Sbagliato – Vertigine

Roma - 14/10/2016 : 13/11/2016

Le installazioni visionarie di SBAGLIATO sono il risultato di una sinergia tra architettura, grafica, fotografia e collage, attraverso la quale gli elementi architettonici possono essere "campionati", elaborati e riproposti nel contesto urbano, in modo eterogeneo ma non casuale.

Informazioni

  • Luogo: GALLERIA VARSI
  • Indirizzo: Via di Grotta Pinta 38 - Roma - Lazio
  • Quando: dal 14/10/2016 - al 13/11/2016
  • Vernissage: 14/10/2016
  • Autori: Sbagliato
  • Curatori: Chiara Pietropaoli
  • Generi: arte contemporanea, personale
  • Orari: da martedì a sabato dalle ore 12 alle 20, domenica dalle ore 15 alle 20, lunedì chiuso

Comunicato stampa

Dal 14 ottobre al 13 novembre alla Galleria Varsi arriva la straordinaria personale dal titolo Vertigine del gruppo di architetti e designer SBAGLIATO.

Le installazioni visionarie di SBAGLIATO sono il risultato di una sinergia tra architettura, grafica, fotografia e collage, attraverso la quale gli elementi architettonici possono essere "campionati", elaborati e riproposti nel contesto urbano, in modo eterogeneo ma non casuale



Il gruppo romano si è messo alla prova su più contesti a livello nazionale ed internazionale realizzando numerosi interventi nelle più importanti capitali del mondo: Londra, Barcellona, Budapest, New York, Miami, Santiago del Cile, Seychelles, Lisbona, Cracovia, Liegi, Chicago, las Vegas.

“La componente effimera del nostro lavoro ci entusiasma, quando lavoriamo cerchiamo di non suggerire una risposta ma di generare una domanda, e questo deve avvenire sia quando il lavoro è in perfette condizioni sia durante il processo di deterioramento” hanno dichiarato i ragazzi di SBAGLIATO che utilizzano, per la maggior parte dei loro lavori, stampe in grande formato che aggiungono elementi architettonici laddove non erano stati previsti. Così facendo il gruppo di artisti stravolge sia il progetto architettonico iniziale che la percezione degli spettatori.

Compiere “Eterotopie”, dunque, e aprire luoghi su altri luoghi, è stato da sempre una necessità per SBAGLIATO, che con i suoi interventi visionari si è spinto oltre il limite imposto dalla materia, aprendo fratture simboliche nel tessuto urbano e invitando lo spettatore a guardare oltre il vuoto.

Ma è possibile fare esperienza del vuoto?

Da questa domanda ha origine Vertigine, titolo che richiama da un lato l’architettura, le sue “altezze” e dall’altro una paura, una sensazione legata alla percezione umana.

Il progetto espositivo prosegue quindi la ricerca di SBAGLIATO sulla distorsione della percezione nello spazio pubblico, indagando questa volta l’elemento architettonico simbolo dell’ascensione: la scala, in relazione allo spazio e agli individui. L’elevarsi dalla terra è stato da sempre un bisogno primordiale di tutte le civiltà, esplicitato nel tempo tramite l’elaborazione di sistemi simbolici e costruttivi.

Attraverso la realizzazione di una grande installazione labirintica – la riproduzione visiva della tromba di una scala rovesciata a 90°- e una serie di disegni e opere fotografiche, SBAGLIATO stravolge gli spazi della Galleria Varsi infrangendo le leggi della prospettiva, della visione, avvicinando lo spettatore all’esperienza del vuoto, attivando le possibili reazioni, istinti, scaturiti dal contatto con esso.


Immagini, comunicato stampa e intervista scaricabili qui: https://we.tl/0OcaWlV0rJ


______________________________________________________________



La Galleria

La Galleria Varsi è tra le più giovani realtà che producono street culture nella capitale dal 2013, rivolgendo il suo sguardo alla scena underground continuando ad accogliere i migliori artisti del momento. Situata nel centro storico di Roma apre le sue porte permettendo ad artisti contemporanei e d’avanguardia di alternarsi con mostre personali. Numerosi sono infatti gli artisti (writer, street artists, illustratori, scultori e fotografi) per o più appartenenti alla street culture, la cui innovazione ha consacrato la galleria come spazio originale nel panorama omano. “Nonostante abbia pochissimi anni di esperienza – dichiara Massimo Scrocca, il fondatore – la Galleria Varsi è sicuramente riconosciuta a livello internazionale, grazie anche alle continue collaborazioni con artisti internazionali del calibro degli Etam Cru, Herakut, Dulk, Etnik, Run, Alice Pasquini, Nosego, M.City, Solo, Daniele Tozzi, Mr. Thoms, Jacopo Mandich, Diamond e due leggende sacre nella scena dei graffiti americana anni 80, Blade eSkeme. Fin dall’inizio, la Galleria ha infatti puntato sull’importanza di comunicare con l'estero tramite i propri canali (sito web, shop online, social, etc) divenendo, soprattutto per i turisti americani, tappa fissa durante un viaggio a Roma”.

Gli artisti

SBAGLIATO è un progetto artistico fondato nel 2011 da tre architetti e designers romani, nasce dal desiderio di generare un’interferenza nel tessuto urbano, creando "varchi" all’interno dell’ordine rigido composto dalle architetture. Tale esigenza si esprime e realizza attraverso l'utilizzo del poster, mezzo di comunicazione ideale per la sua natura effimera e per l'attitudine mimetica, caratteristiche distintive della poetica del gruppo. Negli ultimi anni SBAGLIATO ha partecipato a molteplici manifestazioni di Arte Pubblica tra cui Life Is Beautiful di Las Vegas, L'ALT!rove Festival di Catanzaro, il Cheap Festival di Bologna, il Memorie Urbane Street Art Festival di Gaeta e realizzato interventi in giro per il mondo. Nel 2012 presenta la sua prima mostra personale alla 999Contemporary di Roma e l'anno seguente viene selezionato per il progetto Collicola On The Wall a Palazzo Collicola, Arti Visive Museo di Spoleto, dove realizza un'installazione permanente. Nel 2015 espone alla storica Galleria Toselli di Milano e alla mostra collettiva itinerante Eterotopia, presentata a Palazzo Fazzari, a Catanzaro e all'Ex Dogana di Roma, dove nel 2016 partecipa al progetto espositivo Il Paradiso Inclinato, a fianco a nomi del calibro di Alighiero Boetti e Sol LeWitt.