La mostra racconta il lungo e complesso processo che porta alla realizzazione del foulard stampato in seta, unione perfetta di una straordinaria intuizione creativa e di un alto artigianato industriale.

Informazioni

  • Luogo: MUSEO SALVATORE FERRAGAMO
  • Indirizzo: Piazza Santa Trinita 5 50123 - Firenze - Toscana
  • Quando: dal 30/03/2021 - al 18/04/2022
  • Vernissage: 30/03/2021 no, solo evento online
  • Generi: documentaria, disegno e grafica, moda, artigianato
  • Orari: Sarà possibile visitare il percorso espositivo fino alla riapertura fisica dei musei grazie al virtual tour in homepage sul sito. GIORNI DI CHIUSURA 1 gennaio, 1 maggio, 15 agosto, 25 dicembre Offerta di visite guidate con operatori specializzati Prenotazione per gruppi da richiedere via e-mail a [email protected] o telefonando al numero tel. +39 055 3562486 – 2466
  • Biglietti: Intero 8 euro Ridotto 5/4 euro
  • Sito web: http://www.ferragamo.com/museo

Comunicato stampa

Nel corso dei decenni sui tessuti della Maison fiorentina si sono succeduti i temi più svariati, con infiniti riferimenti d'ispirazione, dall'arte orientale ai dipinti del Novecento, ai libri antichi di botanica e di scienze naturali. Stagione dopo stagione, queste molteplici fonti sono state ridisegnate e annotate da illustratori raffinati su fogli, sotto forma di variopinti collage che costituivano di volta in volta il moodboard di partenza del nuovo tema creativo.
Si tratta di una quantità immensa di materiale, che è stato in seguito riunito in oltre un migliaio di volumi oggi conservati nell’Archivio Salvatore Ferragamo



È questo particolare modo di raccogliere ed elaborare le idee a costituire il fil rouge curatoriale dell’allestimento e dell’intero percorso espositivo, dove i tessuti stampati, cravatte o foulard, sono accostati alle fonti d’ispirazione di ogni motivo: libri o dipinti, vasi o sculture, tutti provenienti da musei o collezioni pubbliche, prevalentemente fiorentine, combinati ai disegni preparatori, alle prove di colore.

Una grande Wunderkammer che vuole significare quanto l’apparente semplicità di questi stampati in seta nasconda una grande complessità concettuale e produttiva, proprio come in un gioco di prestigio.