Shoah la percezione e lo sguardo del contemporaneo

Roma - 01/02/2017 : 03/03/2017

È Shoah la percezione e lo sguardo del contemporaneo nella fotografia e nella grafica d’arte, la mostra che racconta la memoria della Shoah attraverso le opere di artisti contemporanei, con un accento di tipo interpretativo più che storico o celebrativo.

Informazioni

  • Luogo: CASA DELLA MEMORIA E DELLA STORIA
  • Indirizzo: Via Di San Francesco Di Sales 5 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 01/02/2017 - al 03/03/2017
  • Vernissage: 01/02/2017 ore 17.45
  • Curatori: Bianca Cimiotta Lami, Toni Garbasso, Giorgia Pilozzi
  • Generi: arte contemporanea, collettiva
  • Orari: La mostra, a ingresso libero, è visitabile dal 2 febbraio al 3 marzo, dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 20.
  • Biglietti: ingresso libero
  • Uffici stampa: ZETEMA

Comunicato stampa

La mostra è realizzata nell’ambito della SETTIMANA DELLA MEMORIA alla Casa della Memoria e della Storia e fa parte di MEMORIA GENERA FUTURO, programma di appuntamenti coordinato da Roma Capitale in occasione del Giorno della Memoria 2017.



Riflettere su come i linguaggi del contemporaneo possano percepire, leggere e interpretare le vite e gli avvenimenti di un periodo storico difficile da dimenticare, che riguarda le vittime, i luoghi e gli accadimenti relativi alla persecuzione antiebraica fra il 1939 e il 1945, cercando così di cogliere ciò che rimane vivo del passato alla memoria


È Shoah la percezione e lo sguardo del contemporaneo nella fotografia e nella grafica d’arte, la mostra che racconta la memoria della Shoah attraverso le opere di artisti contemporanei, con un accento di tipo interpretativo più che storico o celebrativo.

Le immagini in esposizione provengono da racconti incontrati ma anche cercati, sono frutto di esperienze personali e di straordinarie storie di vita, sono i luoghi simbolo del pianto e dell’orrore, sono i ricordi della memoria che tramandata da generazione a generazione, da nonno a nipote getta uno sguardo anche nell’ottimismo e nella forza della rinascita: sono visioni della memoria.

Provenienti da percorsi diversi e con mezzi espressivi comuni, gli artisti sono chiamati a fermare il tempo, e attraverso la sensibilità delle personali visioni ci regalano una riflessione e una domanda su come, oggi, la Memoria della Shoah possa essere raccontata e rappresentata.


La mostra, a cura della Fiap in collaborazione con la Stamperia del Tevere, è promossa da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita culturale-Dipartimento Attività Culturali in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.


Gli artisti in mostra:
FOTOGRAFI
ANDY ALPERN_SIMCHA WEINER, HIS GRAND-DAUGHTER NILI RABIN-ALPERN,AND GREAT GRANDSON ZOHAR ALPERN.
DARIO BELLINI_ OMBRE DI MEMORIA SUL MURO
CARLO MARIA CAUSATI_INSIEME
MARZIA CORTEGGIANI_PAESAGGIO DELLA MEMORIA
VALERIO DE BERARDINIS_RACHELE SONNINO “MAI NATA”
GERRI GAMBINO_HOLOCAUST-MAHNMAL_ BERLIN 2010
ROBERTO STEVE GOBESSO_ ss.
TERESA MANCINI_“… COME PARTICELLE, QUELLE CHE ANCORA TU QUI MI RESPIRI.”_
CRISTINA OMENETTO_BINARIO 21_MILAN

GRAFICI

ALESSIA CONSIGLIO_MEMORIE_QUATTRO STORIE_ACQUAFORTE, ACQUATINTA, CERAMOLLE
VALERIA GASPARRINI_QUANTE INSOSTITUIBILI VITE_LASTRE SAGOMATE, ACQUAFORTE
ALESSANDRO FORNACI _THEO D'OR_ACQUAFORTE, E TECNICHE DIRETTE IN CONTROSTAMPA, MATRICE DI OTTONE E STAMPA DIGITALE.
SUSANNA DOCCIOLI _DECORO D’ORO_XILOGRAFIA E COLLAGE LIBRO D’ARTISTA
GIORGIA PILOZZI_ LEGGE MORALE”_ACQUAFORTE E ACQUATINTA SU ZINCO_ERBA AI LATI DELLA STRADA_MONOTIPO E ACQUAFORTE SU ZINCO
MARCELLO FRAIETTA_K COME KESSELRING_CHINA E GRAFITE SU CARTA_XILOGRAFIA
LAURA PERES_LEBLOS_CERAMOLLE SU RAME E CIANOTIPIA.

Mercoledì 1 febbraio, ore 17.45
Incontro d’apertura
“TRA PASSATO E PRESENTE”
con ADACHIARA ZEVI, PUPA GARRIBBA, i curatori e gli artisti
A seguire: inaugurazione Mostra