Roberto Sala – Oltre il confine chissà

Pineto - 06/09/2015 : 12/09/2015

Le sue fotografie, espressione della sua presenza in luoghi e città simbolo del mondo dell’arte contemporanea e anche testimonianze del suo vivere, legate alla sua particolare professione, invitano, infatti, lo spettatore a interrogarsi sulla questione della labilità dei confini e del loro superamento.

Informazioni

  • Luogo: VILLA FILIANI
  • Indirizzo: Via Gabriele D’Annunzio 175, 64025 - Pineto - Abruzzo
  • Quando: dal 06/09/2015 - al 12/09/2015
  • Vernissage: 06/09/2015 ore 19
  • Autori: Roberto Sala
  • Generi: fotografia, personale
  • Orari: tutti i giorni dalle ore 20.00
  • Sito web: http://www.robertosala.com

Comunicato stampa

Dal 6 al 12 settembre 2015 gli spazi dell’ottocentesca Villa Filiani di Pineto (TE), accoglieranno “oltre il confine chissà”, personale del fotografo e grafico ROBERTO SALA, il cui paradigmatico titolo, scelto per l’esposizione, nella diretta citazione di un verso della canzone La casa di Hilde di Francesco De Gregori, condensa il contenuto poetico dei suoi scatti, definendone al contempo l’ambito tematico di ricerca

Le sue fotografie, espressione della sua presenza in luoghi e città simbolo del mondo dell’arte contemporanea e anche testimonianze del suo vivere, legate alla sua particolare professione, invitano, infatti, lo spettatore a interrogarsi sulla questione della labilità dei confini e del loro superamento. Le immagini proposte sono luoghi tanto reali quanti ideali, dove l’obiettivo di Sala, nel mettere in evidenza le geometrie che caratterizzano i paesaggi urbani, edifici e monumenti che li identificano, e che sono anche la sua cifra compositiva, sfuma verso il concetto di attraversamento. Un confine, dunque, può diventare permeabile, ampliarsi, addirittura annullarsi. Valicando le soglie della visione, Sala da un’immagine ne ricava di diverse e di nuove, ponendo in tal senso la coscienza individuale su ciò che sta al di là di un’ipotetica linea, e che pertanto presuppone il riconoscimento dell’identità dell’altro. Il luogo stesso che accoglie la mostra, Villa Filiani, si fa emblema di un’entità espansa, che vede nell’oltreconfine un’intenzione, una spinta verso il futuro. “oltre il confine chissà” è curata da M. Letizia Paiato, ed è promossa dal Comune di Pineto in collaborazione con l’associazione Yoruba diffusione arte contemporanea di Ferrara.
ROBERTO SALA (Lanciano 1965), dal 1990 è fotografo, grafico editoriale e art director della rivista Segno. Dal 2013 insegna Tecniche espressive integrate (grafica) per il biennio di Terapeutica Artistica presso l’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Le sue opere fotografiche sono esposte per la prima volta nel 2009 con Lightscape Pescara, una serie d’immagini della città adriatica a corredo dell’omonimo volume di Andrea Mammarella pubblicato fra il 2007 e il 2008. Nel 2011 la personale A sort of Homecoming / Come un ritorno a casa è esposta alla Galleria Marconi di Cupra Marittima (AP), a Il ritrovo di Rob Shazar di Sant’Agata de’ Goti (Bn), da Piomonti a Roma, a Per Mari e Monti a Civitanova Marche (Mc), alla Galleria Verrengia di Salerno, e presso Usomagazzino di Pescara. Infine, una selezione di suoi scatti sono esposti alla collettiva Vedute, vedere e sentire organizzata da Marche Centro D’Arte a San Benedetto del Tronto (AP) nel 2014 e nello stesso anno è presente a Setup Contemporary Art Fair, fiera d’arte indipendente di Bologna. www.robertosala.com