Salvator Rosa – (1615-1673) incisore

Chiasso - 01/02/2015 : 12/04/2015

All’interno del filone relativo alla “grafica storica”, il m.a.x. museo propone – in occasione dei quattrocento anni dalla nascita – una mostra dedicata al grande maestro del Barocco: Salvator Rosa, personalità complessa, collerica e al tempo stesso geniale.

Informazioni

Comunicato stampa

SALVATOR ROSA (1615-1673) incisore
Trasformazioni tra alchimia, arte e poesia
m.a.x. museo

Mostra a cura di
Werner Oechslin
Nicoletta Ossanna Cavadini

All’interno del filone relativo alla “grafica storica”, il m.a.x. museo propone – in occasione
dei quattrocento anni dalla nascita – una mostra dedicata al grande maestro del Barocco:
Salvator Rosa, personalità complessa, collerica e al tempo stesso geniale

Maggiormente
conosciuto come pittore, poeta e musicista, viene qui presentato il Salvator Rosa incisore
con i disegni preparatori, le preziose matrici in rame e le sue stampe corrispondenti,
provenienti dall’Istituto Nazionale per la Grafica di Roma, del Ministero dei beni e delle
attività culturali e del turismo (MIBACT), oltre che dalla Civica Raccolta delle Stampe
Achille Bertarelli di Milano e dal Museo Civico Ala Ponzone di Cremona. Saranno presenti
anche opere provenienti da altre importanti collezioni pubbliche e private e la riproduzione
dei disegni preparatori alle incisioni provenienti dal Gabinetto dei Disegni e delle Stampe
di Firenze.
In particolare, in mostra sarà messa in luce la fortuna critica di Rosa riscontrata con il
mondo del Nord Europa grazie alla diffusione delle sue stampe con iconografie inconsuete
e i suoi volumi di satira. Tale sezione è resa possibile grazie alla collaborazione con la
Stiftung Bibliothek Werner Oechslin di Einsiedeln che sarà anche prestatrice di preziosi
volumi e incisioni.

Attivo a Napoli, Firenze e Roma, Salvator Rosa esprime nelle sue pitture storiche,
mitologiche e filosofiche, una continua curiosità e spirito di meraviglia che tocca anche
l’aspetto esoterico, alchemico e magico (streghe e incantesimi) fino a quello musicale e
poetico con le Satire (parzialmente pubblicate postume). Tematiche che partendo dai
circoli afferenti all’Accademia dell’Arcadia avranno particolare risonanza negli ambienti
culturalmente più vivaci in ambito europeo.
Fra le opere principali esposte in mostra si ricordano: Il Genio di Salvator Rosa,
Alessandro nello studio di Apelle, Cerere e Fitalo, Glauco e Scilla, Apollo e la Sibilla
Cumana, La Caduta dei Giganti, La Morte di Attilio Regolo, Il Sogno di Enea, Diogene che
getta via la scodella, Democrito in meditazione, L'Accademia di Platone, Combattimento di
Tritoni e le enigmatiche figure di Uomini e Soldati. Ma l’appellativo di “Salvator delle
battaglie”, dovuto alle numerose rappresentazioni pittoriche di grandiose scene, sarà
comprensibile in mostra grazie a incisioni e alla visione di un dipinto inedito proveniente da
una Collezione privata ticinese.


All’esposizione del m.a.x. museo si accompagnano una serie di eventi collaterali, fra cui
una conferenza realizzata in stretta collaborazione con il Circolo “Cultura, insieme” di
Chiasso e un appuntamento al Cinema Teatro di Chiasso.

Eventi collaterali
In concomitanza con la mostra si terranno i seguenti appuntamenti:

visita guidata gratuita, con il solo pagamento del biglietto d’ingresso
domenica 8 febbraio 2015
ore 10.00
m.a.x. museo

racconto per immagini e suoni con Vittorio Sgarbi e Alessio Bidoli
Il Fin La Meraviglia ovvero il Barocco in Arte e Musica
domenica 15 marzo 2015
ore 16.00
presso il Cinema Teatro Chiasso

conferenza di Claudio Bonvecchio
professore ordinario all’Università dell’Insubria
Esoterismo e alchimia fra arte e grafica nell’opera di Salvator Rosa
mercoledì 25 marzo 2015
ore 20.30
presso il foyer del Cinema Teatro Chiasso

in collaborazione con il Circolo “Cultura, insieme” di Chiasso
visita guidata gratuita, con il solo pagamento del biglietto d’ingresso
domenica 12 aprile 2015
ore 10.00
m.a.x. museo

Laboratori didattici al m.a.x. museo
Come per ogni esposizione, il m.a.x. museo organizza laboratori per bambini e adulti.
In occasione della mostra dedicata a Salvator Rosa vengono proposti tre temi:

1. DMS Disegno – Matrice – Stampa
Utilizzando un supporto speciale stamperemo le nostre opere come i grandi artisti del
passato. Ritroviamo questa tecnica osservando la mostra. Quali sono le similitudini e le
differenze?
(a partire da 3 anni)

2. Mitologia e simboli
Creiamo un mondo nascosto con i personaggi mitologici che animano le opere in mostra. In
quali luoghi ci porterà la fantasia e quale sarà il loro significato?

3. L’arte di copiare
Sovrapponiamo il nostro tratto alle figure che animano le opere in mostra e realizziamo una
monostampa. Dove troveremo l’opera originale?
(a partire da 3 anni)



I laboratori didattici sono rivolti a:
• classi delle scuole dell’obbligo: si tengono in orario scolastico durante la settimana,
dal lunedì al venerdì
• bambini e adulti: sabato e domenica (ore 15.00-17.00) e mercoledì pomeriggio

Tutti i laboratori – svolti da operatrici didattiche con certificato del Percorso Formazione
Specialistica rilasciato dall’Associazione Bruno Munari – si svolgono presso il m.a.x. museo
sull’arco di due ore circa con gruppi scolastici di minimo 15 e massimo 25 partecipanti,
mentre per gruppi liberi si richiede un minimo di 15 presenze.
L’attività sarà seguita da una visita “attiva” alla mostra (anche in questo caso con criteri
diversi secondo il gruppo di partecipanti).
Il costo complessivo per laboratorio è di CHF 10.- / Euro 8 (bambini), CHF 15.- / Euro 12
(adulti); il materiale viene messo a disposizione dal museo.
Iscrizioni presso il m.a.x. museo ([email protected]).