Siliqoon

Bologna - 20/03/2014 : 20/03/2014

L'uso di un oggetto diventa importante quando il suo utilizzo diffonde valore; progettare una funzione che sia reale ma anche simbolica, genera nel lavoro un percorso di senso. La creazione di valore è comunque una questione complicata, come un tubo di silicone, in cui l'interno ed esterno si ribaltano continuamente.

Informazioni

  • Luogo: MAMBO - MUSEO D'ARTE MODERNA DI BOLOGNA
  • Indirizzo: Via Don Giovanni Minzoni 4 - Bologna - Emilia-Romagna
  • Quando: dal 20/03/2014 - al 20/03/2014
  • Vernissage: 20/03/2014 ore 18
  • Generi: presentazione

Comunicato stampa

SILIQOON
"Un dispositivo meraviglioso crea profondità. Ti risucchia".
MAMbo – Museo d'Arte Moderna di Bologna
Sala Conferenze

Giovedì 20 Marzo 2014 - h 18.00-20.00

L'uso di un oggetto diventa importante quando il suo utilizzo diffonde valore; progettare una funzione che sia reale ma anche simbolica, genera nel lavoro un percorso di senso. La creazione di valore è comunque una questione complicata, come un tubo di silicone, in cui l'interno ed esterno si ribaltano continuamente




Un incontro con gli artisti Alessandro Agudio, Daniel Keller e Timur Si-Qin mediato da Andrea Magnani, Zoe De Luca, Bianca Stoppani e Giulia Mengozzi
Intervengono: Lelio Aiello (Accademia di Belle Arti di Bologna), Alberto Mazzoni e Amilcare Renzi (Confartigianato)

Si ringraziano: Regione Emilia-Romagna, Geco2, Ministero della Gioventù e Gaer

In occasione della permanenza alla Residenza per artisti Sandra Natali di Alessandro Agudio, Daniel Keller e Timur Si-Qin si presenta al pubblico la prima esperienza di SILIQOON, label ibrida di produzione e promozione artistica.
Attraverso tre brevi conversazioni con altrettante giovani curatrici, gli artisti coinvolti racconteranno il proprio lavoro muovendosi tra hashtag come: #Progress, #MassMediatedEcology, #Lifestyle, #Materiality, #Prosumer, #NetworkedSociety o #PostHumans.

SILIQOON muove il suo primo passo nel mondo delle produzioni artistiche mettendo in relazione gli artisti con una selezione di 12 aziende artigiane individuate grazie a Confartigianato. Il progetto si avvale inoltre di un network in cui la dimensione ospitante si apre al possibile tramite le collaborazioni con l’Accademia di Belle Arti per gli studenti che assistono gli artisti, Xing/Raum per gli spazi di lavoro e a Firenze, con Villa Romana, tramite il progetto ABIAD di Jacopo Mazzetti.

Incontro a ingresso libero.

La Residenza per artisti Sandra Natali viene istituita nel 2010 a seguito del lascito di un immobile da parte della professoressa Sandra Natali a favore della ex Istituzione Galleria d’Arte Moderna di Bologna (attualmente compresa nell'Istituzione Bologna Musei), nominata sua erede universale. Nel rispetto delle volontà di sostegno e valorizzazione dettate da precise disposizioni testamentarie, l'abitazione di via Filippo Turati 41 è stata trasformata in residenza per giovani artisti a cui viene offerta l’opportunità di sviluppare tematiche di ricerca attuali confrontandosi e collaborando con altre istituzioni europee. L'appartamento presenta una planimetria di 90 mq che, a seguito di interventi di ristrutturazione e riordino degli spazi, è attualmente suddiviso in: cucina, due camere da letto, due bagni e uno spazio living convertito in atelier laboratoriale.
In aderenza alle precise disposizioni testamentarie, l'abitazione di via Filippo Turati 41 viene trasformata in residenza per giovani artisti, rappresentando per MAMbo – Museo d'Arte Moderna di Bologna, il luogo progettuale dedicato a favorire il sostegno, la valorizzazione e la formazione di nuove generazioni di artisti, dando loro un prezioso supporto per l'inserimento nel mondo dell'arte.

Dopo la presentazione, negli spazi di Raum (Via Ca’ Selvatica 4/d Bologna), alle 22.00, si terranno interventi live di Daniel Keller (Aids-3D) e Andrea Magnani e djset di Timur Si-Qin