Scintille

Roma - 11/09/2012 : 16/09/2012

Verranno esposte 12 immagini di altrettanti personaggi cardine del processo di unificazione nazionale, le cui effigi, eternate nella pietra dei monumenti loro dedicati, sono state prima fotografate, poi rimaneggiate e infine stampate.

Informazioni

Comunicato stampa

GIUSEPPE GALLO INTERPRETA LE FOTOGRAFIE DI OTTAVIO CELESTINO
SCINTILLE
Dalla scultura alla fotografia: all’origine il disegno
di Ottavio Celestino e Giuseppe Gallo
Dall’ 11 al 16 settembre 2012
Spazio Fontana | Palazzo delle Esposizioni
via Milano, 13 - Roma

In occasione della presentazione della pubblicazione dedicata al 150° anniversario dell’Unità d’Italia – curata da Marimo e presentata dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri Paolo Peluffo - sarà inaugurata la mostra SCINTILLE, Dalla scultura alla fotografia: all’origine il disegno di Ottavio Celestino e Giuseppe Gallo presso il suggestivo Spazio Fontana del Palazzo delle Esposizioni



Verranno esposte 12 immagini di altrettanti personaggi cardine del processo di unificazione nazionale, le cui effigi, eternate nella pietra dei monumenti loro dedicati, sono state prima fotografate, poi rimaneggiate e infine stampate.

Il sodalizio tra Ottavio Celestino e Giuseppe Gallo trae origine dalla comune necessità di spostare l’accento sul processo artistico, celebrando la perizia manuale, il ritorno a una dimensione del ‘fare’ personale e partecipata, alla condivisione di idee e linguaggi. L’utilizzo del banco ottico, l’incisione della pellicola, la riconversione delle superfici dimostrano come siano soprattutto i gesti a sostanziare il progetto. Per questo motivo gli artisti scelgono di rendere visibili al fruitore tutti i passaggi tecnici del processo di lavorazione dell’immagine: dai negativi all’interno di lightbox alle stampe finali.
Celestino e Gallo recuperano iconografie e tecniche tradizionali rendendole contemporanee: l’aleatorietà del risultato consegna i lavori all’attualità, grazie a un divenire che si rivela soltanto in ultima istanza.


L’evento è realizzato grazie alla partecipazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Unità tecnica di Missione per i 150 anni dell’Unità d’Italia.