Roberto De Pol

Venezia - 28/03/2013 : 21/05/2013

Il progetto, completamente inedito, è stato pensato appositamente per la galleria, e costituisce una importante tappa all’interno della ricerca dell’artista. Interessato al legame che si crea tra le ragioni dell’opera e quelle del contesto in cui è collocata, De Pol in ogni allestimento sperimenta le diverse possibilità a cui questa relazione può dar voce.

Informazioni

Comunicato stampa

La Galleria Michela Rizzo è lieta di annunciare l’inaugurazione della nuova mostra personale di Roberto De Pol, a cura di Elena Forin.
Il progetto, completamente inedito, è stato pensato appositamente per la galleria, e costituisce una importante tappa all’interno della ricerca dell’artista.
Interessato al legame che si crea tra le ragioni dell’opera e quelle del contesto in cui è collocata, De Pol in ogni allestimento sperimenta le diverse possibilità a cui questa relazione può dar voce


Per questa occasione l’artista ha ragionato su vari concetti che coinvolgono principalmente le idee di spazio, di tempo inteso come frequenza, e di attivazione della memoria e del ricordo.
Un insieme di oggetti sonori allestiti in vario modo nelle sale della galleria, verranno attivati tramite dei dispositivi costruiti dall’artista. Ciascuno di questi meccanismi è pensato per creare delle interferenze nella percezione del suono, che quindi si diffonderà nello spazio attraverso sovrapposizioni continue. Gli spettatori si troveranno quindi in un ambiente estremamente contraddittorio, in cui potranno sperimentare non solo varie forme di percezione -dalla completa inaccessibilità, fino al riconoscimento di una o più tracce sonore- ma anche varie modalità di relazione –prevaricazione, sottomissione, resistenza- e di assorbimento di un messaggio.

Roberto De Pol è nato a Mannheim (Germania) nel 1977.
Residenze
Eventi Arte Venezia –studio a forte Marghera- (2012); Selezione per Corso Avanazato in Arti Visive, Fondazione Ratti, Como (2011); Bevilacqua La Masa –studio-, Venezia (2010); Selezione della Trento School of Menagement per il progetto “You are me”, Trento (2006).
Tra le principali esposizioni si rammentano: Whatever works, Upload Projects, Trento (mostra personale, 2012); Trifase, Dolomiti Contemporanee, Taibon Agordino –BL- (mostra collettiva, 2012); Future Landscape a changing exhibition, Parco del Contemporaneo, Venezia (mostra collettiva, 2012); Project for Osloo, La collezione di carrozzeria Margot, 54 Biennale di Venezia (mostra collettiva, 2011); Personality L.Carroll T.Cragg R.De Pol R.Nonas M.Sar tori E.Winarto, Galleria Michela Rizzo, Venezia (mostra collettiva, 2011); Corso Aperto, Fondazione Ratti, Como (mostra collettiva, 2011); Officina Italia 2 - Nuova creatività italiana, (mostra collettiva, varie sedi espositive, 2011); Metal sheet, wood, screws, rubber tubes, electric pumps, electric cables, water, gutters, adhesive tape, sensor and timer, Perugi artecontemporanea, Padova (mostra personale, 2010); Opera2010, Fondazione Spinola Banna, Torino (mostra collettiva, 2010); 94 Colletiva giovani artisti, Bevilacqua La Masa, Venezia (mostra collettiva, 2010); Evading Custom, Le Dictateur, Milano (mostra collettiva, 2010); Workshow, Palazzetto Tito, Venezia (mostra collettiva, 2010); Open Studios, Bevilacqua La Masa, SS. Cosma e Damiano, Venezia (mostra collettiva, 2010); Festival della Bassarisoluzione, Bari (mostra collettiva, 2009); Nuvole di marmo, Galleria Nuova Icona, Venezia (2009); 92 Collettiva giovani artisti, Bevilacqua La Masa, Venezia (mostra collettiva, 2008); The Private Eye: a Prologue, Museum of Modern Art, Ljiubijana (mostra collettiva, 2008); 90 Collettiva giovani artisti, Bevilacqua La Masa, Venezia (mostra collettiva, 2008); You are me, Mart, Rovereto (mostra collettiva, 2008).