Shining Elements in Hong Kong

Milano - 06/05/2015 : 30/05/2015

Gli scatti del fotografo Fabrizio Scarpa, in arte Jay Schoen e il cortometraggio del regista Daniele Scarpa, raccontano le aziende che più rappresentano le eccellenze del Made in Italy e del lifestyle, riconosciute in tutto il mondo.

Informazioni

Comunicato stampa

Ideata e realizzata da Circle Luxury Magazine curatela di Nello Taietti.
Gli scatti del fotografo Fabrizio Scarpa, in arte Jay Schoen e il cortometraggio del regista Daniele Scarpa, raccontano le aziende che più rappresentano le eccellenze del Made in Italy e del lifestyle, riconosciute in tutto il mondo


Il concept della mostra, ideato e realizzato da Margherita Bertolotti, Direttore di Circle Luxury Magazine, ruota attorno al tema del “lusso sostenibile”, secondo il protocollo Carbon Free, quale style symbol che accomuna i prestigiosi players protagonisti: Cantiere VSY, Automobili Lamborghini, Salvatore Ferragamo, Cathay Pacific Airways, Mandarin Oriental, Hong Kong, con la collaborazione di Hong Kong Trade Development Council. Le immagini descrivono la completa integrazione tra la cultura occidentale del bello e la ricercata eleganza della perfezione orientale, dove il lusso è valorizzato nell’elaborazione di concetti etici e sociali, per la salvaguardia del pianeta e del controllo dell'emissione dei gas atmosferici, enfatizzato dal contesto scenografico di Hong Kong, crocevia del business internazionale e cornice ideale per la presenta- zione delle eccellenze del Made in Italy.
Il viaggio narrato si trasfigura in una serie di vedute dove la città di Hong Kong con i suoi bagliori, diventa la meta di ogni possibile sogno. I protagonisti sono un uomo e una donna cosmopoliti, eleganti e sofisticati, che vivono e assaporano appieno le proprie emozioni e il desiderio di conoscenza.

Photo by Fabrizio Scarpa

Fabrizio Scarpa nasce a Valenza, la città dei gioielli, dove sin da piccolo vive a contatto con l’artigianato e l’arte di creare oggetti unici. Negli anni degli studi abbraccia un progetto dedicato al cinema e collabora alla realizzazione di un cortometraggio come regista e direttore della fotografia. Si appassiona alle arti visive e si trasferisce a Milano per intraprendere un nuovo percorso nella fotografia, avvicinandosi all’industria moda. Da qui il punto di partenza della sua carriera. Fabrizio si muove a Londra e Parigi scoprendo nuove realtà e nuove culture e, tornato a Milano, impone la sua visione e collabora in tutto il mondo con le principali testate di moda.

Daniele Scarpa inizia il suo percorso in Galles dove vive per qualche anno e studia teatro portando in scena i principali autori inglesi. Tornato in Italia si trasferisce a Milano e decide che il cinema sarà il suo futuro, ma dall’altra parte della camera. Inizia così a intraprendere la carriera da regista. Coopera con il fratello Fabrizio per alcuni lavori nella moda, ma si occupa principalmente di spot e di cortometraggi collaborando con diversi brand internazionali.