Sguardi Sonori 2013

Foligno - 11/05/2013 : 16/06/2013

Sguardi Sonori 2013, giunto alla sua ottava edizione, è un Festival d’arte contemporanea a carattere nazionale organizzato dall’Associazione Culturale FaticArt con la partecipazione di oltre 30 artisti provenienti dall’Italia e dall’estero.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO DELLA CITTA' - PALAZZO TRINCI
  • Indirizzo: Piazza Della Repubblica - Foligno - Umbria
  • Quando: dal 11/05/2013 - al 16/06/2013
  • Vernissage: 11/05/2013 ore 18
  • Generi: arte contemporanea, collettiva

Comunicato stampa

Sguardi Sonori 2013, giunto alla sua ottava edizione, è un Festival d’arte contemporanea a carattere
nazionale organizzato dall’Associazione Culturale FaticArt www.faticart.org con la partecipazione di oltre 30
artisti provenienti dall’Italia e dall’estero. Quest’anno il festival si intitola From Vettor To Infinite Spaces
essendo dedicato al grande artista italiano Vettor Pisani proseguendo il nostro viaggio verso gli SPAZI
INFINITI per lasciare un segno indelebile del nostro passaggio sulla Terra con il “Concerto per astronauta ed
orchestra” INFINITE SPACES che stiamo preparando con il Maestro Ennio Morricone per la sua definitiva
realizzazione all’Expo 2015 di Milano

Nel nutrito programma video della rassegna sarà visibile anche la
presentazione del progetto avvenuta il 20 luglio 2009 a Piazza del Popolo a Roma in una memorabile serata
dedicata ai 40 anni dello sbarco sulla Luna (www.facebook.com/video/video.php?v=1166466540229)
Il festival curato da Carlo Fatigoni e Sandro Cecchi si articola nelle seguenti sezioni: VISUALARTE,
VIDEOARTE, CINEMA, LIVE PERFORMANCES. La rassegna parte da Foligno nel mese di maggio per toccare
altre città d’Italia entro la fine dell’anno. Si apre a Palazzo Trinci a Foligno l’11 maggio alle ore 18 con il
vernissage della mostra che vede la partecipazione di oltre trenta artisti. Tra questi alcuni eseguiranno delle
performance molto spettacolari: Concerto Rosacroce : Allestimento e performance di Mimma Pisani con
Gaia Riposati insieme al duo Mat&AleCo (Matteo Licitra e Alessandra Columbu), performance di Bondage
di Riccardo Vezzosi con modella e il musicista Stefano Mora, Marcello Grottesi, Matteo Licitra con Emilio
Prini e per concludere il gruppo The Right Words of (Confucio) insieme all’artista Andrea Pinchi e Marco
Pantaleoni ai visuals, i Deeproject (Alessandro Petrolati e Carlo Fatigoni) accompagnati da Laura Muncaciu,
l’artista Fathi Hassan, David Brutti, Paolo Giri eAntonio De Luca.
Ci saranno poi altri eventi nei sabati successivi:
Il giorno 2 giugno dalle ore 20 verranno presentate live performances con personaggi quali: Gianluca
Stefanelli con Antonio De Luca, Roberto Memoli e Luca Moroni, The Wavefuckers (Riccardo Sabbatini e
Mattia Stefanini inoltre il musicist a Alfredo Ardia e Breaking Wood (Cristiano Petrucci e Alessandro
Altarocca).
Il giorno 9 giugno dalle ore 20 verrà presentata una retrospettiva del cinema di Marcello Grottesi e il film
“Anarchitaly” di Deborah Farina.
Il giorno 16 giugno dalle ore 17 ci sarà una live performance memorabile in cui la Ur.L.O Urbino Laptop
Orchestra incontrerà il musicista statunitense Neil Leonard del Berklee College of Music di Boston.L’evento
è in collaborazione con di_stanze Soundart Festival.La mostra prevede nella sezione VISUALART la presenza dei seguenti artisti:
Joe Bunny, Kim Cascone, Ida Gerosa, Marcello Grottesi, Fathi Hassan, Mat&AleCo, Paolo Mussat Sartor,
Lisa Ponti,Emilio Prini, Robin Rimbaud aka Scanner, Mario Sasso, Amnon Wolman, Matteo Brozzi, Carlo
Fatigoni, Andrea Neri, Gianluca Proietti, Florindo Rilli, Riccardo Vezzosi
Nella sezione CINEMA E VIDEOARTE i seguenti artisti:
Vettor e Mimma Pisani, Deborah Fatina, Ida Gerosa, Marcello Grottesi, Fathi Hassan, Mario Sasso.
Nella sezione Live Performance i seguenti artisti:
Mimma Pisani | Gaia Riposati, Mit a Medici, Marcello Grottesi, Riccardo Vezzosi | Stefano Mora, Mat &
AleCo | Emilio Prini ,The Right Words (of Confucio) | Andrea Pinchi video di Marco Pant aleoni, Deeproject ,
Fathi Hassan , Laura Muncaciu,David Brutti, Paolo Giri , Antonio De Luca, Ur.L.O Urbino Laptop Orchestra |
Neil Leonard, HUMAN INSTALLATIONS by Kyrahm + Julius Kaiser
Durante la mostra verrà messo in vendita il catalogo, il ricavato andrà a sostegno dell’Associazione FaticArt.
Hanno dato un grande contributo alla realizzazione del festival le seguenti Istituzioni Pubbliche e Private: Fondazione
della Cassa di Risparmio di Foligno, Regione Umbria, Comune di Foligno, Provincia di Perugia, AIPAS, INTECS, MAUNA
LOA s.r.l., GUIDOBALDI Allestimenti. Inoltre il Consorzio dei Vini di Montefalco, Pambuffetti, La Valle del
Menotre, Gaja Restaurant, Fratelli Pinchi ARS Organi s.r.l., Gruppo Beddini, Colorificio Mariotti e gli Hotels Holiday Inn,
Hotel Italia e Ristorante Albergo Le Mura.


Faticart group
Lu Centru De Lu Munnu
SGUARDI SONORI, il festival di arte e musica contemporanea che dal 2004 si svolge in It alia con artisti provenienti
da tutto il mondo, prosegue il suo viaggio verso gli Spazi Infiniti. Viaggio che sarà coronato dall’apoteosi a maggio
2015 con la realizzazione del grande concerto UNIVERSALE PER LA PACE , il “Concerto per astronauta e orchestra”
condotto da Ennio Morricone con la partecipazione dallo spazio di un astronaut a che invia i suoni delle st elle come
messaggio di pace a tutto l’Universo. Le sezioni che compongono il festival sono: musica elettronica, soundart,
installations, performances, arte contemporanea, videoarte, pittura, fotografia.
From Vettor To Infinite Spaces è l’omaggio di Sguardi Sonori al grande artista italiano Vettor Pisani.che si
svolge negli spazi di Palazzo Trinci residenza storica nel cuore di Foligno nonché Museo Cittadino.Un timore
reverenziale attraversa questo confronto per cui gli artisti presenti, pur illuminati dalla luce abbagliante dell’opera di
Vettor, hanno conservato un proprio stile e un proprio percorso evocativo.
Si parte dal lavoro di Fathi Hassan che imbandisce una tavola sacra dove un pasto nudo rigenera antiche
memorie. Fili e intrecci al centrotavola ci mettono in guardia sul valore del condividere. Un canto visivo
accompagna la visione completandola. Il cielo bambino brilla e suona nel lavoro di Andrea Neri. E’ un’armonia
capace di sintonizzarci col suono delle sfere, indicandoci la giust a Via. Una collana di pietre di fuoco racchiudono
questo prezioso scrigno e ci fanno comprendere da dove veniamo. Emozione è purezza. Nella foto di Paolo Mussat
Sartor t roviamo il bipolare Alighiero Boetti, maestro di mapping (in questo caso sonoro), il suo è un suono
orizzontale tanto quanto il paesaggio del maestro geocartografo che ci indic a le direzioni possibili. Come parallelo
potremmo cit are On Land di Brian Eno. MatAle&Co coppia indissolubile nella vita come nell’arte imbastiscono
una sinfonia per organi caldi, tela di lino e china. Per contro risponde una sonata atonale per rumori dell’immenso
Emilio Prini. Lisa Ponti invece congela il tutto nel suo gelato rosacroce, ma l’inganno è parte determinante del
gioco. Musica a cubetti messa in frigo. In Mario Sasso c’è la storia e il suo fluire. Il video ribadisce la linea maginot
dell’arte marchigiana con i suoi protagonisti in un video fatto di flussi e riflussi (della
storia appunto). Le musiche sono di Carlo Fatigoni. Ida Gerosa ci incanta con le sue pitture digitali nei
video.«Sogni. Dancer sa vie», con musiche di Nicola Sani ed «Echi della memoria ». Il percorso continua con
Marcello Grottesi, figura seminale dell’avanguardia cinematica nazionale. Il suo è un film che ricorda e mette in
chiaro le vicende artistiche del periodo sessantottino romano. In guardia gli eletti!..La focale si sposta sul lavoro di
Riccardo Vezzosi.Il suo lavoro legatoriale subisce il fascino del suono, tra corde naturali e corde metalliche si crea
un cortocircuito emozionale. Florindo Rilli rivendic a una intima relazione con la materia femminile. La nostra Terra
(comune) è attraversata da un filo che indugia su sacro e profano senza distinzione. Musica Classica. Gianluca
Proietti lavora sui vertici e accumula!.La sua installazione, una pila fatta di disegni e foto bloccati da una morsa, è
attraversata da un suono fatto di voci che si intersecano, a volume basso.Il tutto si diffonde e varia alla presenza
dell’umano. Il Suono generativo è dell’artista Alessandro Petrolati. Il lavoro di Carlo Fatigoni si intreccia con
quello di Matteo Brozzi. Una mappa geografica che indic a Foligno il centro del mondo,viene nuovamente alla
luce. E’ una la storia, (la nostra), di una terra attraversata da tumulti sotterranei, terremoti appunto, che ci svelano
una natura sonora costant e, ma inquiet a. Matteo Brozzi veglia su questa natura e ci ricorda il valore della specie
(animanimale). Per finire il suono si fa immagine nei lavori di Kim Cascone, Robin Rimbaud e Amnon
Wolman.
Nutrita è la schiera dei performers: Mimma Pisani e Gaia Riposati, Mat&AleCo (Matteo Licitra & Maria
Alessandra Columbu) e Emilio Prini, bondage di Riccardo Vezzosi con modella e Stefano Mora,
Marcello Grottesi, Deeproject + Antonio De Luca + Laura Muncaciu + David Brutti + Paolo Giri, The
Right Words (of Confucio) con Andrea Pinchi e Marco Pantaleoni, HUMAN INSTALLATION by
Kyrahm e Julius Kaiser, la Ur.L.O Urbino Laptop Orchestra con Neil Leonard, Mita Medici, Paolo
Zanardi, Roberto Memoli e Luca Moroni, Gianluca Stefanelli e Antonio De Luca, Breaking Wood
(Cristiano Petrucci e Alessandro Altarocca), The Wavefuckers (Riccardo Sabbatini e Mattia Stefanini),
Alfredo Ardia (elphek), Enrico Cosimi, Tiziana Lo Conte, Jacopo Pannocchia, Gabriele Quirici.
Il cinema e la videoart e è presente con il lavoro di Vettor e Mimma Pisani, un video prodotto da Faticart di Fathi
Hassan, poi la presenza di Mario Sasso e Ida Gerosa pionieri dell’arte digitale in Italia, una ret rospettiva di
Marcello Grottesi e una prima cinematografica di Deborah Farina (Anarchitaly).


SANDRO CECCHI
Direttore dal 2007 del Sound Art Festival SGUARDI SONORI (vedi pagina Facebook:
http://www.facebook.com/groups/sguardisonori) ed ideatore con
Carlo Fatigoni dell’evento INFINITE SPACES: Concerto per astronauta ed
orchestra di Ennio Morricone, progetto selezionato per l’Expo di
Shanghai per la partecipazione alla mostra sull’ITALIA DEGLI
INNOVATORI presso il bellissimo padiglione italiano creato
appositamente per l‘ Esposizione Mondiale del 2010. Marketing
manager in Carlo Gavazzi Space, fondatore dell’AIPAS (Associazione
Italiana PMI Aerospaziali), ideatore del Centro Servizi Europeo per i
Beni Architettonici e Culturali (CESAR) e del Polo d’Eccellenza sulle Energie Rinnovabili di
Pietrafitta (PG). Esperto nella preparazione di progetti per lo sfruttamento delle tecnologie
aerospaziali nelle applicazioni civili per il miglioramento della vita dei cittadini. E’ ideatore col prof.
Franco Cotana del progetto AlbedoSat e promotore dell’Agenzia Internazionale per la
certificazione dell’Albedo, un sistema per risolvere alla radice il problema del riscaldamento
globale del pianeta. Ha cooperato con vari enti governativi come il VAST (Comitato Parlamentare
per la Valutazione delle Scelte Scientifiche e Tecnologiche), il COPIT (Comitato Parlamentare per
l’Innovazione Tecnologica e lo Sviluppo Sostenibile) e il Coordinamento per l’Aerospazio
dell’Unione delle Province Italiane.
www.facebook.com/sandro.tre e www.linkedin.com/in/sandrocecchi
CARLO FATIGONI
Carlo Fatigoni è uno sculture e video sound artista. Ha collaborato negli
ultimi anni, con danzatori, fotografi, poeti, musicisti, critici e curatori
producendo eventi, video, suoni e installazioni. E' inoltre l'organizzazione
di eventi come il "Blog on Rimbaud" nel 2005 con oltre 200 artisti a Milano
e Torino, "One image portrait" un evento di net art a Cortona-Toscana nel
2006, con oltre 150 artisti, è ideatore e organizza "Sguardi Sonori" Festival
of Media and Time Based Art dal 2004 insieme a Sandro Cecchi. Ultimi
eventi Sguardi Sonori a Berlino, febbraio 2009, e Sguardi Sonori in Italia 2012.
www.faticart.org
Contatti :
Sandro Cecchi e-mail: [email protected] cell.+39-3489355169
Carlo Fatigoni e-mail: [email protected] cell.+39-3334824310