverso un processo di costruzione e di sovrapposizione che l’opera si compone quasi autonomamente. Dipingere le strisce di lino e di juta una ad una, crea un distacco emotivo dalla composizione: è come se io stessa fossi spettatore dell’esecuzione del lavoro; striscia dopo striscia costruisco il mio paesaggio interiore: ogni pezzetto di tela è come una tessera dell’intera esecuzione.”



Sette grandi opere, particolarmente significative, in cui il colore è protagonista assoluto. Realizzate in tecnica mista, vedono la significativa presenza di iuta e lino, che conferiscono all’opera una tridimensionalità discreta ma vibrante.

I toni del blu e del rosso, le sfumature delle terre e le citazioni a paesi lontani fanno della mostra di Simona Tavassi un vero e proprio viaggio nel suo vissuto, e si integrano con la luminosa hall dell’Aleph Rome Hotel in un inno al viaggio e alla scoperta.



Ancora una volta l’Aleph Rome Hotel sa stupire i suoi ospiti con il linguaggio della creatività e dell’innovazione, senza dimenticare le radici culturali e l’heritage da cui nasce ogni espressione d’arte.





Simona Tavassi, artista e pittrice con una formazione internazionale. Grazie al nonno Tommaso Cascella sviluppa l’amore per la pittura. Inizialmente lavora come grafica pubblicitaria poi come textil e designer per “ADRIENNE VITTADINI” ed infine in botteghe d’arte sia in Italia che in Germania. Tra le sue esposizioni ricordiamo la personale nel 2016 al Museo Archeologico di Olbia “LandEscape!”. La mostra nel 2018 alla Biennale Internazionale delle Fiandre – Oud Sint Jan Museo a Bruges in Belgio e nel 2019 Anatomia della Bellezza all’ Ex Fornace Gola a Milano.


L'Aleph Rome Hotel, Curio Collection by Hilton, premiato miglior luxury design hotel in Italia dal prestigioso World Luxury Travel Award, prosegue il suo programma di mostre personali di arte contemporanea curato da Gabriella Perna con l’esibizione di Simona Tavassi. Dopo le opere di Tommaso Cascella, Giuseppe Modica e di Pino Procopio è la volta delle opere materiche dell’artista, che riassumono, in un certo senso, le sue esperienze creative e il bagaglio dei suoi innumerevoli viaggi.



“Siamo particolarmente lieti di ospitare la mostra di Simona Tavassi “ha dichiarato Massimiliano Perversi, direttore generale dell’Aleph Rome Hotel” La bellezza delle sue opere, le citazioni al viaggio e alle esperienze creative ad ampio raggio ci fanno sentire vicini sia per filosofia che contenuti all’autrice. L’Aleph è fiero di ospitare una pittrice che comunica in modo così moderno e gradevole le tematiche della scoperta”.



La pittrice stessa, infatti, afferma “I luoghi che ho visitato, tutto quello che i miei occhi hanno visto e guardato, è tutto qui nella mia pittura, il colore è diventato il mio modo di esprimermi: i pigmenti mi consentono di collegarmi al passato, di rivivere esperienze emozionali legate avite precedenti dove schiacciare, sbriciolare e mescolare le polveri era l’attività quotidiana del pittore; quando scegli una polvere, prima la guardi, la fai tua e poi la cominci a lavorare tirandone fuori il timbro cromatico. Il colore è il mio “spirito guida”, attraverso di esso comunico i miei stati d’animo. L’architettura delle forme e l’equilibrio sono i miei maestri: è attraverso un processo di costruzione e di sovrapposizione che l’opera si compone quasi autonomamente. Dipingere le strisce di lino e di juta una ad una, crea un distacco emotivo dalla composizione: è come se io stessa fossi spettatore dell’esecuzione del lavoro; striscia dopo striscia costruisco il mio paesaggio interiore: ogni pezzetto di tela è come una tessera dell’intera esecuzione.”



Sette grandi opere, particolarmente significative, in cui il colore è protagonista assoluto. Realizzate in tecnica mista, vedono la significativa presenza di iuta e lino, che conferiscono all’opera una tridimensionalità discreta ma vibrante.

I toni del blu e del rosso, le sfumature delle terre e le citazioni a paesi lontani fanno della mostra di Simona Tavassi un vero e proprio viaggio nel suo vissuto, e si integrano con la luminosa hall dell’Aleph Rome Hotel in un inno al viaggio e alla scoperta.



Ancora una volta l’Aleph Rome Hotel sa stupire i suoi ospiti con il linguaggio della creatività e dell’innovazione, senza dimenticare le radici culturali e l’heritage da cui nasce ogni espressione d’arte.





Simona Tavassi, artista e pittrice con una formazione internazionale. Grazie al nonno Tommaso Cascella sviluppa l’amore per la pittura. Inizialmente lavora come grafica pubblicitaria poi come textil e designer per “ADRIENNE VITTADINI” ed infine in botteghe d’arte sia in Italia che in Germania. Tra le sue esposizioni ricordiamo la personale nel 2016 al Museo Archeologico di Olbia “LandEscape!”. La mostra nel 2018 alla Biennale Internazionale delle Fiandre – Oud Sint Jan Museo a Bruges in Belgio e nel 2019 Anatomia della Bellezza all’ Ex Fornace Gola a Milano.