Scena Natura 2022

Informazioni Evento

Luogo
FIENILE FLUO'
Via di Paderno, 9 , Bologna, Italia
Date
Dal al
Vernissage
20/07/2022
Generi
teatro
Loading…

Quinta edizione Scena Natura, la rassegna multidisciplinare a cura dell’associazione culturale Crexida Anima Fluò, fondata nel 2003 dall’attrice, autrice e regista Angelica Zanardi e dal 2008 operante negli spazi di Fienile Fluò.

Comunicato stampa

Portare il teatro, la danza, il cinema nella natura, creare forme di molteplice connessione e dialogo tra le arti e
l’ambiente, sul fondale maestoso dei calanchi che emergono nel dolce panorama dei colli bolognesi: giunge alla quinta
edizione Scena Natura, la rassegna multidisciplinare a cura dell’associazione culturale Crexida Anima Fluò, fondata nel
2003 dall’attrice, autrice e regista Angelica Zanardi e dal 2008 operante negli spazi di Fienile Fluò (via di Paderno, 9) per
la produzione di spettacoli teatrali, eventi culturali e formativi, residenze artistiche. Sono oltre 25 gli appuntamenti in
cartellone, tra concerti, spettacoli teatrali e di danza contemporanea, proiezioni cinematografiche, workshop ed
esperienze immersive nello spazio naturale: “quello che da sempre ci interessa esplorare è il modo in cui la natura
influenza la creatività – dice Angelica Zanardi, direttrice artistica di Crexida. – Ciascuno di noi è profondamente
connesso con l’ambiente naturale, che è la nostra casa e nel quale ci sentiamo, e siamo a casa: per questo vorremmo
che Scena Natura non fosse una semplice rassegna di fruizione culturale, ma un’esperienza che consente di riappropriarci
dell’intimità e della profondità del nostro legame con la terra”. E proprio delle molteplici relazioni tra arti – performative
e non – e natura si è parlato lunedì 6 giugno nel corso del convegno Connessioni promosso da Crexida al Fienile Fluò, al
quale hanno partecipato una trentina di artisti, studiosi e operatori culturali provenienti da tutta Italia, per condividere
esperienze, pratiche e ricerche, tutte frutto di una attitudine immersiva del proprio fare negli ambienti naturali.
IL TEATRO
Scena Natura 2022 inaugura mercoledì 22 giugno alle ore 22 con OUT! di Allegra de Mandato per la regia di Angelica
Zanardi, protagonista sul palcoscenico (repliche 29 giugno, 13 e 27 luglio, 3 agosto): uno spettacolo dedicato al teatro
con le sue emozioni e le sue ombre. Il racconto intimo e senza pelle di un’attrice, in bilico tra realtà e finzione, fatto di
passione, sogni, successi e delusioni. All’attualità guarda Mio eroe, in programma mercoledì 6 luglio, una produzione
Corte Ospitale di e con Giuliana Musso, una delle più apprezzate interpreti del teatro d’indagine, che mescola
giornalismo d’inchiesta e drammaturgia: al centro dello spettacolo la storia vera di 53 militari italiani caduti in
Afghanistan durante la missione ISAF (2001-2014), raccontata attraverso gli occhi delle loro madri, testimoni dolorose
e potenti di un profondo desiderio di pace e vita. Mercoledì 20 luglio i Racconti di zafferano di e con Maria Pilar Pérez
Aspa portano il pubblico in un’intensa e originale esperienza teatrale, a metà tra spettacolo e degustazione culinaria:
le pagine sul cibo, sulla convivialità, sul nutrimento di autori come Cervantes, Proust, Scarpellini, Montanari diventano
il filo narrativo che accompagna la protagonista nella preparazione di una paella di carne secondo la ricetta dell’epoca
cervantina, che sarà poi servita a fine serata agli spettatori, perché “l’atto di mangiare è uno degli aspetti più culturali
dell’uomo”. In programma a settembre due spettacoli co-prodotti da Crexida assieme a due giovani compagnie teatrali
con le quali è stato realizzato un progetto di tutorship. Giovedì 15 settembre in scena Gramsci gay di Iacopo Gardelli,
co-produzione Studio Doiz/Crexida Anima Fluò: lo spettacolo diretto da Matteo Gatta e interpretato da Mauro Lamantia,
visto in Notti magiche di Paolo Virzì, racconta la figura del grande politico sardo e la storia del movimento operaio a
partire da un episodio di cronaca del 2019, quando un murales a lui dedicato fu imbrattato con scritte omofobe. Venerdì
16 settembre AYCE – ALL YOU CAN EAT di e con Agnese Fois, una riflessione schietta sui disturbi alimentari, sul rapporto
con il proprio corpo e del proprio corpo con gli altri, sulla fame inesauribile e sulle fragilità.
Ingresso: intero € 10, ridotto soci/carta Fluò € 8. Per Gramsci gay e AYCE – ALL YOU CAN EAT ingresso 5€
LA MUSICA
Si intitola Escursonica – Suoni per i colli il programma di musica al tramonto curato da Pierfrancesco Pacoda: musica
narrativa, in grado di dialogare e sintonizzarsi con le atmosfere naturali del luogo, con un doppio set ogni domenica alle
19 e alle 20.30. Si parte domenica 10 luglio con Miglio, cantautore per immagini che dipinge con pennellate pop e
sonorità ispirate alle new wave, all’elettronica e al punk scenari di vita quotidiana e di storie vissute, di amori che
bruciano, di paranoie interiori che prendono vita tra la città e la provincia. Il 17 luglio sul palco salirà Fabio Curto,
cantautore, arrangiatore, polistrumentista che sarà anche il protagonista, il 16 luglio, di SCENA NATURA OPEN MUSICA,
workshop per esplorare come nasce una canzone. Il 24 luglio sarà la volta di Laura Loriga, cantante e pianista che vive
tra Bologna e gli Stati Uniti: le sue sperimentazioni con pianoforte, organo e voce, spesso arricchite da altri elementi
elettrici e acustici (nychelharpa, viola, harmonium contrabbasso) danno vita a originali composizioni che affondano le
proprie radici nella tradizione sia folk che classica. Domenica 31 luglio sarà la volta dell’indie rock degli Altre di B, gruppo
bolognese attivo dal 2005 e protagonista di centinaia di concerti in tutta Europa e negli Usa, compreso il grande
palcoscenico del Primavera Sound di Barcellona. Il 27 agosto appuntamento con l’immaginario sonoro di Adele
Madau, compositrice e violinista, in “The sound of objects special edition”: un concerto che esplora le possibilità sonore
di vari oggetti quotidiani attraverso l’amplificazione e rielaborazione del suono degli stessi, mettendo in dialogo la loro
“anima” musicale con il violino elettrico. Infine 4 appuntamenti al venerdì – 1 e 22 luglio e 5 e 19 agosto - con le
sonorizzazioni di Alessio Bertallot, musicista, autore, conduttore radiofonico e dj, nel 1992, con il gruppo degli
Aeroplanitaliani, vincitore del Premio della Critica al Festival di Sanremo: Landscape Channel mixa musica e proiezioni
in un video Dj set di grande impatto.
Ingresso: 5 €; workshop gratuito per i possessori di Carta Fluo*
IL CINEMA
I giovedì d’agosto di Scena Natura sono dedicati al cinema con la rassegna patrocinata dalla Cineteca di Bologna a cura
di Roy Menarini, critico cinematografico e docente universitario, con la musica come filo conduttore della proposta
2022. Il 4 agosto Motel Woodstock di Ang Lee (2009), incredibile storia di Elliot Tiber, artista, sceneggiatore e scrittore
statunitense, uno dei “padri” del leggendario festival di Woodstock. L’11 agosto il cult Quadrophenia di Franc Roddam
(1979), tratto dall’omonimo album degli Who, che ne furono produttori. Il 18 agosto Mo’ Better Blues di Spike Lee
(1990), film sul jazz raccontato dall’interno, con Denzel Washington nei panni dell’egocentrico trombettista Bleek
Gilliam. Il 25 agosto infine Ultima notte a Soho di Edgar Wright (2021), ibrido tra horror, thriller e dramma psicologico
ambientato nella leggendaria Swingin’ London degli anni Sessanta.
Ingresso alle singole proiezioni: 5 €
LA DANZA
È un workshop gratuito ad aprire “Scena natura Open Danza”, il cartellone di eventi di Scena Natura dedicati a una
delle forme di espressione artistica da sempre centrali nella programmazione del festival: dal 25 al 26 giugno e il 2 e 3
luglio (ore 16-20) Carlo Massari, Gianalberto De Filippis e Michal Mulaem conducono un laboratorio pensato per
accogliere ed integrare differenti linguaggi performativi contemporanei e per indagare le possibilità di movimento del
corpo e la relazione con gli altri corpi all’interno dello spazio naturale. Domenica 7 agosto Fragile, il nuovo spettacolo
di CO-LAB, programma di formazione professionale con la direzione artistica di Mualem/De Filippis Dance Project
dedicato a danzatori già formati ma non ancora avviati alla carriera professionale, mettendoli in contatto con coreografi
accreditati.
Sabato 3 e domenica 4 settembre alle ore 18 ritorna Running up that hill / Esperimenti coreografici in collina, un
progetto di residenze e performance di danza contemporanea pensato per gli spazi verdi di Fienile Fluò e giunto alla
sua nona edizione. In scena: Earth di e con Gil Kerer, una produzione The Israeli Choreographers: un’esplorazione sul
tema del movimento inteso come capacità di percepire e abitare il mondo, e la nostra attitudine emotiva verso di esso.
Ed ancora HOW_TO_just another Boléro con Emanuele Rosa e Maria Focaraccio, duo creato sulle celeberrime note del
Boléro di Ravel, nel quale i due danzatori in scena si muovono all’interno di uno spazio limitato tentando di costruire
una possibile coesistenza. RED CARPET, una produzione Crexida/Anima Fluò con Matilde Bergamini e Martina La
Ragione, in cui la riflessione del passaggio sul tappeto rosso diventa lo spazio e il tempo del viaggio verso un altrove da
scoprire e insieme costruire. Gorputzu Laburra di Eva Guerrero con Garazi Lopez de Armenti, spettacolo che nasce dalla
ricerca dell’uso del corpo in alcune ritualità religiose, per arrivare alla pace e all’equilibrio. Il duo Eva Guerrero – Garazi
Lopez de Armentia propone anche Within, una video danza interattiva fruibile attraverso occhiali per realtà virtuale per
vivere la danza come mai prima d’ora.
Ingresso: intero 8 €, ridotto 6 €