Shake it – Shape&Share

Firenze - 10/01/2017 : 13/01/2017

La mostra espone la rielaborazione, realizzata dagli studenti dell’Istituto delle 9 sedi di Italia e Spagna, dei prodotti appartenenti a due noti marchi “handmade fiorentini”: SuperDuper Hats (cappelli) e D.A.T.E. (sneakers).

Informazioni

Comunicato stampa

Eccellenze artigiane con Let’s Dance di IED @ Pitti#91!
“Dance Off” è il tema della prossima edizione di Pitti Uomo 91 a cui parteciperanno le 9 sedi dell’Istituto Europeo di Design di Como, Firenze, Milano, Roma, Cagliari, Venezia, Torino, Madrid e Barcellona, dando vita a “Let’s Dance” by IED, kermesse di appuntamenti in collaborazione con autorevoli esponenti del settore e alcuni tra i principali brand di moda e design: D.A.T.E., SuperDuper Hats, Silvio Fiorello e Devon & Devon. Al centro delle iniziative il meglio del Made in Italy


L’appuntamento con la creatività in movimento degli studenti IED – Istituto Europeo di Design – di Italia e Spagna è a Firenze dal 10 al 13 gennaio 2017, al 91° Pitti Uomo!
IED, infatti, partecipa anche quest’anno al più importante appuntamento internazionale del settore moda e lifestyle con un progetto di Gruppo costituito da numerose iniziative – workshop, conferenze, esposizioni e rivisitazioni – che puntano a raccontare i nuovi trend, le professioni del futuro e intercettano gli stili più cool del settore, mostrando anche l’approccio progettuale della scuola.
A fare gli onori di casa, come in occasione delle passate edizioni, sarà IED Firenze presso la sua sede di via Bufalini 6/r.
“Ispirati alla danza, fil rouge di questa nuova edizione, e alle sue assonanze con il design, con il progetto “Let’s Dance” mettiamo, ancora una volta, a disposizione di brand di rilievo in ambito moda, la creatività dei nostri migliori studenti, sia italiani che internazionali, attraverso la rielaborazione di due degli accessori più rappresentativi del ballo: scarpe e cappelli – afferma Alessandro Colombo, Direttore IED Firenze -. La danza è stata, inoltre, interpretata da IED, in tutte le iniziative ideate per l’occasione come armonia di gesti e idee che sfociano nella creazione di prodotti moda, sulla base dei più moderni trend di settore, in primis l’evoluzione della tradizione artigiana”.
Ed è proprio partendo da quest’ultimo tema che si terrà il primo degli appuntamenti targati IED a Pitti, ovvero il Workshop Progettuale di 3 giorni con il collettivo di alto artigianato Mastro (Mazzanti Piume di Duccio Mazzanti, Memar di Sara Meucci, Craafts di Davide Dell’Acqua). L’iniziativa vede coinvolti 50 studenti IED delle sedi di Firenze, Como, Milano, Roma, Torino, Venezia, Madrid e Barcellona che, sotto la guida di Matteo Cibic, giovane interprete del design internazionale, si occuperanno dello sviluppo di un concept di prodotto, mediante attività di redesign per l’artigianato di eccellenza.
“A livello di trend, possiamo, infatti, affermare che l’artigianato in ambito moda sta evolvendo profondamente e Firenze e la Toscana, che da sempre vantano una tradizione tessile e manifatturiera, sono la culla di questo cambiamento; le nuove generazioni di creativi e progettisti stanno oggi tornando al manufatto integrando tecnologie sempre più economiche e accessibili ai grandi mercati – commenta Colombo -. Partendo dal territorio sosteniamo il pieno recupero della concezione rinascimentale del progettista con risvolti e competenze adatte ad affrontare i nuovi scenari che stanno portando ad un’industria 4.0, sempre più capace di fondere tradizione e innovazione”.
Nell’ambito del ricco programma “Let’s Dance”, si segnalano i seguenti appuntamenti presso la sede fiorentina di IED:
• SHAKE IT | SHAPE & SHARE, mostra a cura di Giovanni Ottonello – Art Director IED, che espone la rielaborazione, realizzata dagli studenti IED di Italia e Spagna, dei prodotti appartenenti a due noti marchi “handmade fiorentini”, ovvero SuperDuper Hats (cappelli) e D.A.T.E. (sneakers).

La mostra, che inaugura martedì 10 gennaio, verrà allestita dalle scuole di Moda, Comunicazione e Design e racchiuderà tutti i brand partecipanti a questa edizione di Pitti Immagine Uomo: oltre ai due sopra citati parteciperanno anche Devon & Devon (brand italiano di bathroom design) e Silvio Fiorello (cravattificio italiano).

• IED Experience con Laura Lusuardi, Fashion Coordinator di Max Mara e Sara Maino, Senior Editor di Vogue Italia e la moderazione di Salvatore Amura dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli – IED Como – mercoledì 11 gennaio alle ore 14.30.

Tra i workshop aperti al pubblico, inoltre, il calendario prevede:
• A cura dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli – IED Como: Giovedì 12 gennaio dalle 15.00 alle 18.00:
o Intervento di Grazia Billio – Concept e Capo progetto di Color Coloris – Associazione Culturale. Grazia Billio vanta un’importante esperienza nel settore dell’abbigliamento femminile e bambino, in Italia in qualità di responsabile di collezione per importanti Gruppi del settore e con collaborazioni estere con brand francesi, spagnoli e giapponesi. Grazia ha, inoltre, seguito progetti di licensing per marchi italiani in outsourcing ed incarichi come International Expert dalla CE e da UNIDO per i progetti di sviluppo industriale nel settore tessile/abbigliamento nell’area del Mediterraneo per Tunisia, Marocco e Siria;
o Intervento di Silvia Cantaluppi – Direttore Commerciale collezioni abbigliamento donna e uomo. Esperta in textile design e tecniche di lavorazione, Silvia Cantaluppi ha maturato una significativa esperienza presso le più prestigiose aziende del comparto tessile, abbigliamento e accessori di matrice sia italiana che internazionale;
o Intervento in ambito TECNOLOGIA di Angelo Marelli, Direttore Epson Fortex – Azienda comasca specializzata nella commercializzazione di inchiostri per la stampa tessile digitale e nella produzione di un’ampia gamma di prodotti chimici e coloranti per i processi di preparazione, tintura e finissaggio utilizzati nei processi di stampa su tessuto che strutturato una partnership con Epson, realizzando a Fino Mornasco un centro Internazionale per l’Innovazione;
• Interactive Lightscapes – venerdì 13 gennaio dalle 15.00 alle 18.00; workshop in cui Olo Creative Farm e Laboratorio Creativo Geppetto tratteranno il tema della progettazione di installazioni luminose interattive, sitespecific e dell’implementazione della sensoristica per l’interazione, discutendo delle loro case history, con focus sull’installazione Limen, sviluppata per 8208 Lighting Design Festival.
Si rinnova, infine, anche per questa edizione di Pitti RMix, il progetto di Rclub di La Repubblica che vede coinvolti gli studenti IED presso la Scuola di Moda di Milano nella reinterpretazione di 24 capi uomo tra i più rappresentativi delle collezioni di noti marchi moda a tema “COLORE & MOVIMENTO”.

IED
IED – Istituto Europeo di Design – nasce nel 1966 dall’intuizione di Francesco Morelli. IED è oggi un’eccellenza internazionale di matrice completamente italiana, che opera nel campo della formazione e della ricerca, nelle discipline del Design, della Moda, delle Arti Visive, della Comunicazione e del Restauro. Si posiziona come scuola internazionale di Alta Formazione orientata alle professioni della creatività, con particolare attenzione al design nelle sue diverse e più aggiornate declinazioni. L’offerta formativa IED è basata su crediti formativi (CF) strutturati in conformità ai parametri adottati dalle più avanzate istituzioni europee del settore. Il percorso di formazione ideale mira a condurre lo studente verso una preparazione a tutto tondo nella disciplina del Design prescelta, abbinando un programma Undergraduate a uno Postgraduate. IED conta su uno staff di più di 400 professionisti che collaborano con gli oltre 1.900 docenti, attivi nei rispettivi settori di riferimento, per assicurare il perfetto funzionamento delle 11 sedi: Milano, Torino, Roma, Firenze, Venezia, Cagliari, Como, Madrid, Barcellona, San Paolo, Rio de Janeiro.